Ramtha: Esseri interstellari

GizehEstratto da: “Esseri Interstellari – La natura della realtà- Ramtha”

… Essi provengono dall’interno della vostra Via Lattea, da un luogo dove il sole è blu e non giallo. Anch’essi sono vostri fratelli ed il luogo da cui provengono esiste da molto, molto tempo. Questi esseri non muoiono mai. Anch’essi sono qui per seminare, ma anche per portare a casa il seme.
Non sono spregevoli, ripugnanti o crudeli. Sono decadenti. Sono umanoidi che posseggono anima e spirito. Si stanno dibattendo nell’agonia della loro evoluzione che muore, perché sono divenuti così intellettuali che hanno bruciato ogni emozione. Hanno grande difficoltà a comprendere l’amore: A comprendere una carezza, un abbraccio, il calore di una mano.

Leggi il seguito

Annunci

Preparazione e Cambiamenti sulla Terra

earth_changesPreparazione e Cambiamenti sulla Terra

un estratto da:  “Ramtha – L’ENIGMA  DI VOI E DEL TEMPO”

Evento: World Update Workshop (28.4.2012)

. . . Questi cambiamenti sulla Terra e nella vostra galassia a spirale, e in verità, in tutti i vostri paesi, non sono contro di voi. Se avete una mente che possa essere liquida abbastanza da sapere che l’ordine naturale dell’evoluzione è “cambiamento”. Tutto è reso migliore sullo slancio di ciò che è stato. Ogni grande essere sa questo. La materia statica attraversa lunghi pensieri di cambiamento finché qualcosa la scioglie, e la riforma. Questo è il modo, l’amore che Dio è. Questi giorni, ora sono qui. Vi dirò immediatamente, il mondo non sarà distrutto come molte persone pensano. Ma ci sono elementi della vostra società che sono insostituibili, che se ne andranno. Ci sono paesaggi che si muoveranno e cambieranno come colore che scorre sulla tela verso un altro colore. Queste sono tutte le dinamiche di un mondo vivente, di un mondo vivente. E’ dinamico. Il mondo naturale è dinamico. Non si può sempre ritenersi al sicuro guardando attraverso le sbarre in uno zoo. Ci sono luoghi in cui ho detto dovreste andare, se siete interessati, con cui non sarete mai felici, perché nel subconscio siete ancora a trent’anni fa, e avete in qualche modo già fatto questa cosa, tanto che, quasi ambiziosamente fate in modo di vivere ogni singolo giorno contro di essa. E’ brutto, l’avete già fattoo, avete già fatto tutto questo. Ma vedete, non avete mai visto che quando il vostro supermarket non avrà più cibo, la vostra macchina non funzionerà, e la vostra elettricità se ne sarà andata, che cosa farete allora? Chi sarete quando la cosa che vi asciuga i capelli non funziona? E dove progettate di andare? Queste sono realtà realistiche, in questo tempo in cui la natura si evolve in questo reame.
Leggi il seguito

Ramtha: Il perdono

forghivenessEstratto da:  Ramtha – “Intervento divino e alterazioni della storia attraverso grandi personaggi”

… “Maestro perché io penso solo alle cose mondane e non riesco a focalizzarmi sulle grandi cose su cui voglio pensare?” La risposta sarebbe… “Perché lo vuoi”. Questa è una grande domanda e risposta. Il comportamento da piccola mente è dovuto al fatto che quel grande Essere eterno ha scelto di essere in quel modo, ed è come ciò che ho appena detto… ossia che c’è un pericolo nell’illuminazione per le piccole menti, perché la piccolezza di mente è fatta per pensieri di molto tempo fa, che poi si sono manifestati chimicamente, e manifestati fisicamente nella realtà del tempo, distanza e spazio e abbiamo avuto la prima parodia di quelle emozioni, come vi è stato ben insegnato, e voi avete una rete neurale emotiva in cui avete accumulato queste piccole pietre nella vostra vita.

Leggi il seguito

Il fuoco della fenice – Siete quello che pensate

FenixIl fuoco della fenice – Siete quello che pensate

Ramtha

Sapete, l’altra storia sullo splendido uccello che fa il suo nido e poi dà fuoco al nido e a se stesso, riguarda il prendere questa realtà, farne esperienza e poi concluderla, bruciarla. E poi quando nasce, vola via dal nido.   E’ rinato, è un uccello nuovo. Questo è ciò che significa la storia. Riguarda il cambiamento di oggetti molecolari, ma funziona solo se l’intento è cambiato, non deve essere ipocrisia, negazione, fuga, ma vero e retto intento. Bruciamo noi stessi col fuoco ammettendo la nostra colpa. Bruciamo noi stessi col fuoco ammettendo le nostre menzogne. Bruciamo noi stessi ammettendo la nostra infedeltà. Bruciamo noi stessi ammettendo il nostro latrocinio. Bruciamo noi stessi ammettendo la nostra astuzia con l’intenzione di fuorviare. Riguarda questo. Bruciamo tutto; confessiamo tutto. E sappiamo che quando lo facciamo, il nostro mondo sarà scosso. La fenice sa che sta costruendo uno splendido nido che presto verrà bruciato, perché ciò che succede quando diventiamo puri nell’intento é che tutta la nostra vita cambia. Sì, cade a pezzi. Ma quando veniamo resuscitati dalle ceneri, viviamo da immortali.  Non siate cosi sbigottiti. Non siate cosi sbigottiti. Cenerentola non ha avuto un lieto fine? Lei e il Sig. Meraviglioso non sono forse vissuti felici e contenti?   E i topi restano cavalli. Non sono forse contenti? E che dire della povera zucca che sarebbe stata svuotata durante l’inverno? Non è felice ora di essere una bella carrozza dorata parcheggiata in qualche garage? E quei vecchi stracci che lei indossava? Non sono contenti di non essere stati bruciati? Ora sono seta e raso su cui la polvere scivola via. Questo è un lieto fine. E la fenice che crea il suo nido, in altre parole, quello che fa è che prende ogni stelo della sua personalità, della sua vita consapevole e tesse un nido a cui darà fuoco. Simbolicamente questo significa che sta per esporla. E quando lo fa, essa viene trasmutata. E che cosa accade all’uccello? L’uccello vola via e diventa un immortale. Non morirà più. Non è straordinario tutto questo? Se volete contestare la scienza, accomodatevi pure. Ma non siete abbastanza attrezzati per farlo. La meccanica quantistica dice questo – ascoltate molto attentamente, perché questa è una parte della fisica che voglio che studiate. E ci sono libri. Non dovete usare la matematica, dovete solo capire la teoria, essa dice questo: che ogni particella, ogni elettrone esiste simultaneamente in ogni dimensione come tutt’altra cosa da quello che attualmente si vede.  Ogni particella subatomica – in questo caso parliamo di elettroni – se li percepiamo come elettroni, noi come Osservatore ci aspettiamo che l’energia sia quell’ elettrone. Punto. Quell’ elettrone esiste simultaneamente al di fuori della nostra osservazione come ogni altro potenziale di particella in ogni altro tempo, incluso questo. Punto.  Io Sono l’Osservatore. Io osservo l’energia secondo il mio atteggiamento, e tutta l’energia corrisponde al mio atteggiamento. Ho perciò scelto, dalla continuità del potenziale, una realtà limitata. Punto.

Questa particella limitata è anche una particella di immortalità. questo atteggiamento potenzialmente è anche un atteggiamento di immortalità. Punto. Voi siete quello che pensate. Consapevolezza ed Energia creano la realtà. E così, pensate un po’ alla vostra miserabile vita, quante volte vi sentite dispiaciuti per voi stessi, e avete bisogno che persone, luoghi, cose, tempi ed eventi vi inducano ad esserlo, e li tenete stretti in modo da poter provar dispiacere? Quante volte siete stati vittime? Avete dovuto avere un tiranno per sentirvi vittimizzati. Chi è quindi che crea questo gioco? Voi. Sognate un vestito di seta e di raso? Bene, ma chi è che continua a provar dispiacere perché indossa stracci? Stracci saranno. Capite? Quanti di voi capiscono? Pensate di essere malati? Sarete malati. Pensate che state invecchiando? Invecchierete. Siete miopi? Siete di mente ristretta. Siete presbiti? Perché allontanate tutto e lo posponete. Voi siete tutto quello che pensate di essere, e questo è il modo in cui Dio vede.

Fonte:  Ramtha “Quando le fiabe diventano realtà” – Macroedizioni

Ramtha: Il Karma e la libera volontà

karmicIl karma e la libera volontà

 Ora vogliamo affrontare l’argomento del karma e della libera volontà.  C’è chi dice  che questa vita è stata prestabilita, e perciò dovrà svolgersi secondo la linea del tempo, o destino, inciso nel nostro patrimonio genetico.  Se questo fosse vero, se la vita fosse prestabilita, allora significa l’abolizione della libera volontà.  E se ad ogni anima e spirito individuale non è permesso l’impulso della libera volontà, essi non hanno alcun movimento; di conseguenza non sono consapevolezza ed energia, ma sono semplicemente contenuti come potenziale all’interno del Vuoto. E’ la libera volontà che permette la mobilità dell’esistenza individuale.

Senza libera volontà non c’è esistenza. E la più grande comprensione che ci permette di rapportarci a questo, è immaginare uno Spirito libero e amorevole, un essere umano gettato in una prigione senza finestre, né aria fresca, né luce per il resto della sua vita. Ecco che cosa vuol dire essere privi della libera volontà. Ed è la punizione suprema che l’uomo esercita sull’uomo quando gli toglie il dono più grande, la sua libera volontà, perché senza di essa non c’è vita.

Per mettere dunque a tacere quell’argomentazione: la vostra vita è forse programmata dai signori del karma? No, non lo è. E’  prestabilita? No, non lo è, poiché affermare una cosa del genere negherebbe la libera volontà. Il karma, sottende una linea del tempo che abbiamo scelto sul Piano della Beatitudine prima di incarnarci e che ci attira determinate esperienze di vita per  risolvere le questioni rimaste in sospeso, ma noi possiamo sempre nella vita cambiare la nostra linea del tempo. 

Se noi siamo consapevoli del nostro potere creativo, allora possiamo vivere una vita che creiamo noi stessi; altrimenti saremo vissuti in balia delle nostre forme-pensiero incise nella nostra genetica, che ci condizioneranno continuamente riportandoci nel passato.  

Il Karma è semplicemente un’altra parola per dire “realtà che viene creata”, e quello che pensate tornerà a voi, naturalmente, è la vostra legge, nel vostro mondo naturale. Ma possiamo cambiare tutto con una percezione diversa, è così che cambiate la vostra vita, cambiate il modo di pensare, e così cambierà anche la vostra vita.

Ramtha: Il senso della vita è viverla

Un essere “superiore” trova la felicità ovunque esso sia

Non importa dove sei, importa come sei, ovunque tu sei

Fonte:  /www.stampalibera.com

(1) Nota:  Ramtha chiama ogni suo allievo “Maestro”

lifeMaestro(1): È vero che proprio io ho scelto di ritornare in un corpo?

Ramtha: Chi altro avrebbe dovuto scegliere per te?

Maestro: Ma allora, puoi dirmi perché ho scelto questo tempo e questo luogo per tornare?

Ramtha: Per fare esperienza della vita in questo tempo e in questo

Maestro: Ma non esiste un particolare fine, per raggiungere il quale ho scelto di tornare?

Ramtha: Il “particolare fine”, maestro, è il privilegio di sperimentare la vita.

Maestro: Quindi potrebbe essere tutto.

Ramtha: Può essere tutto. Ma non è una cosa specifica. Sei tornata semplicemente per sperimentare la vita. Tu hai scelto “te”. E perché no? Hai scelto questo tempo – e perché no? È un tempo meraviglioso. La vita ora è in piena fioritura – ed anche tu lo sei.

Vivere è diventata un’esperienza irrilevante e non apprezzata, tanto che, anziché vivere, si cerca di fare qualcos’altro. Eppure il primo e fondamentale motivo per cui sei qui è semplicemente vivere! La cosa più gloriosa che puoi compiere in questa vita, maestro, è di viverla pienamente. Non è una verità? Cosa sarebbe un grande Re, se non avesse prima la vita per diventarlo?

Essere re non è stato il suo fine. Lo è diventato solo perché ha deciso che poteva essere un’esperienza piacevole. La cosa più importante però è stata aver vissuto fino al momento in cui è potuto diventare re!La tua più grande impresa nella vita sarà viverla pienamente.  Forse questo non è proprio ciò che vuoi sentire, ma ti assicuro, maestro, che quando starai per morire, apprezzerai questa risposta. Tutti pensano di dover avere una giustificazione per la loro esistenza. “Ah, maestro”, mi dicono, “qual è il mio destino qui, il senso di questa vita? So che c’è un motivo per cui sono qui.” E allora rispondo: “Vivere!” e loro sono perplessi e si sentono infelici, perché si aspettano un piano minuziosamente elaborato in cui aleggiano sopra un grande monte come salvatori dell’umanità, avvolti in vesti d’oro e attorniati da uccelli cinguettanti. Il tuo fine, maestro, è semplicemente vivere. Tutto ciò che fai per questo, aumenterà la tua bellezza e contribuirà all’espansione globale della vita.

Leggi il seguito

La grande nave di MU e di Lemuria

Astronave madreEstratto da: “Telos I protocolli della Quinta Dimensione” – Melchisedek Edizioni

Da Adama  di  Telos:

C’è confusione sul tuo pianeta e in molti scritti sulla differenza tra Lemuria e Mu. Lemuria era il grande continente che è considerato la “Terra Madre” sul pianeta e che è venuto meno durante la terza dimensione, 12000 anni fa. La terra di Mu esiste, invece, in un altro universo chiamato “universo di Dahl”, e rappresenta il paese dal quale i primi Lemuriani arrivarono oltre 4.500.000 anni fa. Il nome “Mu” è stato dato poi anche alla gigantesca nave spaziale con la quale arrivarono i primi Lemuriani sulla Terra dall’universo di Dahl. Il paese originale di Mu praticamente risiede molto vicino al posto che voi conoscete come la costellazione di Cassiopea. . . .

Avevamo costruito un’enorme nave spaziale, che oggi voi chiamereste “nave madre”, e che noi abbiamo denominato “la grande nave di Mu”, perché ai tempi era una delle più grandi che esistessero.

Molti degli esseri che si avventurarono per primi fuori dalla nave di Mu sono alcuni dei tanti amati maestri ascesi che oggi conoscete molto bene e che vi stanno guidando incessantemente verso casa, verso il cuore di Mu, il luogo dell’amore e della compassione, il paradiso con il quale adesso desiderate riunirvi.

Vi potrà sorprendere che il capitano di questa grande nave, al quale era stato affidato il comando, non era altri che il più raggiante e amato dei Maestri, Sananda, anche conosciuto nella sua ultima incarnazione 2.000 anni fa come il maestro Gesù.  Il Maestro Maitreya, il Cristo planetario, i Maestri St. Germain, El Morya, Madre Maria, Maria Maddalena, Nada, Aurelia, io stesso come Adama, Lord Lanto e Serapis Bey, per nominare solo alcuni, fummo tra i primi Lemuriani ad aver messo piede su questo suolo, con l’intenzione di portare amore, conoscenza e saggezza per assistere l’evoluzione di questo pianeta, e per soddisfare la richiesta del Creatore.

Il continente di Lemuria esisteva come paese prima che arrivassimo, e c’erano poche persone che lo abitavano ai tempi, ma non era chiamato così. A dir la verità non aveva un nome specifico, dato che la lingua non era così sviluppata, e noi lo chiamammo Lemuria, in ricordo del nostro pianeta natale “Lemur”.

Ecco perché io, Adama, sono conosciuto come il Padre dell’Umanità, perché siamo stati i primi a generare una nuova razza di esseri illuminati su questo pianeta. . . .

La stella di Betlemme è semplicemente un altro nome per la grande nave di Mu. La Nave di Mu oggi scende molto spesso in prossimità della Terra. Va e viene intorno al monte Shasta. Ma non è sempre lì. Adesso, a causa dei cambiamenti della Terra e dei preparativi per l’ascensione planetaria, viene avvistata sempre più spesso. Gli esseri della nave di Mu sono gli Anziani, e sono aspetti di voi, come voi siete aspetti di loro.

…  Non tutte le nuvole contengono navi di luce. Le navi non sono sempre circondate da nubi lenticolari. Sono navi di luce di quinta dimensione e sono praticamente del tutto invisibili al vostro campo visivo odierno. Esistono esseri di tutte le civiltà che vengono alla montagna (di Shasta) e molti di loro, ogni tanto, si vestono di nuvole lenticolari per segnalarvi la loro presenza. Prendono l’umidità dell’atmosfera per il vostro beneficio e divertimento. E’ il loro modo di rendersi visibili a voi, e loro sanno quanto voi siate felici quando vedete queste nuvole.

—————————————————————————————— 

Fatima-Miracle of the Sun-UFO

Estratto da: “Esseri interstellari, la natura della realtà” – Macroedizioni

Da Ramtha: 

. . .  Avete l’opportunità di portare a termine la vostra evoluzione, ed io vi guiderò lungo tutta la via verso casa. Ed avrete la possibilità di vedere la mia gente, la mia splendida gente, di vedere la loro luce ed i loro veicoli. Essi sono i Grandi Intimidatori, gli intimidatori dell’ignoranza che esiste qui. Ed è proprio questo che è in programma. C’è un’astronave molto grande chiamata “Astronave Madre”.  Essa esiste. Scivola invisibile nella notte, perché la sua parte esterna è stata creata per essere invisibile, e lo è grazie al metallo di cui è fatta. Esso è nero. Ma quando passa di fronte alla Luna, oscura tutta la parte orientale del cielo notturno. Questa astronave ospita gli Dei. I Grandi Dei. La mia Gente. 

Il vostro governo sa della sua presenza. La vede come una minaccia! Questa astronave ospita guerrieri che sfiderebbero la vostra immaginazione e Dei che sfiderebbero la vostra idea di bellezza. E’ l’astronave della leggenda. E può pungere dall’alto come uno scorpione. In un momento potrebbe precipitare un continente in fondo al mare. Fu questa l’astronave che spazzò via Sodoma e Gomorra dalla faccia della Terra. In un’unica esplosione, non c’è voluto niente per farlo. Essi sono qui per molte ragioni. Essi sono qui per aiutarvi a vedere la verità dietro a tutte le cose che verranno e per aiutarvi a capire ciò che sta avvenendo.

. . .  La grande astronave è chiamata Melia Unmuun (pronuncia: Melia Anmun – N.d.T.). Se si vuole un corrispettivo nel vostro vocabolario, nella vostra lingua significa  “Vita d’Argento”.

Fu questa la grande astronave che apparve a Fatima. Fu il grande e bruciante sole che asciugò la Terra dalle piogge che caddero quando la vostra atmosfera cadde sulla Terra. Fu la visione che portò la verità sulle guerre che sarebbero avvenute e sulla caduta della Grande Meretrice, la Chiesa Cattolica. Ma l’astronave è tornata a ristabilire la verità. Ed io ne sono il profeta.  . . .

Ramtha: La debit card

image1… Invece di stampare carta moneta, emetteranno una carta universale chiamata “debit card”.  Sì, potete prendere quella piccola carta e andare ovunque nel mondo e usarla ovunque vogliate. Tutti la accettano. Ora c’è un piccolo problema con questa carta. Tutti coloro che prendono quel numero, qualunque cosa facciano, si saprà, si saprà tutto ciò che comprate, si saprà in che luoghi andate, tutto quello che fate si saprà. Non c’è più privacy. E senza questa carta non potete comprare o vendere nulla. L’attuale economia di scambio scomparirà. Tutti avranno un numero e sarà il loro numero fino alla fine della loro vita. Per chiunque avrà questo numero ci sarà un dossier, e chiunque non si adegui verrà neutralizzato. E se andando al supermercato e presentando i vostri dollari per il pane vi dicessero: “non prendiamo più dollari; accettiamo solo la carta”? Andate dal panettiere vicino che vi dice la stesa cosa e passate tutto il giorno a cercare un pezzo di pane che nessuno vi dà perché i vostri dollari non hanno più valore.

Così tornate a casa senza pane. Voi non avete orto e non avete cibo perché siete cosmopoliti. Ci si occuperà delle vostre tasse e ci si occuperà dei vostri conti. Non vedrete mai il risultato dell’energia del vostro lavoro perché ciò che vi spetta sarà trasmesso dal vostro datore di lavoro ai quartieri generali centrali, la vostra banca, e ogni oggetto che comprate sarà tolto dal risultato del vostro scambio di energia.

. . . La carta finale si occuperà di tutto, e ciò che sta accadendo in questo paese è che la maggioranza di voi che fate affari con le vostre banche ha già la debit card. Quelli di voi che vivono sfruttando quella seducente carta di credito verranno subdolamente fatti passare a questa debit card.

Ma c’è un’altra cosa che deve accadere prima che possa veramente essere messa in atto, e quella cosa è essenzialmente la distruzione del vostro mercato azionario . . .

La gente sa essere molto gentile finché non si tratta di denaro, in quel caso può diventare molto ostile.

. . .  Che utilità avrebbe Dio che si manifesta in carne umana se gli esseri umani non si dessero da fare o non lo utilizzassero? A che servirebbero in verità un incudine, un aratro, la campagna e il lavoro se non ci fosse libertà? Non servirebbe a nulla. Sarà allora che sentirete una voce echeggiare dalla stella più lontana ed elevarsi da tutte le cose vive e viventi, e la voce dirà: “E’ finito”. Sarà l’inizio della supercoscienza.

La possibilità di scelta è molto preziosa in questi giorni.

. . . Voi vedete quello che volete vedere, sentite quello che volete sentire, avete permesso ciò che volete permettere. Tuttavia voi state vivendo i tempi più grandiosi del dramma umano, la vera fine di questa avventura, in cui l’inalienabile diritto di avere possibilità di scelta, grazie al creatore che vi ha dato la luce di ciò che siete, giunge a una fine.

Fonte:  Ramtha – “L’ultimo Valzer dei Tiranni”  – Ediz.  Macroedizioni

 
ContanteLibero.it

Conoscenza e spiritualità

da Ramtha:  “La meccanica del creare”   (http://www.raminitaliano.com)

“Vedete, la ragione per cui persone molto intelligenti sono alla ricerca di semplice spiritualità, è che non sanno cosa farsene della loro intelligenza. E il vuoto che sentono dentro è come se la loro intelligenza avesse un altro destino, sembra loro che tutto quello che sanno, dovrebbe avere un uso pratico.” Infatti “dovete avere conoscenza per sapere cosa fare della conoscenza.” L’aspirazione nascosta in ogni uomo è diventare qualcosa di più di ciò che attualmente è, di ricordare ciò che ha dimenticato. 

Sulle astronavi nei nostri cieli – Ramtha

Estratto da:   Ramtha – “Da Atlantide alla Superconsapevolezza” –  Macroedizioni

. . . Ci sono tre astronavi, per quello che si comprende e si sa nel vostro tempo, provenienti da tre diverse destinazioni. Una proviene dal centro della vostra Terra. Essa è cava nel centro, proprio così, e una civiltà più grande persino dei tempi che io ho conosciuto, ha esaltato se stessa lì dentro. Una Aeronave è di questa gente.

C’è poi un altro gruppo di fratelli, proprio così, che viene attraverso quelli che sono chiamati viaggi stellari nel vostro tempo. Essi provengono da quelle che si chiamano galassie, come sono viste e conosciute. C’è vita, maestro, in altri luoghi. Non siate mai così pii nel vostro modo di pensare, o presuntuosi, da pensare di essere i soli a vivere nell’unico luogo destinato alla vita. C’è vita ovunque. I viaggi degli esseri che viaggiano attraverso il tempo e lo spazio sono molto più difficili di quelli che provengono dall’interno della Terra. Il loro tempo, proprio così, è tempo, perché non hanno imparato a dominare il viaggio dimensionale. Quindi si mostrano attraverso lo spazio come è visto e conosciuto in questa cornice dimensionale attraverso la propulsione che è chiamata luce. La propulsione che è chiamata luce è la cosa più vicina all’energia perfezionata, maestro, ed essi la utilizzano, proprio così, per viaggiarci sopra. La luce proiettata in un vuoto crea, proprio così, una  specie di superstrada su cui si può viaggiare. La luce usata in modo propulsivo sarà un’energia che questo luogo presto conoscerà e già sta elaborando. Essi vengono da luoghi che voi nel vostro tempo definite galassie, sistemi stellari, così come sono conosciuti. C’è un luogo che è chiamato Alpha Centauri. Su di esso c’è una grande civiltà. E qual è la loro missione sulla Terra? Esplorare, proprio così, trovare, proprio così, la vita che esiste su questo piano e le sue culture. Gli esseri che vengono da altre galassie sono esploratori; sono avventurieri, e questa è la loro frontiera. E che cosa pensano in realtà di noi? Pensano che siamo primitivi nella nostra creatività, maestro, ma capiscono che persino nella loro storia tutta la loro gente ha attraversato tempi simili.

. . . I colori della loro propulsione, proprio così, è chiamata luce blu nel suo colore, e non hanno colori scuri, perché la loro propulsione è utilizzate per lunghe distanze. Il blu è un colore superiore di perfezione, mentre il bianco non è viaggio, ma viaggio completo. E questo è un mistero nella vostra mente. Ma la terza è chiamata interdimesionale. Ci sono regni, proprio così, sopra la Terra che voi non avete mai visto. Ci sono dimensioni sopra la Terra che voi non conoscete. Ci sono Terre, proprio così, che esistono come Terre, ma in un altro pensiero, in un’altra comprensione. E anche quel pensiero e quella comprensione hanno comprensioni sopra di loro, come voi le avete. Abbiamo fratelli superiori, proprio così, che sono in un tempo diverso, in una dimensione diversa. E anch’essi hanno accesso alla loro tecnologia primitiva, a quelle che sono chiamate aeronavi, e sanno materializzarsi, proprio così, attraverso le dimensioni e il tempo. E la luce in cui sono e che usano, maestro, è bianca, e non ci vuole che un momento a usarla. Chiunque vada nella natura e guardando nei cieli veda un biancore brillante, vedrà i veicoli divini che sono chiamati aeronavi, coloro che non intimoriscono le persone, ma le amano. Essi hanno una forma di parentela perché hanno una luce più grande e una comprensione più grande persino di quella dei nostri fratelli che vivono al centro di questo piano, la Terra, anche se essi sono superiori nel pensiero e più raffinati. La grande luce, maestro, conosce solo la propria purezza e null’altro. Le luci torneranno presto ad essere viste nei vostri cieli. Sono le supernovae; sono stelle, proprio così. Furono loro che presentarono quella che è chiamata Stella di Betlemme. Era una grande astronave e nient’altro. . . .

Ramtha

Estratto da:   Ramtha – “Da Atlantide alla Superconsapevolezza” –  Macroedizioni

Ramtha: Esseri dal sole blu

Dio vi ha creati a sua stessa immagine, e non importa dove vi recate nel cosmo, incontrerete sempre esseri che sono come voi. Essi avranno grandi occhi. Qualche volta i loro occhi, da vicino, saranno del più pallido blu che avete mai visto o del nero più profondo. Potranno essere grandi o piccoli. Le loro narici saranno o enormemente allargate, o minuscole, ed avranno una pelle con varie gradazioni di colori. Coloro che provengono dai sistemi del Sole blu non hanno una pelle somigliante alla vostra. Essi non hanno tinte rosa. Le tinte rosa sono causate dalla luminosità del sole giallo. Coloro che provengono da sistemi solari con soli blu possiedono meravigliose gradazioni di pelle blu,  dal blu più pallido, all’indaco più profondo, ma essi sono come voi.      Ramtha                                                                                                            

Estratto da: Ramtha Dialogues® Tape 376, The Observer, Part I. Ramtha’s School of Enlightenment, February 20 to 24, 1998. Copyright © JZ Knight.

Oltre la stella del nord

Da:  “Esseri interstellari – la natura della realtà”  Macroedizioni

  Gli Esseri provenienti da oltre la stella del Nord, Essi sono i Pleiadiani e gli Andromediani.

Quelli di Andromeda sono, oltre che interstellari, anche interdimensionali. Sono la mia gente. Sono molto belli. Il loro corpo ha una forma sinuosa. Sono molto alti e snelli. Sono illuminati nella luce. La loro statura va dagli 8 ai 10 piedi (da 2,45 m a 3,05 m) secondo il vostro sistema di misura, e sembrano dei giganti. Essi sono. Nella mitologia si parla di loro come “gli Dei Alati”. . . .

Essi non mangiano. Acquisiscono conoscenza. Vivono di prana. Prana è semplicemente un antico termine che significa verità; in altre parole, essi vivono di verità. Hanno teste molto grandi, ma sono di una squisita bellezza. Nel passato, quando apparivano erano chiamati Angeli. Gabriele è uno di loro. Michele è uno di loro. Questi in particolare sono gli esseri che lavorano con il Ram. Essi sono la luce bianca. La loro astronave risplende più di diecimila soli. Essi sanno penetrare il pensiero. Possono raggiungervi nel pensiero in un momento. Possono mantenere la loro posizione, in un oggetto molto grande, nella loro dimensione e allo stesso tempo guardare giù attraverso i livelli delle vibrazioni ed osservarvi. Perché, ovunque siano, vi osservano. . . .

. . . Ora potete chiedere: “perché non ci dicono semplicemente ciò che ci serve per poter operare dei cambiamenti?” Qui comincia la difficoltà lineare. Perché io non posso prendere tutti i vostri cervelli, gettarli nell’acqua, portare l’acqua all’ebollizione e bruciar via tutta la vostra ignoranza?  Perché non posso semplicemente collegarvi alla spina, accendervi e caricarvi di intelligenza?

Perché esiste un’unica grande legge, ed è la legge della “volontà di espressione”. E’ ciò che si chiama libera volontà.  Si tratta di un’antica conoscenza: voi siete fratelli e dovete evolvervi secondo la vostra volontà. Ciò viene rispettato. La libera volontà deve evolversi secondo la sua propria comprensione. E’ per questo che i vostri fratelli nello spazio se ne stanno nascosti lontano nelle nuvole. . . .

Se essi apparissero e vi invadessero, che cosa succederebbe? Avremmo una schiera di persone ignoranti che crederebbero superstiziosamente alla resurrezione di Dio che viene per salvare il mondo, che si inginocchierebbero e si getterebbero a terra. Un altro gruppo correrebbe via terrorizzato e si nasconderebbe sulle montagne. E’ proprio a causa di queste vostre bizzarre ed errate percezioni che non vi è possibile avere già ora una comunicazione globale. . . .

Estratto da: “Esseri interstellari – la natura della realtà” – Macroedizioni

I cerchi nel grano, un insegnamento dalle Pleiadi

  Devo ammettere che le mie esperienze di sincronicità sono eventi ormai molto frequenti. Il giorno dopo aver preparato un breve articolo con la notizia riportata più sotto, con le due immagini, mi ha attratto un libro che avevo già letto alcuni anni fa e, aprendolo a caso, come spesso mi capita di fare, queste le informazioni che ho letto:

(Estratto dal libro “Tu hai scelto di essere qua – Insegnamenti dalle Pleiadi per l’evoluzione planetaria”)

. . .  La Spirale è una delle forme fondamentali della geometria del linguaggio di Luce. E’ un ponte, un insegnamento in se stesso. La sua forma è codificata di informazioni e, quando percorrete una spirale, sembra essere senza fine. Vi mostra che il viaggio in voi stessi è senza fine come il viaggio al di fuori di voi. Come specie sarete capaci di dividere la vostra coscienza e di andare in entrambe le direzioni per collegarle.

La spirale esiste in molte dimensioni. Quando visualizzerete la spirale, sentirete di averla conosciuta anche se all’inizio ne conoscete solo un aspetto. 

La spirale è la chiave per estrarre ciò che è dentro di voi. Il vostro DNA ha la forma di una spirale. Le spirali sono tutte intorno a voi, e il linguaggio di Luce percorre i filamenti codificati di luce, che a loro volta, discendono in forma di spirale.

Queste sagome e forme geometriche del linguaggio di Luce sono collezioni di esperienze di individui che si sono incarnati su questo pianeta, hanno sfidato le leggi umane, e si sono risvegliati a grandi capacità per poi manifestarsi come linguaggio e componenti geometriche. Una volta queste energie esistevano su questo pianeta come uomini e donne. Si sono evoluti in simboli geometrici, ed esistono nella loro sfera di attività, esattamente come voi esistete nel vostro corpo.

Esistono universi di questi sistemi, e in questo momento state ricevendo visite nel vostro universo da quegli universi. Cerchi ed altre sagome per voi inspiegabili vengono messi su questo pianeta nei campi di grano. Queste impronte sono una frequenza, non un processo o un’azione. Una canzone o una storia o un linguaggio vengono impiantati sulla superficie della Terra con simboli di linguaggio. Questi simboli arrivano a stabilire una certa frequenza e stanno aumentando. Alla fine alcuni di voi costruiranno case di forme geometriche che non saranno semplicemente quadrati o rettangoli. Molte abitazioni sulle Pleiadi non hanno forme che conoscete, e lì si sa che certe forme e certi angoli contengono energia.

Certe volte è meglio dormire in mezzo ad una stanza piuttosto che avere il letto posto in un angolo di novanta gradi, perché un  tale angolo crea un blocco di energia. In mezzo alla stanza l’energia fluisce intorno a voi. . . .

Affinché la Luce lavori a modo suo attraverso la vostra coscienza, deve abitare sul pianeta. L’intelligenza penetra sotto forma di onde che costruiscono forme geometriche sulla Terra. Non è che arrivi una nave spaziale che, nella notte, lasci impressi dei cerchi sul terreno e poi se ne vada. Sebbene alcuni cerchi siano stati causati dall’atterraggio di navi spaziali, l’intelligenza può assumere qualunque forma voglia e, molto spesso, arriva sotto forma di un onda. Arriverà un momento in cui un’onda di Luce spazzerà veramente la Terra  . . .

I cerchi e le forme posti sulla Terra sono qui per aiutarvi a mantenere e a gestire la vostra frequenza e ad avere il coraggio di vivere la vostra Luce. Tutte queste forme sono collegate e, se venissero scritte contemporaneamente su alcuni campi di contadini, immediatamente accadrebbe loro qualcosa. Spaziano da un continente all’altro e muovono intorno al pianeta una banda di frequenza che contribuirà all’attivazione della rete della Terra.

Molti sono disegnati e costruiti dai cosiddetti Maestri Ascesi. C’è anche un certo umorismo alla base. Dovete capire che alcuni esseri, quando diventano molto evoluti, sviluppano un notevolissimo senso dell’umorismo. Vedono l’umorismo in tutto. . . .

Fonte: Barbara Marciniack “Tu hai scelto di essere qua – Insegnamenti dalle Pleiadi per l’evoluzione planetaria ” – Gruppo Editoriale Futura 1987

www.futurodiluce.wordpress.com

 Durante  uno dei suoi insegnamenti il Maestro Asceso Ramtha ha voluto rivelare che questo cerchio nel grano è stata opera sua.

 

Il 27 Luglio 2011, Centinaia di persone da tutte le parti dell’ Europa si sono recate sulle Cherhill white horse, Inghilterra, dopo che è comparso un misterioso cerchio nel grano, rappresentante un alieno che fuma una pipa.  Da quando è apparso, appassionati sono giunti anche da Olanda, Austria, Scandinavia e Germania, per vederlo.     Da:  Tom Mooney Holisticrats Blog  5/8/2011

https://futurodiluce.wordpress.com/