Roswell 1947 Intervista ad un Alieno

L’umanità ha bisogno di conoscere le risposte alle domande che sono contenute in questi documenti. Chi siamo? Da dove veniamo? Qual è il nostro scopo sulla terra? È l’umanità sola nell’universo? Se c’è vita intelligente altrove, perché non ci contattano?

Roswell 1947   –  Intervista ad un Alieno

Traduzione, impaginazione e ricerche

a cura di Rud Skall e Jabans

Torino, 6 settembre 2011

Prefazione

Ho ricevuto dal mio amico Rud Skall questo testo, tradotto in italiano, il 29 agosto del 2011.

Malgrado l’incredibilità di ciò che vi veniva narrato, sono rimasto molto colpito, perché alcune parti erano in perfetto accordo con certe mie profonde intuizioni, con cose che avevo in qualche modo ‘ricordato’ e che avevo cercato di condividere con altre persone in vario modo.

Soprattutto il sentire, o sapere, che siamo Esseri Spirituali Immortali, che abbiamo il potere di creare un nostro personale universo, condivisibile e con la possibilità di fonderlo con altri, che la nostra vera esistenza non è questa vita sulla Terra, ma un eterno ‘essere’. Che si è perché si è deciso di essere.

Fin dalla più giovane età ho avuto una pulsione verso la libertà, mal sopportando l’autoritarismo immotivato, sia nei miei confronti che nei confronti altrui, militando anche in gruppi e associazioni libertarie.

Ad un certo punto della mia vita, ho ‘ricordato’ che ero un essere immortale, che questa vita terrena era solo un sogno senza alcuno scopo, se non giocare, cercando sensazioni ed emozioni, completamente dimentico di chi ero in realtà ed assorbito totalmente dal gioco, tanto da credere che fosse l’unica vita.

In quel momento ho capito che l’unico modo per sfuggire al ciclo di incarnazioni era ritrovare la nostra vera essenza, il nostro vero essere incorporeo. La vita nella carne falsa il nostro punto di vista, ci fa vedere le cose dal basso, agisce su di noi come una droga, da assuefazione e dipendenza dalle sensazioni e dalle emozioni, se anche non esistesse uno schermo, che ci cattura e ci cancella la mente, come descritto nel testo, noi ritorneremo sempre qui, o al limite, in posti simili dell’universo materiale.

Per questi ed altri motivi ho deciso di dargli una forma più organica, con l’aiuto del mio buon amico Rud, e farne partecipe anche altri. Malgrado le nostre ricerche non possiamo garantire la sua autenticità al cento per cento, ma il nostro intuito ci fa intendere che molto che qui è scritto, corrisponde a verità.

Non è nostro intento voler convincere chicchessia di alcun che, ma solo fornire uno spunto di riflessione su domande fondamentali che da sempre rimangono senza risposta.

Forse non ci sono risposte, perché giaciamo in un oblio strano ed innaturale, forse dovremmo veramente ricordare la nostra origine, perché molte cose congiurano contro di noi e la nostra prigione è la nostra totale ignoranza su chi siamo.

Jabans

Torino, 16 settembre 2011 

Matilda O'Donnell MacEelroyMatilda O’Donnell MacElroy

Biografía di Lawrence Spencer

Poichè non ho mai conosciuto personalmente la signora MacElroy, e ho parlato con lei una sola volta al telefono per circa 20 minuti, non posso testimoniare personalmente sulla credibilità delle sue informazioni.

Ho ricevuto il materiale scritto a macchina per posta che è stato inviato da un indirizzo fisico in Irlanda.

Quando ho parlato con lei via cellulare nel 1998, vivevo in Florida. Al momento della nostra breve intervista telefonica, la signora MacElroy viveva a Glasgow, Montana. Lo so perché le ho spedito una copia del mio libro, The Oz Factors, come un regalo dopo la sua pubblicazione nel 1999. Sono certo che l’ha ricevuto, perché lei si riferisce alla lettera che lo accompagnava, e che aveva letto.

Ho fatto una piccola ricerca su internet su Glasgow, Montana, fondata nel 1887 come città ferroviaria.

Divenne popolare negli anni trenta, perché il Presidente F.D.Rooswelth, volle che Fort Peck si costruisse nell’area di Glasgow. Negli anni ’60 aveva 12.000 abitanti, poiche vi era installata la Base dell’Air Force (SAC), utilizzata durante il conflitto in Vietnam e la Guerra Fredda. La base è stata disattivata e chiusa nel 1969.

Quando parlai con la signora MacElroy, mi disse che era stata trasferita lí dall’aeronautica statunitense dopo il suo pensionamento, dove conobbe il marito, che era un ingegnere. Non ha citato il suo nome, però lavorò alla costruzione della diga di Fort Peck.

Raccontò che le sue discendenze irlandesi avevano qualcosa a che fare con questo caso, ma non approfondii questo punto con lei. Non ho trovato alcuna informazione sul Sig. MacElroy che ha lavorato nella diga, perché gli archivi del personale di quel periodo sono in pratica inesistenti.

Ho preso contatto con lei durante la mia ricerca per il libro The Oz Factors perché la mia inchiesta riportava che questa donna aveva partecipato a un contatto alieno nell´area 51, o nel sito dell’incidente di Roswell.

Per una serie di circostanze e riferimenti accidentali, ho effettivamente trovato il suo numero nella rubrica telefonica e l’ho chiamata, sperando che fosse la persona indicata.

Inutile dire che inizialmente era molto restia a rispondere alle mie domande. Credo però che sia stata colpita dalla mia sincerità per ottenere le informazioni per il mio libro, e che non avessi secondi fini o intenzioni di sfruttarla.

Tuttavia, in quel momento non mi comunicò molte informazioni utili, tranne che effettivamente era stata nell’esercito di stanza nel New Mexico nel 1947. Non menzionò nessun tipo d’incidente, perché la sua vita dipendeva dal suo silenzio. Sebbene questo attirasse ancor più il mio interesse, era inutile insistere, così rinunciai e la dimenticai fino al settembre scorso, quando ricevetti un pacchetto dall’Irlanda.

Ho cercato di avvicinarla in Irlanda all’indirizzo del mittente sul pacchetto, ma non ho ricevuto nessuna risposta, né sono stato in grado di trovare qualcuno in Meath County, Irlanda, che la conoscesse, tranne la proprietaria che le aveva affittato una stanza per alcune settimane prima della sua morte, che sembrava fosse contemporanea a quella del marito.

Il timbro postale sulla busta che mi aveva inviato era dell’ufficio postale di Meath Navan, Co., Irlanda, e aveva una data. Poichè in Google Maps non appare l’indirizzo del mittente indicato sulla busta, ho scritto al proprietario della casa, dove vivevano la signora MacElroy e suo marito, e scoprii che entrambi erano recentemente deceduti. I resti della sig.ra MacElroy e del marito erano stati cremati e sepolti nel cimitero di Finian, in Athboy Road.

Non ho potuto trovare nessuna informazione su di lei sotto il nome da nubile O’Donnell, non ho trovano nessun amico o familiare o documento che confermi la sua nascita, la formazione medica o militare, o certificati di matrimonio o di morte, ad eccezione della proprietaria della stanza in Irlanda (che non è parente), prima della sua morte. Ho il sospetto che questa è una falsa identità che i militari le dettero quando lasciò Roswell, come indicato nelle sue note.

In entrambi i casi, è probabile che la sua identità e tutti gli elementi di prova sulla sua esistenza, siano stati completamente cancellati. Alcune agenzie governative sono esperte nel coprire prove, o far sparire registri (e persone). É probabile che fosse per la natura molto sensibile degli incidenti di Roswell.

Non ho altre informazioni per verificare o comprovare le note e le interviste inviatemi dalla sig.ra MacElroy.

 

Lettera della Signora MacElroy

(all’editore Lawrence Spencer)

12 August 2007

Dear Lawrence,

Ho scritto questa lettera con la mia vecchia macchina da scrivere Underwood che ho comprato dopo che mi hanno licenziato dall’esercito. In qualche modo c’ è un contrasto tra il contenuto di questa lettera e i documenti che troverá racchiusi nella busta.

L’ultima volta che ho parlato con lei è stato circa otto anni fa. Durante il breve colloquio telefonico, lei mi ha chiesto di assisterla nella ricerca per il libro “The Oz Factors ” perché pensava che io potessi sapere qualcosa che avrebbe aiutato nell’inchiesta sulla possibilità che esseri extraterrestri potessero aver influenzato la storia della terra. Quando abbiamo parlato l’ultima volta, ho detto che non avevo alcuna informazione da condividere con lei.

Ho letto il suo libro e l’ho trovato molto interessante e convincente. Lei è ovviamente un uomo che ha fatto il suo dovere, e che potrebbe comprendere la mia esperienza. Io ho pensato molto all’allusione sul vecchio filosofo che menzionó nella nostra conversazione telefonica: “con il grande potere, viene la grande responsabilità“. Anche se non penso sia pertinente alla mia vita o all’invio dei documenti, mi ha fatto pensare sulla mia responsabilità.

Ho riconsiderato la mia posizione, per una serie di ragioni, e lei aveva ragione. Una responsabilità è necessario averla. Non posso spiegarvi il personale inferno che ho sopportato dal 1947 per l’irrisolutezza etica e l’ambivalenza spirituale. Non si puó giocare tutta l’eternità a “forse vorrei avere, o forse non ho”.

Molti uomini sono stati uccisi per evitare di rivelare le conoscenze che ho collaborato a nascondere fino a ora alla società. Solo pochissime persone sulla terra hanno visto e sentito ciò che ho avuto l’onere di tener segreto per sessant’ anni. In tutti questi anni ho avuto fiducia nel nostro governo, anche se spesso ho pensato che l’energia spesa per “proteggere” l’umanità da determinate conoscenze è stato un errore. Non solo esistono forme di vita extraterrestri intelligenti, ma hanno e continuano aggressivamente a monitorare e invadere ogni giorno la vita di tutti sulla terra.

Pertanto ritengo che sia giunto il momento di svelare questo segreto a qualcuno, e credo che lei capirà.

Non voglio essere responsabile di una morte silenziosa, senza divulgare le conoscenze di cui sono in possesso. Credo che ci sia un bene maggiore, e la questione della “sicurezza nazionale“, qualunque cosa significhi, allora, era giustificato che fosse TOP SECRET.

Ora ho 83 anni. Ho deciso di lasciare questo organismo, che ha esaurito la sua utilità, utilizzando un metodo indolore di eutanasia auto amministrata. Ho ancora pochi mesi da vivere e nulla da temere o da perdere. Mi sono allontanata dal Montana con mio marito, con chi ho condiviso la maggior parte della mia vita, e voglio spendere i nostri giorni rimanenti in una deliziosa e ariosa camera da letto in una casa della famiglia di mio marito in County Meath, Irlanda.

Morirò non lontano dal “The great podgorze“. I “Fairy podgorze delle tenebre” sono sacri “cairns” o strutture di pietre massicce che sono state erette circa 3.700 A.C., con geroglifici indecifrabili, come le piramidi e altri monumenti di pietre inspiegabili, sparsi per tutta la terra.

Non sono anche lontano dal “The Hill di Tara“, che una volta era l’antica sede del potere in Irlanda, dove hanno regnato in tempi preistorici e storici 142 re. Nell’antica religione e mitologia irlandese questo era il luogo sacro delle “divinità” ed era l’ingresso all’altro mondo.

Il modus operandi del nostro governo è stato quello di “proteggere il popolo” dalla conoscenza di tali questioni. L’unica protezione accordata in realtà è l’ignoranza e il segreto, per nascondere l’agenda privata di chi detiene il potere di asservimento sugli altri. In questo modo, si disarma ogni possibile nemico o alleato, attraverso la superstizione e la stupidità.

Pertanto, ho racchiuso l’originale e la sola copia esistente delle mie note personali e riflessioni su una questione che ho mantenuto nascosta a tutti, anche alla mia famiglia. Ho incluso anche le trascrizioni degli stenografi di tutte le mie interviste con il pilota del disco alieno, appena terminato ogni colloquio.

Non ho tutte le copie delle registrazioni su nastro che sono state fatte della mia intervista. Nessuno fino a ora, sa che ho conservato segretamente le copie delle trascrizioni ufficiali delle interviste.

Ora posso affidare questi documenti alla sua discrezione, per mostrarli al mondo in qualsiasi forma o modo lei creda. La mia unica richiesta è: farlo in modo che non sia una minaccia per la sua vita o benessere, se possibile. Se desidera incorporare le note delle mie esperienze in un’opera di fantasia, come un romanzo, il materiale potrebbe essere facilmente deriso o screditato da qualsiasi Agenzia per i quali la “sicurezza nazionale” è usata come scudo contro la veritá e la giustizia.

In questo modo, si potrebbe sconfessare qualsiasi conoscenza della loro reale origine, tacciando il suo lavoro come frutto dell’immaginazione. Chi ha detto che la verità è una strana fantascienza, ci ha azzeccato. Per la maggior parte delle persone tutto questo sarà incredibile. Purtroppo per la realtà, le credenze non sono criteri affidabili.

Inoltre, sono certa che se si dovessero mostrare queste note a tutti coloro che preferiscono la materialità, la schiavitù economica e spirituale, alla libertà, il contenuto del testo sarebbe alquanto discutibile. Se si fosse tentati di pubblicare i documenti come uno scoop giornalistico o televisivo, potrebbero essere respinti di prima mano come il lavoro di un pazzo. La natura stessa di questi documenti li rende incredibili, e quindi screditabili. Al contrario, il rilascio di questa informazione è potenzialmente catastrofica per determinati interessi politici, religiosi ed economici.

Questi documenti contengono informazioni molto rilevanti e di interesse per le indagini sugli alieni e esperienze paranormali. Per utilizzare l’analogia nel libro “The Oz Factors “, posso dire onestamente che le poche relazioni fatte da altri sulle influenze “aliene”, sono solo una dolce brezza nell’occhio di un uragano che rimesta il pianeta. Esistono davvero le procedure ipnotiche, le streghe malvagie e le scimmie volanti in questo universo!

Queste informazioni, che sono state sospettate e/o ipotizzate da tanti per tanto tempo, sono state costantemente negate dai media tradizionali, dal mondo accademico e dai complessi industriali militari.

Come è noto, nel luglio del 1947, la RAAF della base aerea di Roswell aveva rilasciato un comunicato, precisando che il personale del 509° Gruppo Bombardieri aveva recuperato un disco volante sinistrato in un ranch vicino a Roswell, New Mexico, e i media fecero scintille. Più tardi, il generale comandante dell’ottava brigata dell’aeronautica, Jesse Major Marcel, affermava che avevano recuperato i resti di un pallone aerostatico. Da allora, i fatti reali dell’incidente sono stati nascosti dal governo degli Stati Uniti.

Io ero arruolata nel Corpo Medico dell’ U.S.Army Air Force (WAC) che era allora una parte dell’esercito americano. Al momento dell’incidente, ero stata assegnata al 509° gruppo bombardieri, come Nurse Flight (infermiera di volo).

Quando la notizia di un arresto anomalo arrivó alla base, mi fu chiesto di accompagnare il signor Cavitt, responsabile dell’intelligence e di guidare il veicolo al sito dell’incidente, per prestare qualsiasi emergenza medica a eventuali sopravvissuti.

Pertanto, sono stata testimone diretta del ritrovamento di una nave spaziale esotica, così come dei resti di numerosi esseri alieni morti a bordo di detta aereonave. Quando siamo arrivati ho appreso che uno degli esseri era sopravvissuto allo schianto ed era cosciente e apparentemente autosufficiente. L’alieno era simile nell’aspetto, ma non uguale agli altri esseri morti.

Nessuno del personale presente poteva comunicare con lui, e neanche l’essere comunica verbalmente o a gesti con il personale militare. Tuttavia, mentre esaminavo il “paziente” per verificare se avesse lesioni, immediatamente capii che tentava di comunicare con me con “immagini mentali” o “pensieri telepatici” che

proiettava direttamente nella mia mente.

Segnalai immediatamente questo fenomeno al Sig. Cavitt. Poiché nessun’altra persona presente poteva percepire questi messaggi e l’alieno sembrava ben disposto a comunicare con me, decisero che avrei accompagnato l’alieno superstite alla base.

In parte questo è stato dovuto al fatto che ero un’infermiera e potevo risolvere i suoi problemi fisici, così come servire da comunicatrice e compagnia non minacciosa. Dopo tutto, ero l’unica donna nel luogo, e non ero armata. Successivamente mi assegnarono in pianta stabile come accompagnatrice dell’alieno, in qualsiasi momento.

Il mio dovere era di comunicare e intervistarlo, e fare un rapporto completo alle autorità di tutto ciò che avrei scoperto. Successivamente, il personale militare e non, mi dette degli elenchi di domande da porre, meglio, da interpretare all’alieno, e registrare le risposte alle stesse domande.

Ho accompagnato l’alieno anche ai test medici e a molti altri esami a cui era stato sottoposto dal personale di numerose agenzie governative. Per la mansione molto insolita, ho ricevuto una promozione al rango di Senior Master sergente per migliorare la mia valutazione di sicurezza e per aumentare la mia categoria retributiva da 54 a 138 dollari al mese. Ho eseguito questi compiti a partire dal 7 luglio ad agosto del 1947, momento in cui l’alieno morì o si sconnesse dal suo corpo, come leggerà nei miei appunti.

Anche se non sono mai stata completamente sola con l’alieno, c’erano sempre militari, persone di Agenzia di Intelligenza e una varietà di altri funzionari di tanto in tanto, ho avuto accesso ininterrotto e comunicavo con l’essere per quasi sei settimane. Ho fatto una sintesi panoramica dei miei ricordi personali e delle conversazioni con il pilota della nave aliena, e di come sono venuta a sapere dell’identità di “Airl”.

Credo che in questo momento sia mio dovere, attirare l’interesse dei cittadini della terra, per rivelare ciò che ho imparato dalla mia interazione con “Airl”, oggi è l’anniversario della sua morte o della sua partenza, sessant’anni fa.

Ho prestato servizio come infermiera nell’aeronautica militare, non sono pilota o tecnico. Inoltre, non ho avuto alcun contatto diretto con la nave spaziale o altri materiali recuperati dal sito dell’incidente. Quindi si deve tener conto che la mia comprensione delle comunicazioni che ho avuto con “Airl” si basa sulla mia capacità soggettiva di interpretare il significato delle riflessioni e immagini mentali che sono stata in grado di percepire.

La nostra comunicazione non consisteva di “lingua parlata”, nel senso convenzionale. Infatti, il corpo dell’alieno non aveva nessun bocca attraverso la quale parlare. La nostra comunicazione si basava sulla telepatia. In un primo momento, non potevo capire Airl molto chiaramente, potevo percepire le immagini, emozioni e impressioni, ma era difficile per me esprimerlo verbalmente. Una volta che Airl imparó l’inglese, poteva concentrare i suoi pensieri più propriamente, utilizzando simboli e significati di parole che capivo.

L’apprendimento della lingua inglese è stato un favore fatto a me. Era più a mio vantaggio che a vantaggio suo.

Alla fine delle nostre interviste, e sempre in forma crescente, era più confortevole comunicare telepaticamente ed ero diventata esperta nel comprendere i pensieri di Airl come se fossero miei. I suoi pensieri diventano in qualche modo i miei, le sue emozioni erano le mie. Tuttavia, questo era limitato dalla sua volontà e dall’intenzione di condividere il proprio universo personale con me. Lei era in grado di essere selettiva su quali comunicazioni volesse ricevere da me. Allo stesso modo, la sua esperienza, formazione e istruzione, le relazioni e i fini, sono univocamente solo suoi.

“Il Dominio” è una razza o civiltà di cui Airl, l’alieno intervistato, è un ufficiale, pilota e ingegnere che serve nella Forza di Esplorazione del Dominio. Il simbolo rappresenta l’origine e, l’universo conosciuto e illimitato, uniti e integrati in una grande civiltà sotto il controllo di “The Domain”.

Airl è attualmente di stanza presso una base nella cintura degli asteroidi che lei definisce come “stazione spaziale” nel sistema solare della terra. Innanzitutto, Airl funge volontariamente come responsabile e pilota della macchina nelle Forze di Esplorazione del Dominio. In tale veste ha doveri e responsabilità, ma ha la libertá di andare e venire a piacimento.

Per favore, accetti questo materiale e lo faccia conoscere a quante più persone possibili. Ribadisco che non è mia intenzione mettere in pericolo la sua vita con il possesso di questo materiale. Ho la sensazione che si possa apprezzare il valore che può avere tale conoscenza, per coloro che sono disposti e in grado di affrontare la realtà.

L’umanità ha bisogno di conoscere le risposte alle domande che sono contenute in questi documenti. Chi siamo? Da dove veniamo? Qual è il nostro scopo sulla terra? È umanità è sola nell’universo? Se c’è vita intelligente altrove, perché non ci contattano?

È essenziale che la gente capisca le conseguenze devastanti per la nostra sopravvivenza spirituale e fisica, nel caso non riuscissimo a intraprendere azioni efficaci, per annullare gli effetti dell’intervento invasivo alieno sulla terra.

Forse le informazioni contenute in questi documenti serviranno come trampolino verso un futuro migliore per l’umanità. Non sono sufficientemente intelligente, creativa e coraggiosa per distribuire tali informazioni.

 

May The Gods Bless You and Keep You.

Mrs. Matilda O’Donnell MacElroy

Senior Master Sergeant

Women’s Army Air Force Medical Corp, Retired

100 Troytown HeightsNavan, MeathCo. Meath, Ireland

7

Post Scriptum della Signora MacElroy

Gli altri documenti in questa busta sono la fine della storia, per quanto accaduto nel 1947. Tuttavia, alcuni mesi dopo il governo ha ordinato la mia delocalizzazione a atri dipartimenti della base. Nonostante ciò ho continuato la mia comunicazione con Airl.

Sono trascorsi esattamente 40 anni dal caso Roswell. Era ovvio che avessi potuto comunicare telepaticamente con Airl per un motivo: io sono uno dei 3.000 membri del Battaglione Perduto. In questo momento, tutti i membri del Battaglione Perduto sono situati sulla terra a causa della Missione del Dominio Anunnaki e del dispositivo di rilevazione Albero della vita.

Attraverso la mia comunicazione con Airl, ho recuperato parte della mia memoria della vita trascorsa sulla terra nel corso degli ultimi 8.000 anni. La maggior parte di questi ricordi non sono particolarmente importanti rispetto agli eventi, ma è stato un trampolino necessario per riconquistare la mia consapevolezza e capacità come E-S-I (Essere Spirituale Immortale).

Ricordo anche alcuni flash della mia vita nella Forza di Esplorazione del Dominio. Ero un’infermiera, ripetutamente, attraverso il tempo. Mi piace il lavoro di aiutare le persone. Conservavo gli arti delle razze biologiche nel Dominio, insetti e mammiferi, specialmente le mani. Gli organismi “bambola” a volte hanno bisogno di riparazione.

A misura che ricordo di più sul mio passato, mi rendo conto che il resto della mia vita è nel futuro. L’eternità non è solo nel passato. Il futuro è eternità. Per me non è possibile ritornare nel Dominio. Sono condannata a una pena detentiva eterna, come tutti gli altri E-S-I, una vita d’inferno chiamata Terra, fino a quando non si disattivi lo schermo attivato dal “Vecchio Impero”.

Non potrò tenere il mio corpo biologico per molto tempo, sono consapevole che molto presto sarò riciclata attraverso il processo di amnesia del “Vecchio impero” e bloccata in un altro corpo di bambino per ricominciare tutto da capo – senza nessuna memoria anteriore.

I membri della Forza d’Esplorazione del Dominio hanno lavorato per risolvere questo problema che dura da migliaia di anni. Airl dice che anche se il Dominio trova tutti i membri del Battaglione Perduto e dell’equipaggio, il successo della loro liberazione dipende dagli E-S-I che sono già sulla terra. Il comando centrale del Dominio, in questo momento non può autorizzare personale o risorse per condurre una missione di salvataggio, perché non è una missione prioritaria in questa galassia.

Così, gli E-S-I sulla terra dovranno fare un lavoro interno per uscire da questa prigione. I detenuti dovranno scoprire come liberarsi da soli. Nel corso degli ultimi 10.000 anni sulla terra, i diversi metodi sviluppati per il recupero della memoria e delle capacità degli E-S-I, sono stati inefficaci.

Airl citò che la svolta più efficace fu compiuta da Gautama Siddharta circa 2.500 anni fa. Tuttavia, gli insegnamenti originali e le tecniche insegnate da Buddha sono stati alterati o persi nel corso dei millenni. Le tecniche pratiche della sua filosofia sono state corrotte dai sacerdoti con rituali religiosi robotici, come uno strumento di controllo o di schiavitù.

Recentemente è successo qualcosa. Una conoscenza nel Comando Ufficiale della Stazione Spaziale è un E-S-I, che fu un’importante ufficiale e ingegnere della flotta spaziale del Vecchio Impero. Egli è diventato un “intoccabile“, lo stesso che circa 10.000 anni fa fu inviato alla terra per condurre un ammutinamento contro il regime oppressivo del Vecchio Impero. Il tecnico è stato addestrato in Teoria d’Improvvisazione Scientifica

Avanzata, tecnica vecchia migliaia d’anni. Ha applicato la sua esperienza per aiutare a risolvere il problema insolubile del salvataggio dei membri del Battaglione Perduto, così come degli altri E-S-I sulla terra.

Un’attenta osservazione e analisi sperimentale della meccanica della memoria degli E-S-I operata su di lui e su sua moglie, l’hanno convinto che è possibile recuperare l’amnesia indotta agli E-S-I e recuperare anche le abilità perse. Insieme hanno scoperto e sviluppato efficaci metodi che hanno utilizzato per risanare i propri ricordi. Essi codificano i loro metodi, in modo che altri possano tranquillamente essere addestrati per applicarli a se stessi e ad altri, senza che questo sia scoperto dagli operatori di controllo del Vecchio impero.

La loro ricerca ha rivelato che gli E-S-I possono occupare e operare in più di un organismo allo stesso tempo, un fatto che in precedenza si pensava essere limitato agli ufficiali del Dominio.

Un esempio è che l’ingegnere, su detto, in una precedente vita sulla terra, era Solimano il Magnifico. La sua assistente era una ragazza dell’harem, che da schiava passò a essere sua moglie, aiutandolo a governare l’Impero Ottomano. Contemporaneamente, occupava il corpo della Regina Elisabetta. Per questo la Regina d’Inghilterra non si è mai sposata: perché l’E-S-I lo era già.

Successivamente si è incarnato in Cecil Rhodes. Nel corso della sua vita come Rhodes, l’ E-S-I era anche una principessa polacca, che ha perseguitato Rhodes invano fino alla fine della sua vita. Tuttavia, nella loro successiva incarnazione gli E-S-I si sono incontrati nuovamente e i loro corpi si sono sposati, lavorando insieme con successo.

Sono stati osservati numerosi altri esempi di questi notevoli fenomeni. Esempio: il processo di raffinazione dell’acciaio è stato inventato dallo stesso E-S-I che abitava simultaneamente due organismi. Uno era un certo Kelly, in Kentucky, l’altro era Bessemer, vissuto in Inghilterra. Entrambi hanno concepito il processo allo stesso tempo.

Altro esempio è Alexander Graham Bell, il supposto inventore del telefono, inventato da molti altri al tempo stesso, compreso Antonio Meucci e Brooke Gray. Concepito contemporaneamente in diverse località del mondo. Questo è un unico E-S-I con un’energia enorme e con la capacità di operare in più organismi in luoghi diversi durante lo svolgimento di lavori di ricerca complessi.

Grazie a queste scoperte, il Dominio è stato in grado di attivare, su base limitata e a tempo parziale, alcune degli E-S-I del Battaglione Perduto. Un’E-S-I che occupa gli organismi biologici di due ragazze sulla terra sta nel tempo stesso lavorando come membro attivo della Forza d’Esplorazione del Dominio sulla stazione spaziale degli asteroidi come operatrici in comunicazione. Sono incaricate dei messaggi tra la Forza d’Esplorazione e la sede del comando del Dominio.

Recentemente, io stessa ho potuto riprendere alcuni dei miei doveri per la Forza d’Esplorazione, pur continuando a vivere sulla terra. Questo non è un compito facile e può essere eseguito solo mentre il mio corpo biologico dorme.

Mi fa molto piacere sapere che forse non dobbiamo rimanere sulla terra per sempre. C’è speranza di fuggire, non solo per il Battaglione Perduto, ma per molti altri E-S-I sulla terra. Tutti gli E-S-I potrebbero essere aiutati a diventare più consapevoli della realtà del mondo attraverso le informazioni contenute in questa busta. Per questo motivo le ho inviato tali lettere e trascrizioni. Vorrei vedere tali documenti pubblicati. Voglio conoscere tutti gli E-S-I sulla terra per scoprire cosa sta realmente accadendo. La maggior parte delle persone normali crederà che tutto questo non è vero. Sembra incredibile, nessuna persona “ragionevole” potrebbe mai credere una sola parola di quanto detto. Incredibile anche per un’ E-S-I, la cui la memoria è stata cancellata e sostituita con false informazioni date dal controllo elettronico di un  pianeta prigione. Non dobbiamo permettere che l’apparente incredibilità della nostra situazione ci impedisca di affrontare la realtà.

Francamente, le ragioni non hanno nulla a che fare con la realtà. Non esistono ragioni. Le cose sono quello che sono. Se non affrontiamo come dato di fatto la nostra situazione, dovremmo rimanere per sempre sotto il giogo del Vecchio Impero. L’arma più grande che ha lasciato il Vecchio Impero è ora la nostra ignoranza di ciò che stanno facendo a tutti gli E-S-I sulla terra. Incredulità e segretezza sono le armi più efficaci che hanno.

Le Agenzie governative hanno classificato TOP SECRET le azioni eseguite dagli E-S-I, sono automi guidati da comandi post-ipnotici dati dagli operatori del carcere del Vecchio Impero. Sono gli schiavi sconosciuti di maestri invisibili, asserviti dalla loro disponibilità a essere schiavi.

La maggior parte degli E-S-I sulla terra sono buoni e onesti, spesso artisti, geni, liberi pensatori e rivoluzionari che non hanno danneggiato nessuno. Essi non sono una minaccia per nessuno, tranne che per i criminali che li hanno arrestati.

Essi devono scoprire come opera il meccanismo di amnesia e ipnosi del Vecchio Impero. Essi devono ricordare le proprie vite passate. L’unico modo che questo accada è comunicare, coordinare e contrattaccare. Dobbiamo dire alle altre persone che devono discuterne apertamente. La comunicazione è l’unica arma efficace contro la segretezza e l’oppressione.

Per questo motivo voglio che raccontiate questa storia. Condividete queste trascrizioni con quante più persone possibili. Se i popoli della terra sapessero cosa sta realmente accadendo, forse comincerebbero a ricordare chi sono e da dove sono venuti.

Per ora, possiamo iniziare la nostra liberazione e salvezza con le parole. Possiamo essere liberi nuovamente. Possiamo essere noi stessi ancora una volta.

Forse da qualche parte incontreremo, con o senza corpo, il nostro futuro eterno.

Buona fortuna a tutti noi.

 

Matilde O’Donnell MacElroy

Note:

N-1: Cecil Rhodes John, 5/7/1853 – 26/3/1902, imprenditore sudafricano, nato in Inghilterra, magnate e politico. Fondatore della società De Beers, con il 60 % del mercato di diamanti grezzi del mondo. Sostenitore del colonialismo e fondatore della Rhodesia. Rhodes, mai sposato, diceva “ho troppo lavoro per le mani”. A Rhodes gli avevano chiesto se la Regina Victoria odiasse gli uomini, e Rhodes negándolo rispose “Come potrei piacere al sesso cui appartiene sua Maestà?

N-2: Catherine Radziwill, 30/3/1858-12/5/, principessa di famiglia aristocratica polacco-lituana. Nata come contessa Ekaterina Adamovna Rzewuska. A 15 anni sposa il Principe Wilhelm Radziwill. Autrice di un libro sulla società dell’imperatore tedesco Guglielmo II e a Berlino, nel 1884 con lo pseudónimo di Paul Vasili.

N-3: William Kelly 22/8/1811-11/2/1888), nato a Pittsburgh, Pennsylvania, inventore. Studi di metallurgia all’Università di Pennsylvania. Sperimentatore del processo di ebollizione dell’aria (1847), attraverso ferro fuso per ridurre il tenore del carbonio.

N-4: Sir Henry Bessemer, 19/1/1813-15/3/1898), ingegnere inglese e inventore. Conosciuto per il processo Bessemer, produzione di acciaio. Ovvio che Brevetti di tale valore hanno sollevato critiche d’invalidità. É stato abbastanza fortunato a mantenerli. I brevetti sono scaduti nel 1859 attraverso il pagamento delle tasse Bessemer.

 

Capitolo 1

La mia prima intervista con l’alieno

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

L’alieno era stato portato alla base e avevo già trascorso diverse ore con lui. Il signor Cavitt mi ha detto di rimanere con l’essere, poichè ero l’unica del personale che poteva comprendere la sua comunicazione. Non potrei capire la mia capacità di “comunicare” con l’essere. Non avevo mai vissuto esperienze telepatiche con nessuno.

La comunicazione non verbale che ho vissuto, per intenderci, è come quando un bambino o un cane sta cercando di farti capire qualcosa, ma molto più diretto e potente! Anche se non c’era nessun fonema, o segnali fisici, la sensazione era inconfondibile. Più tardi ho capito che ricevere il pensiero, non necessariamente significava poterlo interpretare correttamente.

Credo che l’essere alieno non fosse disposto a discutere di questioni tecniche, a causa della natura e della sua posizione di ufficiale e pilota, con il dovere di mantenere la sicurezza e la riservatezza richiesta dal suo status nell’organizzazione. A prescindere che non avevo la sensazione che l’essere volesse veramente nascondermi le cose, ogni soldato che è catturato dal nemico ha la responsabilità di non divulgare informazioni vitali, anche fronte a interrogatori o torture.

La sua comunicazione sembrava sempre onesta e sincera, ma non ne avrò mai la certezza. Ritengo aver condiviso un “legame” univoco con l’alieno. Era una sorta di “fiducia” o di empatia, come si ha con un paziente o un figlio. Per questo motivo penso che sapesse che ero veramente interessata a lui, e sentivo che non teneva nessuna intenzione nociva, né percepivo che potesse derivare da lui alcun danno.

In realtà mi sono sempre riferita all’alieno come “lei”. Non si poteva definire il sesso, né fisiologicamente, né psicologicamente. “Lei” emanava una presenza femminile piuttosto forte. Tuttavia, in termini di fisiologia, l’essere era “asessuata” e non aveva nessun organo riproduttivo interno o esterno. Il suo corpo assomigliava a una bambola o a un robot. Non aveva nessun organo interno, come se non fosse costituito da cellule biologiche. Aveva una sorta di sistema circuito, o un sistema nervoso elettrico in tutto il corpo, non ho mai capito come funzionasse.

Era di statura bassa, 1.20, e di costituzione esile. Il capo era sproporzionato rispetto a braccia, gambe e tronco, che erano sottili. Aveva tre dita in ogni mano e piede, prensili ma non troppo. Aveva naso bocca e orecchie ridotte e non funzionanti. Ho capito che a un abitante dello spazio non servivano, senza atmosfera il suono è nullo. Per questo non era necessario essere dotati di questi organi. Non consumava alimenti, per questo la bocca quasi non esisteva.

Gli occhi erano molto grandi e non sono mai stata in grado di determinare il suo grado di acutezza visiva, la mia sensazione era che fosse veramente alta. Le lenti negli occhi, erano molto scure e opache, pensai che potevano rilevare le onde o particelle oltre lo spettro visivo della luce. Ho il sospetto che questo potrebbe includere l’intera gamma elettromagnetica, o di più.

Quando mi guardava, sembrava che il suo sguardo mi penetrasse, come se avesse la visione ai raggi X In un primo momento lo trovai un po’ imbarazzante, fino a quando mi resi conto che non aveva alcuna intenzione sessuale. In realtà, non credo che avesse mai neppure il pensiero che ero maschio o femmina.

É evidente che il suo corpo non ha bisogno di ossigeno, alimenti o acqua o qualsiasi altra fonte di energia o di alimentazione esterna. È davvero un corpo molto semplice, molto diverso dai nostri.

Airl, così disse chiamarsi, mi ha spiegato che non era meccanica, come un robot, e neanche biologica. Lei era animata da un’energia spirituale. Tecnicamente, dal punto di vista medico, il corpo di Airl poteva definirsi ” non vivo”.

Aveva la pelle liscia e di color grigio. Il corpo era estremamente tollerante alle variazioni di temperatura, pressione e alle condizioni atmosferiche. Gli arti erano molto fragili, senza muscolatura. Nello spazio non c’è nessuna gravità. Il corpo serve quasi interamente per navi spaziali o ambienti di no-gravità. La terra ha una pesante gravità, e l’organismo non camminava molto, perché le gambe non erano adatte a tale scopo. I piedi e le mani erano tuttavia abbastanza agili e flessibili.

La notte anteriore al mio primo colloquio con l’alieno, l’area era stata trasformata in un ronzio di attività. C’erano una dozzina di uomini che lavoravano su luci, fotocamere e attrezzature di lavoro. Una telecamera cinematografica con microfono e registratore a nastro era stata collocata nella stanza dell’intervista. Non capisco perché fosse necessario un microfono, giacché non era possibile comunicare verbalmente con l’alieno. C’erano anche uno stenografo e diverse persone che digitavano alacremente su delle macchine per scrivere.

Sono stata informata che un interprete esperto di lingua aliena e un team di “rottura di codici” era arrivato in volo alla base durante la notte per assistermi nel comunicare con l’alieno. C’era molto personale medico – specialisti in vari campi – per esaminarlo. Non c’era un professore di psicologia per contribuire a interpretare eventuali domande o risposte. Essendo io solo un’infermiera, non ero considerata un’interprete qualificata, anche se ero l’unica che poteva comprendere quello che pensava l’alieno.

Ebbi con Airl molte conversazioni, con un aumento esponenziale nella comprensione fra noi, come verrà illustrato più avanti nelle mie note. Questa è la trascrizione delle risposte date a un elenco di domande fornite dal delegato dell’Intelligence presso la base, trascritte dallo stenografo subito dopo l’intervista.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 09.07.1947

DOMANDA: Sei ferito?

RISPOSTA: No

D: Hai bisogno di assistenza medica?

R: Nessuna

D: Hai bisogno di alimenti o d’acqua o altro genere di cose?

R: No

D: Hai qualsiasi particolari esigenze ambientali, come la temperatura dell’aria, contenuto chimico atmosferico, la pressione dell’aria o eliminazione dei rifiuti?

R: Non siamo esseri biologici.

D: Il tuo corpo o la nave spaziale, possono trasportare germi o contaminazione che possano essere dannosi per gli esseri umani o altre forme di vita della terra?

R: Non ci sono germi nello spazio.

D: Il nostro governo sa che voi siete qui?

R: No in questo momento.

D: Altri della tua specie verranno a cercarti?

R: Sì.

D: Qual è la capacità bellica del tuo popolo?

R: Molto distruttiva.

Non ho capito la natura esatta delle armi che dispongono, però credo che la risposta non sia stata malevola, era sola una constatazione della realtà.

D: perché è caduta la nave spaziale?

R: É stata colpita da una scarica elettrica atmosferica che ha fatto perdere il controllo.

D: perché la nave spaziale era in questo settore?

R: Per lo studio delle “Nuvole scottanti” (esplosioni radioattive).

D: Come vola la nave?

R: É controllata dalla mente, risponde ai comandi del pensiero.

“Mente” o “comando pensato ” è la sola parola in inglese che riesco a immaginare per descrivere il pensiero. I loro corpi sono collegati direttamente alla nave attraverso un sistema nervoso elettrico.

D: Come comunica tra loro la tua gente?

R: Attraverso la mente.

D: Disponete di una lingua scritta o simboli per la comunicazione?

R: Sì.

D: Di quale pianeta sei?

R: La casa, luogo di nascita Mondo del Dominio.

Poiché non sono un’astronoma, per pensare in termini di stelle, galassie, costellazioni e di direzioni nello spazio, la mia impressione è che proviene da un pianeta al centro di un cluster enorme di galassie, che per lei è come una casa o culla. La parola “dominio” è la più simile per descrivere il suo concetto, immagini e pensieri. Potrebbe anche essere  definito come “territorio” o “ambito”. Tuttavia, sono sicura che non fosse solo un pianeta o un sistema solare o un cluster di stelle, ma un numero enorme di galassie!

D: Il tuo governo invia rappresentanti per incontrarsi con i nostri governanti?

R: No.

D: Quali sono le vostre intenzioni sulla terra?

R: Preservare, proteggere la proprietà del Dominio.

D: Che cosa avete appreso sui governi e le installazioni militari della terra?

R: Poveri, piccoli, voi distruggete il pianeta.

D: perché il tuo popolo non manifesta la sua esistenza al popolo della terra?

12

R: Guardare. Osservare. Nessun contatto.

Ho avuto l’impressione che il contatto con persone sulla terra non era consentito, ma potrei non aver compreso correttamente. Loro solo ci osservano.

  1. Il tuo popolo ha visitato in precedenza la terra?

R: Osservazioni periodiche e ripetute.

D: Da quanto tempo conoscete la terra?

R: Da molto prima dell’esistenza degli esseri umani.

Non so se sarebbe più preciso dire“preistorica”, ma era sicuramente un lungo periodo prima che si sia evoluto l’uomo.

D: Che cosa sai sulla storia della civiltà della terra?

R: Poco interesse e attenzione. Poco tempo.

La risposta a questa domanda sembrava molto evasiva. Tuttavia, percepisco che il suo interesse sulla storia della terra non fosse molto forte o che lei non facesse molta attenzione a questo.

D: Ci puoi descrivere il tuo mondo-casa?

R: Luogo di civiltà, cultura, storia. Grande pianeta con ricchezze e risorse. Ordine, potenza, conoscenza, saggezza. 2 stelle, 3 lune.

D: Com’è lo stato dello sviluppo della vostra civiltà?

R: Antica milioni di anni. Da sempre. Pianificazione, progressi per vincere. Obiettivi elevati, idee.

Ho utilizzato “milioni”, perché sono convinta che il significato fosse maggiore a miliardi. L’idea della lunghezza del tempo che ha comunicato è fuori dalla mia portata. È veramente più vicino all’idea d’infinito, in termini di tempo terrestre.

D: Credi in Dio?”

R: Riteniamo si tratti di continuare sempre.

Sono certa che l’alieno non ha inteso il concetto di dio o di culto come facciamo noi. Suppongo che il popolo della sua civiltà è ateo. La mia impressione è che loro hanno un’altissima opinione di se stessi e sono molto pretenziosi!

D: Quale tipo di società possedete?

R: Ordine, potenza, controllo del futuro, crescere.

Queste sono le parole più vicine che potrei utilizzare per descrivere l’idea che l’alieno ha della propria società o civiltà. L’emozione che ha provato, quando ha risposto a questa domanda è diventata molto intensa, molto brillante! Il suo pensiero è stato riempito da un’emozione che mi ha dato un sentimento di giubilo o di gioia. Mi sono anche innervosita molto.

D: Esistono altre forme di vita intelligenti oltre alla vostra nell’universo?

R: Ovunque e maggiori, più alti di tutti.

Nonostante la sua piccola statura, sono sicura che per lei il significato di “più alti” o “maggiori” non riguardi la statura fisica. Ancora una volta, ho sentito una sua sensazione di orgoglio.

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Questa è stata la conclusione del primo colloquio. Quando hanno ottenuto le risposte e le hanno date alle persone in attesa, erano molto eccitati per il risultato. Tuttavia, una volta finito di leggere le mie risposte erano delusi perché non intendevo chiaramente alcune risposte.

Ora avevano un lotto di nuove domande a causa delle prime risposte ricevute. Un funzionario mi dette ulteriori istruzioni. Ho aspettato per diverse ore nell’ufficio adiacente. Non sapevo se potevo continuare la mia intervista con l’alieno. Tuttavia, sono stata sempre trattata bene e mi consentivano di mangiare, dormire e utilizzare i bagni ogni volta che volessi.

Alla fine arrivò un nuovo elenco di domande per l’alieno. Nel frattempo altri agenti, militari e funzionari del governo erano arrivati alla base. Mi hanno detto che molte altre persone sarebbero rimaste in camera con me durante la prossima intervista per chiedere maggiori dettagli durante l’intervista. Quando ho cercato di condurre l’intervista con queste persone in camera, non ho ricevuto dall’alieno nessun pensiero, emozione o qualsiasi altra comunicazione percepibile. L’alieno rimase seduto senza muoversi.

Nei giorni successivi arrivò, dall’est alla base, una ricercatrice di attività paranormali. Il suo nome era Gertrude e qualcos’altro. Non ricordo il cognome. In un’altra occasione venne un indiano chiaroveggente denominato Krishnamurti per tentar di comunicare con l’alieno. Nessuno di loro l’ha potuto fare. Neanch’io ho potuto comunicare telepaticamente con queste persone. Infine, fu deciso che sarei rimasta sola con l’alieno per vedere se a me rispondeva.

 

Capitolo 2

La seconda intervista

In questa intervista mi è stato detto di porre una sola domanda all’alieno

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 10.07.1947

Domanda: perché si è interrotta la comunicazione?

Risposta: Non si è interrotta, gli altri hanno paura.

L’alieno non è in grado di comunicare con loro perché hanno paura di lei, o non hanno fiducia in lei. Sono consapevole che l’alieno sa che alcune persone hanno intenzioni segrete verso di lei, nascondendo i loro pensieri reali. È altrettanto ovvio che l’alieno non ha la minima paura di noi.

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Prima di comunicare il tutto agli stenografi, ho scelto con molta attenzione le parole per trasmettere il significato delle riflessioni dell’alieno. Non ho mai sentito paura o avuto malintesi con l’alieno. Ero molto curiosa ed entusiasta di apprendere tutto su lei e da lei. Tuttavia, non aveva fiducia negli agenti, o autorità che controllavano le mie interviste. Non avevo nessuna idea di quali fossero le loro intenzioni verso di lei. Sono sicura che gli ufficiali militari fossero molto nervosi ad avere nelle loro mani una nave spaziale aliena e il suo pilota!

In quel momento, la mia preoccupazione maggiore era come comprendere più chiaramente i pensieri e le idee dell’alieno. Penso che stessi facendo abbastanza bene come ricevitore telepatico, ma non come emittente, telepatica.

Volevo disperatamente scoprire un modo migliore per comunicare con l’alieno, perché la legione crescente di funzionari del governo comprendesse da lei direttamente, senza dover fare affidamento alla mia interpretazione. Non sono molto qualificata come interprete, eppure ero l’unica persona con cui l’alieno comunicasse.

Stavo diventando profondamente consapevole che questo era probabilmente il più grande evento, la più grande notizia nella storia della terra, e che ero orgogliosa di essere parte dell’avvenimento. Naturalmente, l’intero incidente era stato negato ufficialmente alla stampa ed era cominciata un’enorme copertura dei militari e dei poteri.

Stavo iniziando a sentire la pressione della responsabilità per essere la prima persona sulla terra a comunicare con una forma di vita extraterrestre! Come quando Colombo scoprì il nuovo mondo. Io però stavo per scoprire un universo.

Mentre attendevo le prossime istruzioni dai superiori, sono andata al mio alloggiamento, sotto scorta di numerose persone pesantemente armate, e con diversi altri uomini in tuta nera. Quando giunse il mattino, erano ancora lì. Dopo colazione, dopo essere stata condotta nella mia stanza, mi riaccompagnarono alla sala dell’intervista.

 

Capitolo 3

La mia terza intervista

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

La terza intervista e tutte le successive che ho avuto con l’alieno, sono state osservate e registrate da decine di altre persone. Anche se non erano fisicamente presenti, stavano dietro una finestra di vetro unidirezionale con una cinepresa speciale e potevano vedere, senza che l’alieno fosse disturbato dalla loro presenza.

L’alieno era stato spostato nella stanza appena costruita e si era seduto su una sedia ordinaria, coperta con un tessuto fiorito. Sicuramente avevano chiesto a qualcuno che la acquistasse in città in un negozio di mobili. Il corpo dell’alieno  era delle stesse dimensioni di un bambino di cinque anni, molto sottile.

Poiché il suo corpo non è biologico, non ha bisogno di cibo, aria o calore, e a quanto pare, lei neanche dormiva. Non c’erano palpebre o sopracciglia, non poteva chiudere gli occhi. Non credo che nessuno potesse dire se fosse sveglio o dormiva. Se non muoveva il suo corpo, non si poteva dire se fosse viva o no, a parte la trasmissione del suo pensiero.

Alla fine ho appreso che l’alieno non s’identificava per il suo corpo, ma per la sua personalità. Lei era conosciuta dai suoi colleghi alieni come Airl, la parola più vicina che è possibile utilizzare per descrivere il nome con l’alfabeto inglese. Ho avuto l’impressione che ha preferito il genere femminile. Credo che abbiamo condiviso un’empatia naturale di femmina, un atteggiamento di vita. Sono certa che lei non aveva un atteggiamento combattivo, aggressivo o dominante nei confronti dei maschi, ufficiali e agenti, ciascuno dei quali era più interessato alla propria boria personale e potenza, invece che ai segreti dell’universo!

Quando sono entrata nella stanza, lei ha sentito piacere. Sentivo un senso reale di riconoscimento, sollievo e un “caldo” che proveniva da lei. Era come l’eccitazione ansiosa e l’affetto incondizionato e platinico di un cane o un figlio, ma con un controllo tranquillo e riservato. Mi ha sorpreso sentire le stesse sensazioni per l’essere alieno.

Ero contenta poter continuare con lei. Era evidente che le persone che avevano scritto la nuova serie di domande, erano per comunicare direttamente con l’alieno senza il mio intervento.

Di seguito le risposte a dette domande.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 11.07.1947 Prima Sessione

D: Puoi leggere o scrivere qualsiasi lingua della terra?

R: No.

D: Comprendi i numeri e la matematica?

R: Sì. Sono ufficiale, pilota e ingegnere.

D: Puoi scrivere o disegnare simboli o immagini che noi possiamo tradurre nella nostra lingua?

R: Risposta incerta.

D: Ci sono altri segnali o mezzi di comunicazione che sono possibili utilizzare per aiutarci a intenderci più chiaramente?

R: No.

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Ero sicura che questo non fosse così. Ma ho capito chiaramente che Airl non era disposta a comunicare per iscritto, con disegni o con linguaggio gestuale. La mia sensazione era che lei stava seguendo ordini, come qualsiasi soldato catturato, non doveva rivelare informazioni utili al nemico, neanche sotto tortura. Era disposta a dare dati non riservati, o informazioni personali, come numero, nome e rango.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 11.07.1947-Seconda Sessione.

D: Puoi mostrarci su una mappa la stella del vostro pianeta-casa?

R: No.

Non perché non sapesse l’ubicazione del suo pianeta rispetto alla terra. Era restia a rivelare la posizione. Fu anche dovuto al fatto che il sistema stellare del suo pianeta non appare in nessuna mappa stellare della terra. Troppo lontano.

D: Quanto tempo ci mette la tua gente a localizzarti qui?

R: Non lo so.

D: Quanto tempo ci vorrebbe perché la tua gente venisse a salvarti?

R: Minuti o ore.

D: Come fanno a capire loro che non abbiamo intenzione di nuocerti?

R: Le intenzioni sono chiare, vediamo nella vostra mente, immagini e sentimenti.

D: Se non sei un’entità biologica, perché riferisci te stessa al femminile?

R: Io sono una creatrice, madre, origine.

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Queste domande sono terminate in pochi minuti. Mi sono resa conto che potrebbe essere per gravi problemi per cui l’alieno non era disposto a collaborare, o rivelare qualsiasi informazione utile ai militari o alle agenzie d’intelligence o scienziati.

Inoltre ero certa che l’alieno conosceva le reali intenzioni di chi aveva scritto queste domande, giacché poteva leggere le loro menti. A causa di queste intenzioni, lei era riluttante e non voleva collaborare con loro, in nessun modo o circostanza.

Sono altrettanto certa, che non avendo una forma di vita biologica, non c’era nessun tipo di tortura o di coercizione che avrebbe cambiato la sua mente!

 

Capitolo 4

La barriera del linguaggio

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Dopo aver spiegato agli agenti dell’Intelligence cosa pensavo circa le ragioni della “nessuna risposta”, nell’ambiente c’era un grande disordine e turbolenza. Iniziò una discussione molto accesa tra alcuni ufficiali dell’Intelligence, funzionari militari, psicologi e interpreti linguisti. Durò per diverse ore, infine decisero che io avrei continuato a colloquiare con l’alieno, purché potessi ottenere una risposta soddisfacente alla seguente domanda.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 11.07.1947- Terza Sessione.

D: Quali garanzia o prove richiedi da noi per renderci abbastanza sicuri che risponderai alle nostre domande.

R: Solo lei parla, solo lei ascolta, solo lei domanda, non gli altri. Non gli altri, essi devono imparare, sapere, capire.

 

(NOTE PERSONALI di MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Quando sono tornata dalla sala del colloquio per segnalare la risposta aliena a questa domanda, ho ricevuto un’accoglienza cupa e scettica dall’Intelligence, agenti e militari. Loro non potevano comprendere ciò che l’alieno intendesse dire.

Ammetto che anch’io non capivo molto, però stavo facendo del mio meglio per esprimere le sue intenzioni telepatiche.

Ho detto ai funzionari che forse il problema di comunicazione aveva a che fare con la mia incapacità di comprendere la lingua telepatica dell’alieno con sufficiente chiarezza per essere soddisfacente. Ero così scoraggiata, che a quel punto volevo rinunciare.

E ora, c’erano persino più argomenti rispetto a prima. Ero certa che stavo per essere rimossa dalla mia posizione, nonostante l’alieno avesse rifiutato di comunicare con chiunque altro.

Per fortuna, un collega molto abile, John Newble, che era uno specialista della Marina in lingua giapponese diede una soluzione al problema. Spiegò che in primo luogo, il problema non aveva a che fare con l’incapacità dell’alieno di comunicare. Era dovuto alla riluttanza a comunicare con chiunque diverso da me. In secondo luogo, entrambe le parti erano necessarie per comprendere e comunicare attraverso un linguaggio comune.

Parole e simboli di una lingua trasmettono concetti molto precisi e chiari. Aggiunse che i giapponesi hanno molti sinonimi che provocano un sacco di confusione nella comunicazione di ogni giorno. Essi risolsero il problema utilizzando caratteri cinesi standard per annotare i significati esatti della parola che usavano. In questo modo si risolse il problema.

Senza una nomenclatura di comunicazione definita, non era possibile la comprensione rudimentale tra uomini e cani, o tra due bambini piccoli. La mancanza di un vocabolario comune, di parole chiaramente definite che tutte le parti potessero utilizzare correntemente, è stato il fattore limitante della comunicazione tra tutte le persone, gruppi o Nazioni.

Pertanto Newble disse che c’erano solo due possibilità; o imparare la lingua aliena, o insegnargli a parlare inglese.

Quindi era possibile solo una scelta: convincere Airl a imparare l’inglese con aiuto degli specialisti. Nessuno ebbe obiezioni, giacché non c’erano alternative.

La teoria era che si potesse insegnare a leggere all’alieno, e le istruzioni di grammatica fondamentale. Se l’alieno è stato abbastanza intelligente da comunicare con me telepaticamente e ad abbattere le frontiere di spazio in tutta la

galassia, probabilmente avrebbe imparato una lingua rapidamente.

Ritornai alla sala delle interviste e proposi questa idea ad Airl.

 

Capitolo 5

Lezioni di lettura

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Ho iniziato le lezioni di lettura con le prime pagine di un libro di scuola che erano state utilizzate per insegnare ai bambini dei pionieri del 1800 sulle frontiere d’America. Si chiama “McGuffey eclectric Reader, primer Through Sestil”.

Poiché sono un’infermiera e, non un’insegnante, oltre ai libri, gli esperti hanno dato un briefing estensivo su come utilizzare i libri per insegnare all’alieno.

Il corso educativo di McGuffey inizia in “The Primer” presentando le lettere dell’alfabeto per essere memorizzate in sequenza. I bambini hanno quindi imparato, passo, passo, a utilizzare i blocchi costitutivi della forma, la lingua, e a pronunciare parole, utilizzando il metodo fonico. Ogni lezione inizia con uno studio delle parole utilizzate nell’esercizio di lettura e con le indicazioni per mostrare la pronuncia corretta per ogni parola.

Secondo le istruzioni, ho assistito Airl nella lettura ad alta voce, di ogni libro di McGuffey. Ciascuno dei libri era eccellente, semplice, con illustrazioni delle storie e dei temi. Airl sembrava capisse e assorbisse ogni lettera, suono, sillaba e significato, è progredito molto. Questo processo è durato per 14 ore al giorno, per 3 giorni consecutivi senza interruzione, fatta eccezione per i miei pochi pasti e riposi.

Airl non si è mai fermata. Lei non dormiva, rimase seduta sulla sedia, rivedendo le lezioni già studiate. Quando tornavo la mattina seguente, lei aveva già memorizzato nuove lezioni. Ha continuato accelerando fino a quando è diventato inutile continuare la lettura.

Sebbene Airl non potesse parlare con la bocca, poteva “pensare” in inglese. Alla fine, Airl era in grado di leggere e studiare da sola. Lei sapeva utilizzare da sola un dizionario per cercare parole nuove. Da allora in poi il mio lavoro era stato quello di correre per portarle nuovi libri che chiedeva, un flusso continuo.

In seguito, Newble ha portato l’enciclopedia Britannica, e Airl godeva, soprattutto perché aveva un sacco di foto.

Dopo di che, ha richiesto solo libri con foto e disegni perché era molto più facile comprendere il significato attraverso un’immagine.

Nei giorni successivi arrivarono libri da tutte le parti del paese, perché quelli disponibili nell’area erano già stati divorati. Ha studiato qualsiasi argomento immaginabile, e molte altre cose molto tecniche, come astronomia, metallurgia, ingegneria, matematica, vari manuali tecnici e così via.

Più tardi cominciò a leggere libri di fantascienza, romanzi, poesie e i classici della letteratura. Airl ha anche chiesto di leggere molti libri su argomenti di scienze umane, soprattutto storia. Credo che si sia letto almeno 50 libri di storia dell’uomo e archeologia. Naturalmente, ho fatto in modo che ricevesse una copia della Bibbia, che ha letto senza commenti o domande.

Anche se normalmente stavo con Airl da 12 a 14 ore ogni giorno, la settimana seguente non ebbi con lei molta comunicazione.

Stranamente, Airl mi disse che i suoi libri preferiti erano stati “Alice nel paese delle meraviglie” “Don Chisciotte de la Mancha” e “Le mille e una notte”. Ha detto che gli autori di queste storie hanno dimostrato che è più importante avere grande spirito e immaginazione, che grande abilità o potere.

Non ho potuto rispondere a molte delle sue domande, così ho consultato la gente nella sala esterna per le risposte. La maggior parte delle domande aveva a che fare con cose tecniche e scientifiche. Alcune delle sue domande sono state sulle scienze umane. La profondità del complesso di comprensione e la sottigliezza delle sue domande hanno dimostrato che aveva un intelletto molto penetrante.

Ritengo che lei avesse già conosciuto molto di più sulla cultura e storia della terra di quello che ammetteva. Presto avrei scoperto molto di più.

 

Capitolo 6

Comincia la mia educazione

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Dal quindicesimo giorno del “salvataggio” di Ailr, ero in grado di comunicare senza fatica e fluidamente con lei in inglese. Aveva assorbito tanto materiale scritto che la sua formazione accademica superava largamente la mia.

Anche se mi ero laureata presso il Liceo di Los Angeles, e con un corso di quattro anni di premedica e formazione infermieristica, la varietà della mia lettura era stata piuttosto limitata.

Non avevo studiato la maggior parte degli argomenti a cui Airl era stata esposta, soprattutto considerando la sua comprensione acuta, abituata a studi molto intensi e con memoria fotográfica. Lei era in grado di ricordare lunghi passaggi dei libri che aveva letto. Amava soprattutto la letteratura classica.

Da questo momento Airl era diventata l’insegnante, e io la studente. Stavo per imparare ciò che gli uomini della Terra non sanno e non hanno modo di sapere. Il branco di scienziati e agenti che ci osservavano attraverso il vetro unidirezionale, che Airl aveva denominato “Galleria”, erano sempre più impazienti di porre le loro domande. Ma Airl continuava a rifiutarsi di ricevere eventuali domande da loro.

Nel pomeriggio del giorno 16 Airl era seduta e leggeva. Chiuse l’ultima pagina di un libro, ed io feci per porgliene un altro, quando mi disse, o “pensasse”, sono pronta a parlare. All’inizio ero un po’ confusa. Cominciò cosi a insegnarmi la prima lezione.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 24. 7. 1947, Prima Sessione

Le chiesi: “Che cosa vuoi dire Airl?”.

Sono stata parte della Forza di Esplorazione del Dominio in questo settore di spazio per migliaia di anni.

Peró non ho avuto contatti diretti con i terrestri, dal 5.965. A.C. Non è la mia funzione primaria, interagire con gli abitanti dei pianeti del Dominio. Io sono un delegato, pilota e tecnico, con molti compiti da eseguire.

Benchè parli fluentemente altre 347 lingue del Dominio, non conoscevo la lingua inglese.L’ultima lingua della Terra che ho conosciuto era il sanscrito, gli Inni vedici. All’epoca ero un membro di una missione inviata a indagare la perdita di una base del Dominio che si trovava nelle montagne dell’Himalaya. Scomparve un intero battaglione di ufficiali, piloti, comunicatori e personale amministrativo, e la base fu distrutta.

Diversi milioni di anni fa sono stata addestrata per un’indagine di valutazione e programma di sviluppo per il Dominio. Poiché esperta in tale tecnologia, sono stata inviata alla Terra come parte del team di ricerca.

Uno dei miei doveri era interrogare la popolazione umana. Molte delle persone segnalavano in quella regione “Vimanas” o navi spaziali nell’area.

In seguito alla visione delle prove, testimonianze e osservazioni, e per l’assenza di altre prove, ho guidato la mia squadra per scoprire se il “Vecchio Impero” fosse ancora presente con navi e impianti di wellhidden.

Eravamo completamente inconsapevoli che il Vecchio Impero fosse stato qui.

Tu ed io siamo riusciti a comunicare nella tua lingua, che anteriormente non conoscevo. Ho analizzato i libri e il materiale fornito e l’ho inoltrato alla nostra stazione spaziale in questa regione. Un responsabile in comunicazioni lo ha elaborato al computer, tradotto alla mia lingua e ritrasmesso a me. Ho anche ricevuto ulteriori informazioni dei files memorizzati nei nostri computer sulla lingua inglese e dei registri che il Dominio ha sulla civiltà della terra.

Ora sono pronto a darvi alcune informazioni che credo siano di grande valore per voi. Vi dirò la verità.

Anche se rispetto a tutte le altre verità, vorrei condividere onestamente e con precisione, come la vedo, entro i limiti della mia integrità e senza violare i miei obblighi dell’organizzazione che servo e che ho giurato difendere e proteggere.”OK?”.

Risponderai alle domande dalla galleria?

No, non risponderò alle domande. Voglio darvi informazioni che penso favoriranno il benessere degli esseri immortali con spirito che comprende l’umanità e per la sopravvivenza di tutte le innumerevoli forme di vita che esistono sulla Terra. Questo è parte della mia missione per assicurare la conservazione della Terra.

Personalmente sono convinto che tutti gli esseri senzienti sono esseri spirituali immortali. Questo include gli esseri umani. Per precisione e semplicità useró una parola confezionata: “E-S-I”, Esseri Spirituali Immortali (d’ora in poi E-S-I) perché la natura primaria di un essere immortale è che vive in uno stato di “è” intramontabile, e l’unica ragione della loro esistenza è che decidono “essere”.

Non importa la loro condizione in una società, ogni E-S-I merita il rispetto e il trattamento che anch’io vorrei ricevere dagli altri. Ogni persona sulla Terra continua ad essere un SI, consapevole o no del loro stato.

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Non potró mai dimenticare questa conversazione. Il suo tono era molto pragmatico ed emotivo. Per la prima volta, percepivo la presenza di una calda e vera personalità in Airl. Il suo riferimento agli esseri spirituali immortali, mi ha colpito come un flash di luce in una camera oscura. Non avevo mai considerato che un essere umano potesse essere immortale.

Pensavo che lo stato di potere fosse riservato esclusivamente al padre, figlio e spirito santo. Sono una cattolica devota, e fatte salve la parola di Gesù e del Papa, non ho mai pensato a una donna come uno spirito immortale, neanche la madre Santa Maria. Eppure, quando ho saputo come pensava Airl, mi sono resa conto per la prima volta che lei, era uno spirito immortale, e quindi anche tutti noi.

Airl ha percepito che ero confusa sull’idea. Mi ha detto che potrebbe dimostrare che anch’io sono spirito immortale.

Lei ha detto, “Sì sopra il tuo corpo” Immediatamente, mi sono resa conto che ero “fuori” dal mio corpo, guardando dal soffitto la parte superiore della mia testa. Sono anche riuscita a vedere la stanza intorno a me, tra cui il corpo di Airl seduto sulla poltrona, accanto al mio. Dopo un attimo, mi sono resa conto della sconvolgente realtà, che “Io” non sono un corpo.

In quel momento è calato un velo nero e per la prima volta nella mia vita e per molto tempo nel passato, mi sono resa conto che non sono “la mia anima”, ma che “Io sono un essere spirituale”. Era inspiegabile, e mi ha riempito di gioia e sollievo, come mai nella vita. Per quanto riguarda la parte “immortale”, non capisco proprio il significato, come mi hanno sempre insegnato che non sono immortale – uno spirito, forse – ma certamente non immortale!

Dopo un attimo, non so quanto tempo, Airl mi ha chiesto se avevo compreso meglio l’idea. Improvvisamente, ero ritornata all’interno del mio corpo e ad alta voce ho detto “Sì so cosa intendi dire”.

Sono rimasta così colpita dall’esperienza, che ho dovuto alzarmi dalla poltrona e camminare per la stanza per pochi minuti. Con una scusa sono andata al bagno. Lí ho guardato me stessa allo specchio. Mi sono truccata un poco e aggiustato l’uniforme e dopo 10 minuti mi sentivo più “normale” e sono ritornata alla sala del colloquio.

Sentivo che non ero solo un’interprete per Airl. Sentivo una affinitá di spirito. Mi sentivo come a casa, con un amico sicuro o un membro della famiglia. Airl aveva capito la mia confusione sul concetto di “immortalità personale”. Cosí cominciò la mia prima lezione.

 

(TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA, continua)

Airl mi ha dato le sue ragioni per venire sulla Terra e per essere nel 509th Squadron Bomber. É stata inviata dal suoi ufficiali superiori per indagare le esplosioni nucleari che sono state testate nel New Mexico.

I suoi superiori le hanno ordinato di raccogliere informazioni dell’atmosfera per poter determinare la misura delle radiazioni e il potenziale danno all’ambiente. Durante la sua missione, la nave è stata colpita da un fulmine che ha causato la perdita del controllo e la caduta.

La nave è pilotata da E-S-I che utilizzano “organismi bambola” allo stesso modo di un attore che indossa una maschera o un costume. Si tratta di uno strumento meccanico con cui operare nel mondo fisico. Lei, e tutti gli altri E-S-I della sua classe, compresi i superiori, abitano questi organismi-bambola quando sono in servizio nello spazio. Quando non sono in servizio, lasciano il corpo e operano, pensano, comunicano, viaggiano ed esistono senza l’uso di un corpo.

Gli organismi sono costruiti in materiali sintetici, compreso un sistema nervoso elettrico molto sensibile, che ciascun E-S-I regola o affina secondo una lunghezza d’onda elettronica compensata in modo univoco, con la lunghezza d’onda o la frequenza emessa da ogni E-S-I.

Ciascun E-S-I è in grado di creare una frequenza di onda unica che la identifica, come un segnale radiofrequenza.

Questo serve, in parte, come un’impronta digitale. Il corpo della bambola agisce come un ricevitore radio. Le frequenze degli organismi bambola e degli E-S-I sono esattamente gli stessi.

Gli organismi di ciascuno E-S-I membro dell’equipaggio sono analogamente ottimizzati e collegati al “sistema nervoso” della nave. La conformazione della nave è molto simile ai corpi-bambola, e viene regolata alle specifiche frequenze di ogni E-S-I membro dell’equipaggio.

Pertanto, l’imbarcazione può essere gestita dai “pensieri” o energia emessa dallo E-S-I. È davvero un sistema di controllo molto semplice e diretto. Così, non esistono controlli complessi o apparecchiature di navigazione a bordo delle navi spaziali. Essi operano come un’estensione dello E-S-I.

Quando un fulmine colpisce la nave, provoca un corto circuito che stacca i contatti elettrici. Ero e sono tuttora, un ufficiale, pilota e ingegnere della Forza di Esplorazione che fa parte di una civiltà che opera nello spazio e che definisce se stesso come “Il Dominio”. Questa civiltà controlla un vasto numero di galassie, stelle, pianeti, satelliti e asteroidi in un’area che è circa un quarto dell’intero universo físico.

L’organizzazione continua la sua missione di sicurezza, controllo, risorse ed espansione del territorio del “Dominio”.

Airl ha sottolineato che le loro attività erano molto simili agli esploratori europei che hanno “scoperto” e “chiesto” il nuovo mondo per il Santo Padre, per i re di Spagna, Portogallo e versioni successive, Olanda, Inghilterra, Francia e così via.

L’Europa si è beneficiata della proprietà presa agli abitanti nativi, nonostante questi ultimi non siano mai stati consultati o non abbiano mai concesso il permesso di diventare una parte del dominio delle nazioni europee.

Airl si ricorda di un libro di storia, dove il re spagnolo deplorava il trattamento brutale che i suoi soldati riservavano

agli abitanti nativi. Temendo la punizione della divinità che adorava, come descritto in varie parti della Bibbia, il re di Spagna chiese al Papa che promulgasse una dichiarazione denominata “The requirement” che ogni soldato avrebbe dovuto leggere a ciascuno degli abitanti nativi incontrati.

Il re sperava che l’istruzione, accettata o respinta dagli indigeni, lo avrebbe scagionato da tutte le responsabilità per la macellazione risultante. Questa dichiarazione è stata usata come giustificazione per confiscare terre e averi, dai suoi soldati e dai sacerdoti del Papa. A quanto pare, il Papa, personalmente, non aveva alcun sentimento di colpa o responsabilità in materia.

Erano azioni da vigliacchi, e non sorprende che l’estensione del territorio spagnolo diminuí rapidamente.

Pochi anni più tardi morto il re il suo impero fu assimilato da altre nazioni.

Questo tipo di comportamento non si verifica ne “Il Dominio”. I loro leader si assumono la piena responsabilità per le azioni del Dominio, per non denigrare se stessi, non temendo divinitá alcuna o rimordimenti.

Questo rafforza la mia idea che Airl e il suo popolo sono probabilmente atei.

La fascia di asteroidi vicino alla Terra è una postazione molto piccola, ma importante per il Dominio in questa parte dello spazio. In realtà, alcuni degli oggetti nel nostro sistema solare sono molto preziosi come stazioni spaziali a bassa gravità, come il lato oscuro della luna e la cintura di asteroide, che prima era un pianeta piú piccolo di Venere, distrutto miliardi di anni fa.

Strutture a cupola con gesso sintetizzato, o basi sotterranee schermate da forze elettromagnetiche, sono facilmente costruibili per ospitare le Forze del Dominio.

Quando un’area di spazio è occupata, diventa una parte del territorio sotto il controllo del Dominio, ed è considerata di sua proprietá. La stazione spaziale vicino al pianeta Terra è importante solo perché si trova nella rotta di espansione del Dominio verso il centro della via lattea e oltre.

Naturalmente, tutti gli abitanti del Dominio sono consapevoli di ciò, fatta eccezione per il popolo della Terra.

 

Capitolo 7

Una lezione di storia antica

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

La mia istruzione con Airl ha continuato per tutta la notte fino all’alba. Ero affascinata, scettica, sconvolta, allarmata e costernata per la “lezione” che mi stava dando Airl. Non avrei mai potuto immaginare quello che mi stava dicendo, neppure nei miei incubi piú selvaggi.

Il pomeriggio successivo, avevo rivisto con i membri della Galleria, la sessione d’intervista registrata della sera precedente. Come al solito, c´era presente uno stenografo, ed anche 6 o 7 uomini che hanno chiesto chiarimenti.

Come sempre, c’era una pressione costante su di me per utilizzare la mia influenza con Airl per convincerlo a rispondere a domande specifiche. Ho rassicurato tutti che avrei fatto i miei migliori sforzi.

Solo tre cose sono successe i giorni seguenti:

1.- Airl si rifiutò risolutamente di rispondere alle domande della tribuna.

2.- Airl ha continuato a “caricarmi” della materia da lei scelta.

3.- Ogni sera dopo la mia intervista, Airl mi presentava un elenco di argomenti per la volta successiva, voleva che “sapessi di più”.

Ogni sera presentavo questo elenco alla Galleria. Il giorno successivo Airl riceveva una grande pila di libri, riviste, articoli e così via. Lei avrebbe studiato tutto durante la notte, mentre io dormivo. Questo è stato il modello seguito ogni giorno durante il resto del tempo che ho trascorso con lei.

La materia oggetto della mia prossima intervista, o lezione di Airl era una breve storia della Terra, del nostro sistema solare e vicinanze dello spazio, dal punto di vista del Dominio.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 25. 7. 1947, Prima Sessione

Per capire il tema della storia, è necessario comprendere il tema del tempo, che è semplicemente una misurazione arbitraria del movimento di oggetti attraverso lo spazio.

Lo spazio non è lineare. Lo spazio è determinato dal punto di vista di un E-S-I durante la visualizzazione di un oggetto. La distanza tra un E-S-I e l’oggetto visualizzato è denominato “spazio”.

Gli oggetti o masse di energia nello spazio, non necessariamente si spostano in modo lineare. In questo universo, gli oggetti tendono a spostarsi in modo casuale, con una serie di curve o cíclicamente, o come determinato da regole accordate.

La storia non è solo un registro lineare di eventi, come molti scrittori della Terra descrivono nei loro libri, perché non è una stringa che può essere allungata e usata come uno strumento di misurazione. La storia è un’osservazione soggettiva del movimento di oggetti attraverso lo spazio, registrata dal punto di vista di un sopravvissuto, piuttosto che da coloro che sono morti.

Si verificano eventi in modo interattivo e contemporaneamente, proprio come il corpo biologico ha un cuore che pompa il sangue, mentre i polmoni forniscono ossigeno alle cellule, che si riproducono utilizzando l’energia del sole e le sostanze chimiche delle piante. Allo stesso tempo il fegato filtra le tossine del sangue, e i rifiuti sono eliminati attraverso la vescica e le viscere.

Tutte queste interazioni sono simultanee. Anche se si verificano in tempi consecutivi, gli eventi non avvengono in un flusso lineare indipendente. Per visualizzare e capire la storia o la realtà del passato, uno deve visualizzare tutti gli eventi come parte di una sola azione interattiva. Può anche essere percepito come una vibrazione che è uniforme in tutto l’universo fisico.

Airl ha spiegato che gli E-S-I sono presenti da prima dell’inizio dell’universo. Per questo motivo vengono definite “immortali”, perché uno “spirito” non nasce, e quindi non può morire, ma esiste in una percezione personalmente postulata di “è – sarà”. Ha spiegato con precisione che gli spiriti non sono uguali tra loro.

Ciascuno di loro ha un’identità unica, potente, consapevole e capace.

La differenza tra un E-S-I come Airl e la maggior parte degli organismi che vivono sulla Terra, è che la E-S-I Airl può immettersi e discostarsi dal suo contenitore a volontà. Airl e gli altri ufficiali del Dominio possono comunicare telepaticamente, poiché un E-S-I non è un’entità fisica nell’universo, e non ha nessuna posizione nello spazio o nel tempo. Un E-S-I è immateriale e puó percorrere grandi distanze istantaneamente.

Gli E-S-I possono sperimentare più intensamente le sensazioni, rispetto a un organismo biologico, senza l’uso di meccanismi sensoriali fisici. Un E-S-I può escludere il dolore dalle sue percezioni. Airl può anche ricordare la sua “identità” attraverso il tempo, per miliardi di anni.

Dice che la collezione di soli esistenti in queste immediate vicinanze dell’universo, sono nate negli ultimi 200 trilioni di anni. L’età dell´universo fisico è infinitamente vecchio, probabilmente il suo inizio sta intorno ai 4 quatrilioni di anni.

Il tempo è un fattore difficile da misurare, perché esso dipende dalla memoria soggettiva degli E-S-I e non esistono registri uniformi degli eventi di tutto l’universo fisico fin dal suo inizio. É come sulla Terra, dove esistono molti sistemi di misurazione del tempo, definiti dalle diverse culture, che utilizzano cicli di movimento e punti d’origine per stabilire l’età e la durata.

L’universo fisico si è formato dalla convergenza e la fusione di molti altri universi individuali, ognuno dei quali è stato creato da un E-S-I o da un gruppo di E-S-I. La collisione di questi universi eterei (commingled e coalesced?)… si sono solidificati per formare un universo creato reciprocamente. perché si è convenuto che le forme possono essere create dall’energia, ma non distrutte, questo processo creativo ha continuato a formare un universo in continua espansione di proporzioni fisiche quasi infinite.

Prima della formazione dell’universo físico, c’è stato un lungo periodo durante il quale gli universi erano interamente eterei. Si potrebbe dire che era un universo di magiche illusioni che sono apparse e sparite a volontà del mago. In ogni caso, il “mago” era uno o più E-S-I. Molte E-S-I sulla Terra possono ancora ricordare vaghe immagini di quel periodo. Storie di magia, stregonerie e incanti, favole e mitologia parlano di queste cose, anche se in termini molto grezzi.

Quando ha perso il proprio universo-casa, ciascun E-S-I si è trovato nell’immesso universo físico. Ovvero, quando un E-S-I di un universo-casa era sopraffatto dall’universo fisico, gli E-S-I si sono uniti ad altri E-S-I per creare o conquistare l’universo fisico.

Sulla Terra, un E-S-I ha difficoltá a determinare quanto immenso sia l’universo fisico per due ragioni:

1.- Le memoria degli E-S-I sulla Terra sono state cancellate.

2.- L´’arrivo degli E-S-I, o l’occupazione dell’universo fisico si è svolta in tempi diversi, alcune lo fecero 60 miliardi di anni fa, altre solo 3 miliardi. In un periodo di tempo breve, pochi milioni di anni, un’area o un pianeta poteva essere occupato da un grupo di E-S-I che soppiantavano un altro gruppo. Talvolta i nuovi arrivati sottomettevano gli altri E-S-I, che erano costretti ad abitare organismi biologici per eseguire lavori manuali, come, ad esempio, lo sfruttamento di risorse minerarie, soprattutto su pianeti con gravità pesanti, come la Terra.

Airl è stata membro della Forza di Esplorazione del Dominio per più di 625 milioni di anni, quando divenne un pilota per una missione di indagine biologica che comprendeva visite occasionali alla Terra. Lei puó ricordare tutta la sua carriera, ed anche tempi anteriori.

Ha detto che gli scienziati della Terra non hanno un accurato sistema di misurazione per valutare l’età delle cose.

Essi presuppongono che alcuni tipi di materiali si deteriorano piuttosto rapidamente, come la materia organica basata sul carbonio. Non è preciso misurare l’età della pietra, basandosi sulla misurazione dell’età del legno o delle ossa.

Questo è un errore fondamentale. La materia si deteriora, non si distrugge. La materia può alterarsi nella forma, ma mai distruggersi.

Il Dominio ha effettuato un controllo periodico delle galassie in questo settore dell’universo, le tecnologie dei viaggi spaziali sono state create 80 miliardi di anni fa. Una revisione della modificazione della corteccia terrestre ha rivelato che le catene montuose sono aumentate o diminuite, che i continenti hanno cambiato di posizione, che le calotte polari del pianeta vanno e vengono, che gli oceani appaiono e scompaiono, che fiumi, e valli cambiano. In tutti i casi, la questione è la stessa. È sempre la stessa terra.

Ogni forma e sostanza è fatta dello stesso materiale base che non si deteriora mai.

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Non posso neanche immaginare quanto avanzata puó essere una civiltà, tecnicamente e mentalmente, in un proceso

di milioni di anni. Basta pensare il cambio del nostro paese, rispetto a 150 anni fa.

(TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA)

Airl mi descrive le capacità di un E-S-I ufficiale del Dominio, me lo ha dimostrato telepaticamente, contattandosi con un incaricato di comunicazioni del Dominio che è di stanza nella cintura di asteroidi.

La cintura di asteroidi è composto da migliaia di frammenti di un pianeta che esisteva una volta tra Marte e Giove. Serve come base di bassa gravità, adatto per il salto delle navi nello spazio, da e per il centro della nostra galassia.

Airl ha chiesto a questo funzionario che consulti le informazioni memorizzate dal Dominio, riguardanti la storia della terra. L’ufficiale ha soddisfatto immediatamente la richiesta. Sulla base di questi dati, Airl era in grado di fornirmi una breve panoramica o una “lezione di storia”.

Questo è quanto Airl mi ha detto sulle osservazioni della Terra da parte del Dominio:

La forza di Esplorazione del Dominio è entrata nella via lattea molto recentemente, solo 10.000 anni fa circa. La loro prima azione è stata quella di occupare i pianeti interni del “Vecchio impero” (questo non è il nome ufficiale, ma un nome convenzionale assegnato alle civiltà vinte dalle forze del Dominio), insediando il governo centrale per questa galassia e per altre regioni adiacenti. Questi pianeti si trovano nei sistemi di stelle della costellazione dell’Orsa Maggiore (Big Cinclus – Big Dipper). Airl non ha citato le stelle.

Questo è il simbolo de “IL DOMINIO”

Per i sucessivi 1.500 anni, il Dominio ha installato basi per le proprie forze lungo il percorso d’invasione che conduce al centro di questa galassia e oltre. Circa 8,200 anni fa, il Dominio ha creato una base sulla Terra,

nelle montagne dell’Himalaya tra il Pakistan moderno e l’Afghanistan. Era la base di un battaglione delle Forze di Esplorazione che comprendeva circa 3.000 membri.

La base era sotto, o dentro, la cima di una montagna. La parte alta della montagna fu svuotata per creare un’area abbastanza grande che ospitasse le navi e il personale. Crearono un’illusione elettronica (ologramma) della parte superiore della montagna per nascondere la base, proiettando un’immagine falsa. Le navi potevano entrare, rimuovendo lo schermo di forza e rimanere invisibili agli occhi dell’ homo sapiens.

Poco dopo l’estinzione dell’homo sapiens la base è stata attaccata da un residuo delle forze militari del “Vecchio impero” che all’insaputa del Dominio, avevano una base sotterranea molto vecchia, nascosta su Marte. La base del Dominio è stata spazzata via da un attacco militare della base Marte e gli E-S-I della Forza di Esplorazione Dominio catturate.

Il Dominio rimase molto turbato per la perdita di una grande quantitá di ufficiali e di equipaggi. Cosí invió altre forze sulla Terra per cercarli. Anche gli equipaggi inviati successivamente furono attaccati, e le IS-BE catturate, anch’esse inviate sulla Terra. A tutti gli E-S-I catturati, prima di essere inviati sulla Terra, veniva cancellata la memoria originale e sostituita con una memoria fatta di immagini false e comandi ipnotici.

Queste E-S-I, ancora oggi, abitano parte della popolazione umana della Terra.

Dopo un’indagine molto estesa e persistente sulla perdita dei suoi equipaggi, il Dominio ha scoperto che il “Vecchio impero” ha operato per milioni di anni, in questa parte della galassia, su base molto ampia e accuratamente nascosta. Alla fine, le navi e forze del “Vecchio impero” e del Dominio si affrontarono apertamente nello spazio del sistema solare.

Questa battaglia tra le forze del “Vecchio impero” e del Dominio duró fino a circa il 1,235 DC, quando il Dominio distrusse l’ultima nave del “Vecchio impero” in questo settore. Anche il Dominio soffrí molte perdite.

Circa 1.000 anni dopo la base del Vecchio Impero fu scoperta accidentalmente. Nella primavera del 1914, il corpo dell’Arciduca d’Austria fu “preso in consegna” da un ufficale delle Forze di Spedizione del Dominio.

L’ufficiale era assegnato alla base della cintura degli asteroidi e fu inviato alla Terra in una missione ordinaria di ricognizione.

Il “preso in consegna” significava usare un corpo biologico come travestimento, per infiltrarsi nella società umana, con lo scopo di raccogliere informazioni sugli eventi attuali della Terra. Il funzionario E-S-I , era piú potente dell´essenza che abitava il corpo dell’Arciduca, la quale, semplicemente, fu spinta fuori, così l’E-S-I prese il controllo del corpo.

Questo ufficiale E-S-I non sapeva quanto gli Asburgo fossero odiati dalle fazioni contrarie del paese, cosí non aveva la guardia alzata quando il corpo dell’Arciduca fu ucciso da uno studente bosniaco. L’ufficiale, o l’E-S-I fu messa KO ed espulsa dal corpo assassinato. Disorientata, inavvertitamente penetró lo schermo di forze amnesico e fu catturata.

Cosí il Dominio scoprí che un’ampia area dello spazio era controllata da un “campo di forza elettronico” che controllava tutti gli E-S-I in questa parte della galassia, compreso la Terra. Lo schermo elettronico, tuttora attivo, è progettato per monitorare gli E-S-I e impedire che escano dall’area.

Se una qualsiasi E-S-I tentasse di penetrare questo schermo di forze, sarebbe catturata in una sorta di rete elettronica. L’E-S-I catturato è sottoposto a un trattamento molto grave di “lavaggio del cervello” che cancella la sua memoria originale. In questo processo si utilizzano enormi scosse elettriche, proprio come fanno sulla Terra gli psichiatri con la terapia dell’elettro-shock per cancellare la memoria e la personalitá del paziente, e renderlo piú “cooperante”.

Sulla terra questa per questa “terapia” si usano solo poche centinaia volt di elettricità. Mentre la tensione elettrica utilizzata nell’operazione del Vecchio Impero contro gli E-S-I è dell’ordine di grandezza di milioni di volt. Questo enorme trauma cancella tutta la memoria degli E-S-I. La cancellazione della memoria non è solo per una vita di un unico corpo. Spariscono tutte le esperienze accumulate di un passato quasi infinito, come pure l’identità dell’E-S-I ‘.

Lo shock fa si che per l’E-S-I è impossibile ricordare chi è, da dove viene, le sue conoscenze o competenze, la sua memoria del passato e la capacità di funzionare come un’entità spirituale. Esse sono obliate, diventando una no-entitá cieca e robotica.

Dopo lo shock, vengono utilizzate una serie di suggestioni ipnotiche per installare in ogni post IS-BE falsi ricordi e un orientamento temporale falso. Questo include un comando post-ipnotico di “ritorno alla base” quando il corpo muore, in modo che lo stesso tipo di shock e ipnosi si possano fare un’altra volta, e ancora, per sempre. Il comando ipnotico obbliga il “paziente” a dimenticare di ricordare.

Dall’ incidente dell’E-S-I in Sarajevo, il Dominio ha scoperto che il Vecchio Impero stá utilizzando da molto tempo la Terra come “pianeta carcere”, da quanto tempo no si sá, forse da milioni d’anni.

Quando il corpo muore, l’E-S-I lo abbandona e viene trattenuta dallo scherma di forze, viene catturata e le si “ordina” di “tornare alla luce”. L’idea di cielo e di vita dopo la morte, sono parte dell’imposizione ipnotica, una parte del trattamento che rende l’intero meccanismo funzionante.

Dopo che l’E-S-I è stato sconvolto e ipnotizzato per cancellare la memoria delle vite vissute, riceve immediatamente il comandò ipnotico di ritornare a incarnarsi sulla Terra, come se fosse in una missione segreta, e abita un nuovo organismo. A ciascun E-S-I si dice che ha uno scopo speciale sulla Terra.

Naturalmente, non ha un fine essere in una prigione, almeno per il prigioniero.

Tutti l’E-S-I dichiarati indesiderabili, sono condannati a rimanere sulla Terra e classificati “intoccabili” per il Vecchio Impero.

Questo vale anche per chi appartiene al Vecchio Impero, giudicati criminali troppo crudeli per essere riformati, nonché altri criminali come pervertiti sessuali, o esseri disposti a fare qualsiasi lavoro produttivo.

La classificazione di “intoccabile” comprende anche E-S-I inclusi in una vasta gamma di prigionieri politici, o E-S-I anticonformisti, come liberi pensatori o rivoluzionari, che procurano dei guai ai governi totalitari dei vari pianeti del Vecchio Impero. Sono confinati sulla Terra anche coloro che hanno memorie di azioni militari contro il Vecchio Impero.

Nell’elenco degli “intoccabili” ci sono anche artisti, pittori, cantanti, musicisti, scrittori, attori e attivisti di ogni tipo. Per questo motivo, la Terra ha più artisti che qualsiasi altro pianeta del Vecchio Impero (per questo sorprende la nostra “creativitá”).

“Intoccabili” sono anche intellettuali, inventori e geni in quasi ogni campo. Dopo tutto, il Vecchio Impero non considera preziosi gli esseri che hanno creato qualcosa, perché negli ultimi milioni di anni non si è scoperto niente. Questo include Manager qualificati che non sono necessari in una società di obbedienti cittadini robotici.

Chi non ha voluto o potuto essere ciecamente servile in campo economico, politico e religioso, come un lavoratore che paga le tasse nel sistema di classi del Vecchio Impero, è anche lui “intoccabile” e condannato alla cancellazione della memoria e a pene detentive permanenti sulla terra.

Il risultato è che per un E-S-I è impossibile fuggire perché non puó ricordare chi è, da dove è venuta e dove va. Sono obbligate tramite ipnosi a pensare a qualcuno, a qualcosa, e qualche volta a qualcos’altro e, non a cosa sono in realtà.

L’ufficiale del Dominio che è stato “assassinato” mentre era nel corpo dell’Arciduca d ‘Austria, è stato anche lui catturato dalle forze del Vecchio Impero. Questo particolare E-S-I era un importante funzionario, molto più di altri, così è stato portato nella base segreta di Marte del Vecchio Impero. Lo hanno messo in una cella elettronica speciale, e lasciato lí. L’ufficiale è riuscito a scappare dalla base sotterranea dopo 27 anni di cattività. É ritornato immediatamente alla propria base nella cintura di asteroidi, il suo comandante ha ordinato a un incrociatore di andare sulle coordinate fornite dall’ufficiale fuggito, e distruggere completamente la base del Vecchio Impero. Questa base era situata a poche centinaia di chilometri a nord dell’equatore di Marte, nella regione di Cydonia.

Sfortunatamente fu distrutto anche un vasto macchinario installato per creare lo schermo di forze, ma il macchinario per l’elettroshock e il sistema per la amnesia/ipnosi, continuano a funzionare in una localitá sconosciuta, fino ad ora. Il centro principale delle operazioni della prigione per il controllo mentale non è mai stato scoperto. Cosí le influenze di questa base, o basi, sono ancora effettive.

Poiché le forze spaziali del Vecchio Impero sono state distrutte, il Dominio pensa che non si possa evitare che altri sistemi planetari della galassia, e altri vicini, possano portare i propri “intoccabili” E-S-I sulla terra.

Pertanto, la terra è diventata una discarica universale per tutte le regioni dello spazio.

Questo, spiega in parte, lo strano miscuglio di razze, culture, lingue, codici morali, religiosi e politici, influenzati probabilmente dagli E-S-I, di varia provenienza, che popolano la terra. La quantitá e varietà di società eterogenee sulla terra sono estremamente insolite su un pianeta normale. La maggior parte dei pianeti con un sole tipo 12, categoria 7, sono abitati da un solo tipo di corpi umanoidi o esseri La maggior parte delle antiche civiltà della terra e molti degli eventi, sono stati fortemente influenzati dall’operazione ipnotica segreta della base del Vecchio Impero. Finora, nessuno ha intuito esattamente dove e come questa operazione è in esecuzione, o da chi e perché è così fortemente protetta da schermi e trappole.

Inoltre, non è ancora stata intrapresa nessuna operazione per cercare, scoprire e distruggere questa vasta e antica rete di macchine elettroniche che creano lo schermo di forze anti E-S-I in questo remoto angolo della galassia. Fino a quando questo non si fará, non siamo in grado di impedire o interrompere l’operazione di scosse elettriche, ipnosi e controllo remoto del pensiero nel pianeta carcere.

Naturalmente tutti i membri dell’equipaggio della Forza di Esplorazione del Dominio sono allertati che questo fenomeno li puó colpire in qualsiasi momento, mentre operano in questo spazio del sistema solare e la trappola puó scattare per catturarli.

 

Capitolo 8

Una lezione sui tempi recenti

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Questa intervista è stata una lezione di storia che non troveró in nessun libro sulla Terra. Il Dominio ha una visione molto diversa dalla nostra degli eventi.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 26. 7. 1947, Prima Sessione

La Forza di Esplorazione ha osservato una rinascita della scienza e della cultura del mondo occidentale dal 1,150 DC, contemporanea alla distruzione delle ultime navi spaziali del Vecchio Impero in questo sistema solare. L’influenza del comando ipnotico era diminuito leggermente dopo di allora, ma resta ancora in larga misura in vigore.

Apparentemente è stato arrecato qualche danno al Vecchio Impero e alla potenza del meccanismo per il controllo remoto degli E-S-I è diminuito. Di conseguenza, alcune memorie delle tecnologie che gli E-S-I già conoscevano sono state ricordate. Successivamente all’oppressione della conoscenza che viene chiamato il ‘Medioevo in Europa’ che fece cadere la ripresa scientifica.

La conoscenza delle leggi fondamentali della fisica e dell’elettricità hanno rivoluzionato la cultura della Terra e l’hanno praticamente riportata alla luce.

Con la capacità di ricordare la tecnologia di molti geni E-S-I, la popolazione della terra è stata parzialmente rigenerata, dopo l’attiva retrocessione del 1.150 DC. Isaac Newton è uno dei migliori esempi di questo. In solo pochi decenni reinventa da solo diverse discipline fondamentali e principali, scientifiche e matematiche.

L’uomo ricorda la scienza, poiché già la conosceva prima di essere inviato alla Terra. Nessuno ha mai osservato o scoperto come gran parte della scienza e della matematica si sia evoluta nel tempo di una vita, o in un centinaio d’anni. Le civiltà, di solito per questi temi, si sviluppano in miliardi di anni.

Gli E-S-I sulla terra, hanno appena cominciato a ricordare piccoli frammenti di tutte le tecnologie che esistono nell’universo. Se i meccanismi di amnesia utilizzati contro la terra fossero interrotti completamente, gli E-S-I potrebbero riconquistare tutta la loro memoria.

Purtroppo ora, simili progressi non sono stati visti nella scienza umana, perché gli E-S-I della terra continuano a comportarsi male reciprocamente. Questo comportamento, è fortemente influenzato dai comandi ipnotici.

E la molto insolita combinazione dei detenuti sulla terra: criminali, artisti, rivoluzionari e geni, è la causa di un ambiente molto burrascoso e violento. Lo scopo di questo pianeta carcere è quello di mantenere gli E- S-I in cattività sulla terra, per sempre. Promuovendo l’ignoranza, la superstizione e la guerra tra E-S-I, la popolazione carceraria è paralizzata e intrappolarla dietro un “muro” di schermi elettronici tuttora attivi.

Gli E-S-I sulla terra sono stati soggetto di “scarico” da tutta la galassia, da galassie adiacenti e da sistemi planetari del Vecchio Impero, come Sirius, Aldebaran, le Pleiadi, Orion, Draconis e innumerevoli altri.

Esistono E-S-I sulla terra che provengono da razze senza nome, civiltà, culture e ambienti planetari.

Ciascuna popolazione d’E-S-I ha la propria lingua, i sistemi di convinzioni, valori morali, convinzioni religiose, storie di formazione sconosciute e di valore incalcolabile.

Questi E-S-I si sono mescolati con i precedenti abitanti della terra che giunsero da un altro sistema stellare più di 400.000 anni fa per stabilire la civiltà di Atlantide e Lemuria. Tali civiltà scomparvero sotto i maremoti causati da un’inversione polare planetaria, molte migliaia di anni prima che divenisse l’attuale “prigione” per E-S-I, ci furono popolazioni che arrivarono piú tardi.

Gli E-S-I provenienti da quei sistemi stellari furono i capostipiti delle razze originali, orientali e aborigeni australiani.

D’altro canto, le civiltà istituite sulla terra dal sistema carcerario del Vecchio Impero erano molto diverse dalla civiltà propria del Vecchio impero, erano una creazione di spazi elettronici e agglomerati atomici, alimentati dalle civiltà precedenti che sono state a sua volta conquistate con armi nucleari e colonizzate da E-S-I di un’altra galassia.

Questo tipo di governo emerge con regolarità su pianeti dove i cittadini non applicano volontariamente la responsabilità di autonomia e d’autoregolamentazione. Spesso perdono la loro libertà, convertendosi in dementi E-S-I, soffrono una paranoia schiacciante verso gli altri E-S-I, che considerano loro nemici da controllare e distruggere. Amici che si sposavano per amore, ed anche i loro alleati, si sono trasformati letteralmente in esseri “amati alla morte”.

Per l’esistenza di tali E-S-I, il Dominio ha appreso che questo tipo di libertà deve essere vinta e mantenuta attraverso in eterna vigilanza e avere capacità di usare al bisogno una forza difensiva. Di conseguenza, il Dominio ha già conquistato i pianeti governati dal Vecchio Impero. La civiltà del Dominio, nonostante sia notevolmente più giovane e di dimensioni minore, è già più potente, meglio organizzata e unita da uno spirito di corpo egualitario, che non è mai esistito nella storia del Vecchio Impero.

La recente apparizione sulla Terra dello stato totalitario tedesco (nazismo), era simile al Vecchio Impero, ma meno brutale e migliaia di volte meno potente. Molte degli E-S-I sulla Terra, sono qui perché sono violentemente contrari ai governi totalitari, o per le loro condizioni di psicotici che non potevano essere controllati dal governo del Vecchio Impero.

Di conseguenza, la popolazione della terra è sproporzionatamente composta da una percentuale molto elevata di tali esseri. I conflitti di tipo morale, etico e culturale degli E-S-I sulla terra sono all’estremo.

La conquista dei pianeti centrali del Vecchio Impero, da parte del Dominio, è stata combattuta con cannoni elettronici.

I cittadini dei pianeti che formano il nucleo del governo del Vecchio Impero sono una società di sporchi schiavi degradati, ciechi lavoratori, che pagano tasse e che praticano il cannibalismo. Corse automobilistiche violente e sanguinose, come gli intrattenimenti nei circhi romani, sono il loro unico divertimento.

A prescindere da qualsiasi giustificazione ragionevole che possa aver tenuto il Dominio per l’utilizzo di armi atomiche per debellare i pianeti del Vecchio Impero, è stato sempre attento a non rovinare le risorse di quei pianeti utilizzando armi radioattive.

L’attuale civiltà nord-americana comincia a creare tecnologia di quella civiltà, specialmente nella progettazione di automobili, aerei, navi, treni e telefoni. Gli edifici delle città della Terra, allo stesso modo, sono pensati per essere moderni o futuristi, simili all’architettura del Vecchio Impero.

Il governo del Vecchio Impero, prima di essere soppiantato dal Dominio, era composto da esseri che possedevano un’intelligenza da cavernicoli, simile ai funzionari dell’”asse” durante la recente guerra mondiale. Quegli esseri manifestano lo stesso comportamento nel governo Galattico, con gli esuli, condannati a pene detentive eterne sulla terra.

É un richiamo spietato e perpetuativo, perché gli E-S-I manifestino le stesse volontà di trattamento di quello ricevuto da altri. Gentilezza favorisce la gentilezza. Crudeltà genera crudeltà. Essere in grado e disposti a usare la forza, temprata con intelligenza, per evitare danni agli innocenti. Agire per impedire la brutalità, senza essere sopraffatti dalla malvagità, autodisciplina e coraggio.

Solo un governo demoniaco e autocompiacente avrebbe impiegano una “logica” o “scienza” per concepire che una “soluzione finale” per qualsiasi problema è quello di uccidere e cancellare definitivamente la memoria di ogni artista, genio e inventore ed eseguire tale “logica”, mettendoli nello stesso carcere con oppositori politici, assassini, ladri, pervertiti planetari, “disattivando” esseri di un’intera galassia.

Una volta che l’E-S-I espulsa dal Vecchio Impero arrivava sulla terra, applicavano su di lei l’amnesia e la ingannavano ipnoticamente, facendole pensare che fosse successo qualsiasi altra cosa. Il passaggio successivo è stato l’introduzione degli E-S-I in organismi biologici della terra. Gli organismi divennero la popolazione umana delle ” false civiltà “, progettate e installate nelle menti degli E-S-I, perché fossero completamente differenti dallo stile del Vecchio Impero.

Tutte gli E-S-I dell’India, Egitto, Babilonia, Grecia, Roma ed Europa medioevale, erano guidati da un “modello”, e generarono gli elementi culturali di queste società in base a modelli standard sviluppati dagli E-S-I molto precedenti, di civiltà simili su pianeti con soli tipo 12, di categoria 7″ che sono esistiti per milioni di anni in tutto l’universo.

I primi E-S-I reclusi, furono quelli vissuti in India, che si diffusero gradualmente in Mesopotamia, Egitto, Mesoamerica, Acaia, Grecia, Roma, e l’Europa medievale. Essi sono stati comandati ipnoticamente dagli operatori del carcere del Vecchio Impero, a seguire il modello di una determinata civiltà. Questo è un meccanismo efficace per dissimulare il tempo ed il percorso effettivo degli E-S-I in carcere sulla terra. Le lingue, costumi e le culture di ogni falsa civiltà, mirano a rafforzare l’amnesia degli E-S-I, affinché non ricordino i pianeti originali dai quali sono stati deportati.

Molto lontano nel tempo, questi tipi di civiltà tendevano a ripetersi, perché gli stessi E-S-I che le avevano create, acquisirono familiarità con i modelli e stili. Ci vuole un sacco di lavoro per inventare una civiltà completa con la cultura, architettura, lingua, matematica, valori morali, ecc. È molto più facile replicare una copia basata su un modello familiare e di successo.

La percentuale di pianeti nell’universo fisico con un’atmosfera respirabile è relativamente bassa. La maggior parte dei pianeti non dispongono di un’atmosfera che le forme di vita (vegetale) possano “mangiare”, come sulla terra, dove la composizione chimica dell’atmosfera fornisce alimentazione per piante e altri organismi, che a sua volta sostengono altre forme di vita.

Quando la Forza del Dominio si installó nell’Himalaya, 8,200 anni fa, trovó che alcune società umane già esistenti avevano gli “Inni vedici” (scritti veda), portati dal popolo Aryan che invase e conquistó l’India in tempi anteriori.

I Veda avevano appreso dagli Aryan a memorizzare e tramandare verbalmente per 7.000 anni, questi Inni, prima che fossero convertiti in testo. Durante questo lasso di tempo, uno dei funzionari della Forza del Dominio si era incarnato come Viṣṇú, descritto molte volte nella Rig-Veda, tuttora considerato un Dio dagli indù. Viṣṇù combattè nelle guerre religiose contro le Forze del Vecchio Impero. Egli è un E-S-I veramente abile e aggessivo, come pure un funzionario altamente efficace, che da allora è stato riassegnato ad altre funzioni nel Dominio.

É stato orchestrato un attacco e una rivolta contro il pantheon egizio, installato dagli amministratori del Vecchio impero. Il conflitto è stato concepito per aiutare l’umanità a liberarsi dell’introduzione della falsa civiltà che attirava l’attenzione su molte “divinità”, con culti e rituali superstiziosi, inventati e gestiti dai sacerdoti. È tutto parte della manipolazione mentale del Vecchio Impero per nascondere le loro azioni criminali contro gli E-S-I sulla Terra.

I sacerdoti o guardie carcerarie, sono state utilizzate per aiutare a rafforzare l’idea che un individuo, è solo un organismo biologico e non è un essere spirituale immortale. L’individuo non dispone di alcuna identità.

Gli individui non hanno vite passate. l’individuo non ha alcun potere. Solo gli Dei hanno potere. E gli Dei sono un espediente dei preti che intercedono tra gli uomini e le “divinità” che servono.

Gli uomini sono schiavi dei dettati dei sacerdoti, se gli uomini non li rispettano e obbediscono, sono minacciati con la punizione spirituale eterna.

Che cosa si aspetta uno su un pianeta prigione, dove tutti i prigionieri sono amnesici, e i sacerdoti stessi sono prigionieri? L’intervento della Forza del Dominio sulla terra non ha avuto successo, per l’operazione di controllo mentale segreto del Vecchio Impero, che è continuamente operante.

É stata condotta una battaglia (degli E-S-I prigionieri) tra il “Vecchio impero” e il Dominio per la questione religiosa. Tra il 1500 A.C. e su 1200 A.C., il Dominio ha cercato di insegnare a diversi esseri influenti della terra il concetto di un individuo e di essere spirituale immortale.

Questa azione ha provocato un malinteso molto tragico, un’interpretazione errata ed un uso improprio del concetto. L’idea è stata snaturata e applicata, pensando che valeva solo per un E-S-I (il Dio unico), mentre la verità è che tutti sono E-S-I. Ovviamente, questa è stata un’incomprensione grande e un’assoluta mancanza di volontà nell’assumersi la responsabilità del proprio potere.

I sacerdoti del Vecchio impero sono riusciti a cambiare il concetto di immortalità individuale, con l’idea che c’è solo un’onnipotente E-S-I (Dio), e che a nessun altro è consentito essere un E-S-I (Dio). Questo è il lavoro dell’operazione amnesia del Vecchio Impero.

È facile insegnare questo concetto alterato agli esseri che non vogliono essere responsabili della propria vita. Gli schiavi sono tali, perché vogliono esserlo. Quando uno sceglie di delegare ad altri la responsabilità della creazione, dell’esistenza e della responsabilità dei propri pensieri e azioni, sará sempre uno schiavo.

Risultato; il concetto di un unico “Dio” monoteista ha promosso molti profeti autoproclamati, come il leader di schiavi ebrei, Mosè, cresciuto come un figlio dalla famiglia del faraone Amenhotep III, Akhenaton e sua moglie Nefertiti, come pure suo figlio Tutankhamen.

Il tentativo di insegnare la verità ad alcuni esseri della Terra, e cioè che essi stessi sono E-S-I, era parte di un piano per rovesciare la immaginaria, metaforica e antropomorfa panoplia di divinità create dal Vecchio Impero con il misterioso culto “Fraternità dei serpenti”, conosciuti in Egitto come i Sacerdoti di Amon, societá segreta molto antica all’interno del Vecchio Impero.

Il faraone Akhenaton non era molto intelligente, ed è stato fortemente influenzato dalla sua ambizione personale di autoglorificazione. Ha alterato il concetto dell’essere individuale spirituale e incarna il concetto in Aton, Dio Sole. La sua esistenza penosa è finita presto, ucciso da Maya e Parennefer, due dei sacerdoti di Amon, (o Amen).

Che dire, poi, dei cristiani, che hanno rappresentato gli interessi del Vecchio Impero.

L’idea di “Dio unico”, è stato predicato dal leader ebraico Mosè, mentre si trovava in Egitto. Lasciò l’Egitto con gli schiavi ebrei, il popolo adottato, Mentre stavano attraversando il deserto, Moses fu intercettato da un operatore del Vecchio Impero, vicino al Monte Sinai. Mosè fu ingannato a credere che era Dio, attraverso l’uso di comandi ipnotici, trucchi tecnici ed estetici che vengono comunemente utilizzati dal

Vecchio Impero con gli E-S-I. Successivamente, gli schiavi ebrei, accettarono  implicitamente la parola di Mosè, adorando un unico Dio che chiamarono Yaweh.

La parola “Yaweh” significa “anonimo“, per far si che l’E-S-I che “abitava” Mosè, non potesse utilizzare un nome reale o qualcosa che fosse identificabile, scoprendo cosí la copertura dell’operazione amnesia/prigione. L’ultima cosa che il sistema di amnesia/ipnosi/carcere non voleva, era essere scoperto dagli E-S-I sulla terra. Pensavano che avrebbe potuto riattivare le memorie dei detenuti.

Questo è il motivo per il quale, tutte le tracce dell’incontro fisico tra esseri di varie civiltà, vengono attentamente nascoste, mascherate, coperte, negate o sviate.

Questo operatore del Vecchio Impero, contatta Mosè sulla cima di una montagna e li consegna i “Dieci Comandi ipnotici”. Questi comandi sono formulati con molta forza e costringono un’E-S-I a compiere le volontà dell’operatore. Questi comandi ipnotici sono ancora effettivi e influenzano i modelli di pensiero di milioni di E-S-I, anche migliaia di anni più tardi!

Abbiamo scoperto più tardi, che il cosiddetto Yaweh ha anche scritto, programmato e codificato il testo della Torah, che letto letteralmente, o nella sua decodificazione, fornisce false informazioni a chi lo legge.

Mentre l’Inno Vedico divenne l’origine di quasi tutte le religioni orientali e sono la fonte filosofica delle idee di Budda, Laozi, Zoroastro e altri filosofi. Le influenze di questa filosofia nelle civilizzazioni ha sostituito l’idolatria brutale delle religioni del Vecchio Impero e sono state la vera genesi della gentilezza e compassione.

Mi hai chiesto perché il Dominio e le altre civiltà dello spazio non atterrano sulla terra o non fanno conoscere la loro presenza. Atterrare sulla terra? Pensate che sono folli? Prendiamo un’E-S-I coraggiosa, la facciamo scendere attraverso l’atmosfera e sbarca sulla terra?. Questo è un pianeta prigione, con una popolazione molto fuori controllo, psicotica. Neanche un’E-S-I è interamente preparata contro il rischio di annullamento, come è successo ai membri della Forza di Esplorazione del Dominio, catturate in Himalaya 8,200 anni fa.

Nessuno sa che cosa fa un’E-S-I della terra. In questo momento non siamo programmati a investire le risorse del Dominio per assumere il controllo totale di questa area dello spazio. Ciò si verificherà in futuro non lontano, circa 5.000 anni terrestri, d’accordo con la pianificazione del tempo. In questo momento non sono previsti trasporti da altri sistemi planetari o galassie per cadere nel continuum dello schermo amnesico attivo dell’area. Eventualmente qualcosa potrebbe cambiare.

Inoltre, la terra, è intrinsecamente, un pianeta altamente instabile. Non è adatto per l’insediamento o una vita permanente per qualsiasi civiltà sostenibile. Questo è parte del motivo perché viene utilizzato come un pianeta prigione.

Nessun altro considererebbe seriamente di vivere qui per una serie di ragioni convincenti e semplici:

  1. Le masse continentali terrestri si muovono su un mare di lava fusa che provoca continuamente schiacciamenti, crolli e derive.
  2. A causa della natura liquida del nucleo, il pianeta è soggetto a terremoti ed esplosioni vulcaniche. I poli magnetici del pianeta cambiano radicalmente, piú o meno ogni 20,000 anni. Questo provoca un grado maggiore o minore di devastazione di maremoti e cambiamenti climatici.
  3. La Terra è molto distante dal centro della galassia e da eventuali altre civiltà galattiche significative. Questo isolamento la rende inadatta al suo utilizzo, salvo come un “pit stop” lungo la strada tra le galassie. La luna e gli asteroidi sono molto più adatti per questo scopo, perché non hanno una significativa gravità.
  4. La Terra è un pianeta con pesante gravità, con pesante suolo metallico e un’atmosfera densa. Questo la rende insidiosa per la navigazione. Il fatto che mi trovo in questa sala, è il risultato di un incidente, nonostante la tecnologia della nave e la mia ampia esperienza di pilota.
  5. Ci sono circa sessanta miliardi di pianeti simili alla Terra, solo nella via lattea, senza contare le vaste aree che in futuro avrá il Dominio. È difficile usare piú risorse per fare più ricognizioni periodiche della terra. Soprattutto quando non vi sono vantaggi immediati per investire risorse qui.
  6. Sulla terra la maggior parte degli esseri non sono consapevoli del fatto che siano E-S-I, o che in loro alloggia lo spirito. Altri esseri sono consapevoli di ciò, ma quasi tutti hanno una conoscenza molto limitata di se stessi come E-S-I. Questo è uno dei motivo per cui gli E-S-I combattono tra loro, fin dall’inizio del tempo.

Lo scopo di queste guerre è per stabilire la dominazione da uno, o un gruppo di E-S-I sugli altri. Poiché un’E-S-I non può essere “uccisa”, l’obiettivo è catturarli e immobilizzarli. Questo è stato fatto in un’illimitata varietà di modi. Il metodo per catturare e immobilize un’E-S-I è attraverso l’uso di vari tipi di trappole.

Le trappole per gli E-S-I sono state collocate e attivate da molte società invasori, come ha fatto il Vecchio Impero da circa 64 miliardi di anni. Le trappole sono collocate nel territorio degli E-S-I attaccati. Solitamente, una trappola presenta un’ondata di “bellezza” elettronica per attirare l’interesse e l’attenzione degli E-S-I.

Quando l’E-S-I si avvicina all’origine dell’onda estetica, come un bellissimo edificio o una bella musica, la trappola viene attivata mediante l’energia che sprigiona l’E-S-I stessa.

In tutta la storia di questo universo fisico, vaste zone dello spazio sono state colonizzate da E-S-I, società che invadono e inglobano aree dello spazio.

In passato, queste invasioni hanno sempre condiviso questi elementi comuni:

  1. L’uso della forza delle armi, solitamente nucleare, o schiacciante elettronica.
  2. Controllo mentale degli E-S-I dell’area invasa, attraverso l’uso di elettro-shock, droga, ipnosi, cancellazione della memoria e l’impianto di una memoria falsa o false informazioni, destinate a soggiogare e schiavizzare la popolazione locale di E-S-I.
  3. Appropriarsi delle risorse naturali.
  4. Schiavitù politica, economica e sociale della popolazione locale.

Queste attivitá continuano tuttora.

Tutte gli E-S-I sulla terra, hanno preso parte in passato ad una o più di queste attività, sia come attaccante, e/o come parte della popolazione invasa. In questo universo non esistono “santi”. Pochissimi hanno evitato o sono stati esenti dalla guerra tra E-S-I.

Le IS-BE sulla terra sono ancora ora vittime di questa attività. L’amnesia provocata loro, è uno dei meccanismi più elaborati del Vecchio impero, ed impedisce che possano fuggire.

Questa operazione è gestita da una forza illecita, polizia segreta rinnegata, utilizzando operazioni di falsa provocazione per mascherare la loro attività, al fine di evitare il rilevamento del proprio governo, del Dominio e delle loro vittime. Sono metodi di controllo mentale sviluppati da psichiatri del governo.

La Terra è un pianeta “ghetto”. Questo è il risultato di un olocausto intergalattico.

Gli E-S-I non sono nemmeno stati condannati per:

  1. Essere troppo viziosi, folli o insane, non importa quanto degradati o corrotti fossero nelle loro societá.
  2. Essere una minaccia rivoluzionaria per il sistema di caste sociali, economico e politico che è stato costruito con tanta cura e brutalitá dal Vecchio Impero. Organismi biologici sono appositamente progettati e designati per occupare l’ordine più basso del sistema di caste. Quando un E-S-I viene inviato alla terra, operano in un organismo biologico, con inganno o forzosamente. Sono effettivamente in una prigione, all’interno di un’altra prigione.

Nel tentativo di liberarsi definitivamente e irreversibilmente degli E-S-I, cancellano la loro identità eterna, memoria e la capacità. Questa “soluzione finale” è stata concepita e realizzata dai criminali psicopatici controllati dal Vecchio Impero.

Sono stati recentemente scoperti stermini di massa di “intoccabili” nei campi di prigionia della Germania durante la seconda guerra mondiale. Analogamente, gli E-S-I della terra sono vittime di eradicazione spirituale e schiavitù eterna all’interno di organismi biologici, fragili e ispirati solo dall’odio.

Le menti dei detenuti creativi della terra sono continuamente torturate da macellai e pazzi, controllati dai carcerieri del Vecchio Impero. La cosiddetta “civiltà” della terra, dall’età delle piramidi, all’era nucleare, ha fatto un colossale spreco di risorse naturali, un uso perverso dell’intelligenza e un’oppressione esplicita all’essenza spirituale di ogni singolo E-S-I di questo pianeta.

Se il Dominio inviasse navi a ogni angolo dell’universo in cerca di un Inferno, la loro ricerca potrebbe finire sulla terra. Quali maggiori brutalità possono essere inflitte oltre alla cancellazione della consapevolezza spirituale, identità, capacità, e della memoria, che è l’essenza di se stessi?

Per il Dominio è stato impossibile salvare 3.000 IS-BE, che ora e da molto tempo, abitano organismi biologici sulla terra.

Negli ultimi 8.000 anni, siamo stati in grado di riconoscere e rintracciare la maggior parte di loro. Tuttavia, i nostri tentativi di comunicare con loro sono generalmente inutili, visto che non sono in grado di ricordare loro vera identità.

La maggioranza del Battaglione Perduto ha seguito la progressione generale della civiltà occidentale dall’India al Medio Oriente, quindi in Caldea e Babilonia, in Egitto, attraverso Acaia, Grecia, Roma. I membri del Battaglione Perduto, e molti altri E-S-I sulla terra, potrebbero essere cittadini preziosi, non sono stati presi in considerazione i criminali, viziosi, ecc. Purtroppo, qualsiasi metodo per emancipare gli E-S-I non ha dato frutto.

Per una questione di logica comune, e per la politica ufficiale del Domino, è più sicuro e ragionevole evitare il contatto con gli E-S-I che popolano la Terra, fino a quando non siano disponibili le risorse adeguate per individuare e distruggere le macchine del Vecchio Impero, ripristinando cosí la memoria degli E-S-I.

 

Capitolo 9

Linea del Tempo degli eventi

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

In questa intervista ho preso nota scritta, perché Airl mi ha dato un sacco di date e di nomi che potrei non ricordare.

Di solito non prendo note, ma ho pensato che fosse importante registrare le informazioni esattamente come lei le ha date. Ho scoperto che il prendere nota, mi distraeva e perdevo il treno del suo pensiero, così ho dovuto chiederle di ripetere.

Airl ha continuato a restare in comunicazione con la stazione spaziale nella cintura degli asteroidi, dalla quale ha ricevuto gran parte di queste informazioni. Poiché Airl è un ufficiale/pilota/ingegnere, e non uno storico, ha dovuto attingere agli archivi delle missioni di ricognizione del Dominio.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 27. 7. 1947, Prima Sessione

La storia della terra è molto strana. È così assurda, e risulta incredibile per chiunque tenti di indagare.

Mancano una miriade di informazioni vitali. Un enorme agglomerato di resti e mitologie non pertinenti sono state introdotte arbitrariamente in essa. La natura volatile della terra stessa, ciclicamente inondata, mescola e distrugge prove fisiche.

Questi fattori, combinati con l’amnesia, comandi post-ipnotici, false facciate e manipolazione occulta, fanno si che una ricostruzione delle origini e della storia della civiltà terrestre sia praticamente indecifrabile.

Qualsiasi ricercatore, non importa quanto brillante sia, è destinato a perdersi in un labirinto di ipotesi inconcludenti e irrealizzabile, ed in un perpetuo mistero.

Il Dominio non soffre di queste afflizioni, avendo il vantaggio della memoria, longevità e di un punto di vista esterno. Aggiungo qualche chiarimento alla vostra frammentaria conoscenza della storia della Terra.

Queste sono alcune date ed eventi che non sono menzionati nei libri di storia terrestri. Sono importanti perché forniscono alcune informazioni riguardanti le influenze del Vecchio impero e del Dominio nella Terra.

Anche se ho partecipato a diversi briefing con il personale di controllo delle missioni, negli ultimi centinaia d’anni, i dati si basano principalmente su archivi catturati al Vecchio impero. Da allora il Dominio ha registrato direttamente i progressi generali degli eventi sulla Terra.

Il Dominio ha deciso di intervenire in alcuni affari sulla terra, al fine di garantire il successo a lungo termine dei suoi piani di espansione. Anche se di per se il Dominio non ha interesse nella terra, o nella popolazione di E-S-I su questo pianeta, vuole garantire che le risorse della terra non siano distrutte o viziate. Per questo, alcuni ufficiali del Dominio sono inviati ogni tanto alla Terra in missioni di ricognizione per raccogliere informazioni.

 

208.000 A.C. —

Istituzione del Vecchio Impero, la cui sede si trovava nei pressi di una delle “stelle di coda” della costellazione dell’Orsa Maggiore (Big Cinclus – Big Dipper). Il Vecchio Impero conquistò l’area con armi nucleari.

Successivamente alla fine di pulizia e restauro, dovuto alla radioattività, la Terra ricevette l’immigrazione di esseri da questa, ed altre galassie. Questi esseri formarono una società che si conservó fino a circa 10.000 anni fa, quando è subentrato il Dominio.

Di recente la Terra ha cominciato ad assomigliare alla civiltà del Dominio, ora che è uscita dal controllo diretto del Vecchio Impero. Come giá detto, l’aspetto della tecnologia del trasporto, e l’architettura, però, sono emulazioni di edifici delle principali città del Vecchio Impero.

 

Prima di 75.000 A.C. —

I registri del Dominio contengono molto poca informazione sulla civiltà sulle terre continentali di Atlantide e Volans (Lemuria), che coesistettero sulla terra più o meno nello stesso periodo. A quanto pare, entrambe le civiltà sono state fondate sui resti delle culture, opera dello spazio elettronico, che sono fuggite dai loro sistemi planetari nativi, causa la persecuzione politica o religiosa.

Il Dominio sa che esiste un editto molto antico del Vecchio Impero, che vieta la colonizzazione non autorizzata dei pianeti. Pertanto, è possibile che la loro distruzione sia stata realizzata da forze militari, con la scusa di perseguire coloni criminali. Di questo non esistono prove inconfutabili che spieghino la completa distruzione e scomparsa di due intere civiltà elettroniche.

Un’altra possibilità è che una massiccia eruzione vulcanica sottomarina nella regione del Lago Toba, Sumatra, e Monte Krakatoa, Java, abbiano causato la distruzione di Lemuria (Volans). L’inodazione causata sommerse tutte le masse terrestri, compresa la montagna più alta. I sopravvissuti della distruzione della civiltà, dei Lemuriani, sono gli antenati dei cinesi. Australia e le zone a nord dell’Oceania erano la loro ubicazione originale. Entrambe le civiltà conoscevano l’elettronica e le tecnologie di volo simili alle culture che operano nello spazio.

A causa delle miriadi di eventi naturali catastrofici globali, che si verificano contro gli indigeni, la Terra non è un pianeta adatto per gli E-S-I. Inoltre si sono verificati cataclismi occasionali causati dagli stessi E-S-I, come quella che ha distrutto i dinosauri 70 milioni di anni fa. Tale distruzione è stato causata da una guerra intergalattica, durante la quale Terra, e molti altri satelliti e pianeti vicini, sono stati bombardati dalle armi atomiche. Le esplosioni atomiche causano una ricaduta atmosferica molto simile a quella delle eruzioni vulcaniche. La maggior parte dei pianeti in questo settore della galassia, da allora sono inabitabili.

In tale contesto, che tipo di civiltà sarebbe potuta durare per sviluppare una qualsiasi cultura sofisticata?

Inoltre, la terra è un piccolo pianeta di una stella marginale di una galassia marginale. Questo la rende geograficamente molto isolata dalla concentrazione delle civiltà planetarie che esiste nel centro della galassia. Questi fatti ovvi l’hanno resa adatta per essere utilizzata solo come un giardino botanico o zoologico, o come in questo caso, come prigione, non certo per altre cose.

 

Prima di 30.000 A.C. —

La Terra ha cominciato ad essere utilizzata come discarica carceraria per gli “intoccabili”. Le “stazioni amnesiche” si costruirono su Marte, sulle montagne del Rwenzori, nei Pirenei, e nelle steppe mongole.

Questi punti di monitoraggio elettronici servono per rilevare e catturare gli E-S-I, che devono lasciare il corpo biologico quando muore. Ulteriori controlli elettronici sulla popolazione sono installati mediante l’utilizzo di meccanismi di controllo del pensiero a largo raggio. Queste stazioni sono ancora funzionanti ed è estremamente difficile attaccarle o distruggerle, anche perché il Dominio non mantenne in date successive, una forza militare significativa in questo settore.

Le “civilizzazioni delle piramidi” sono state create intenzionalmente, come parte del sistema carcerario.

La piramide sono considerate simboli di saggezza. Mentre il Vecchio Impero, le creó per ben altro motivo.

Trappole costituite da masse fisiche, con significato e immagini artificiosamente misteriosi. Opposte alle qualità di un essere spirituale immortale che non ha massa e non è misterioso. Un E-S-I “è” solo perché pensa che “è”.

MASSA: rappresenta l’universo fisico, stelle, pianeti, gas, liquidi, particelle di energia e una tazza di tè. Le piramidi erano oggetti molto solidi, come tutte le strutture create dal Vecchio Impero. Gli oggetti pesanti, massicci, densi e solidi, creano l’illusione dell’eternità. Cadaveri avvolti in bende, immersi in resina, collocati

all’interno di bare d’oro, accompagnati da oggetti posseduti e attorniati da simboli criptici, creano un’illusione di vita eterna. Esattamente il contrario di un E-S-I, perché gli oggetti fisici non sono eterni.

SIGNIFICATO: Falsi significati impediscono la conoscenza della verità. Le culture delle piramidi della terra sono un’illusione fabbricata. Sono false civiltà create dal misterioso culto della “Fraternitá del Serpente”.

MISTERO: É costruito con mezze bugie e mezze verità. Le menzogne causano persistenza, perché alterano i fatti che sono costituiti da date, luoghi ed eventi esatti. Quando la verità è nota, non c’è posto per la menzogna. La verità esatta, non è più un mistero. Tutte le “civiltà piramide” della terra sono state attentamente costituite, livelli sopra livelli di menzogne, abilmente combinate con alcune verità. Il culto del Sacerdote è una sofisticata operazione spaziale di tecnologia e matematica, mescolata con metafore teatrali e simbolismo. Tutto questo è la costruzione di una “veritá intrinseca di estetica, ascetismo e mistero”.

Rituali intricati, allineamenti astronomici, riti segreti, massicci monumenti, architettura meravigliosa, rappresentazioni artistiche e geroglifici della divinità uomo-animale, tutto progettato per creare un mistero insolubile. Il mistero allontana l’attenzione dalla verità, La veritá: tutti prigionieri sono lontano da casa.

La verità è che ogni singolo E-S-I sulla terra, proviene da qualche altro sistema planetario. Non c’è nessun abitante nativo su questa terra. Gli esseri umani non evolsero sulla terra.

L’antica società egiziana è stata amministrata da carcerieri e sacerdoti, che manipolavano il faraone, controllando le ricchezze e mantenendo la popolazione prigioniera, asservita fisicamente e spiritualmente. In tempi moderni, i sacerdoti sono cambiati, ma la funzione è la stessa. Ora il sacerdote è un prigioniero egli stesso.

Il mistero rafforza le mura della prigione. Il Vecchio Impero temeva che gli E-S-I sulla terra recuperassero la loro memoria. Una delle principali funzioni del sacerdote era di non far ricordare.

Immaginate cosa potrebbe succedere se improvvisamente tutti i detenuti della prigione ricordassero che hanno il diritto di essere liberi e che stavano ingiustamente incarcerati per l’eternitá.

Hanno sempre avuto paura che si scoprisse qualsiasi oggetto che assomigliasse alla originali civiltà dei detenuti. Un corpo, un pezzo di abbigliamento, un simbolo, una nave spaziale, un dispositivo elettronico

avanzato o qualsiasi altro resto di civilizzazione, potrebbe far ritornare la memoria.

Nella civiltá delle piramidi, quando il corpo di una persona moriva, veniva sepolto, avvolto in lino con le sue appartenenze terrene, per sostenere la sua anima o “Ka” dopo la morte. Un E-S-I non ha anima, “è” anima.

Sul pianeta di origine di un E-S-I, quando l’essere muore, i suoi beni materiali non si perdono, non vengono rubate o dimenticate. Un E-S-I può tornare e reclamare le sue cose. Questo non avviene, se l’E-S-I è amnesica. Così, i governi, le compagnie di assicurazione, i banchieri, familiari e altri avvoltoi, si impossessano dei suoi beni, senza temere future rappresaglie.

L’unico motivo per usare significati falsi è quello di far credere che un E-S-I non è uno spirito, ma un oggetto  fisico. Innumerevoli persone hanno trascorso un sacco tempo nel tentare di risolvere il rompicapo dell’Egitto e di altre civiltà del Vecchio Impero. Ma sono puzzle composti di pezzi che non corrispondono.

Qual è il mistero dell’Egitto e delle altre culture con piramidi?

 

circa 15.000 A.C. —

Il Vecchio Impero supervisiona la costruzione di una struttura idraulica mineraria, nelle montagne andine, a Tiahuanaco, vicino al lago Titicaca, tra cui la costruzione del massiccio complesso di edifici scolpito in pietra, noti come Kalasasaya e la sua porta del Sole a un’altezza di circa 4.270 metri.

 

11.600 A.C. —

L’asse polare della terra si spostó su una zona marina. Terminó bruscamente l’ultima era glaciale e le calotte polari si sciolsero, il livello degli oceani aumentó e sommerse grandi masse terrestri. Le ultime vestigia di Atlantide giacquero sotto l’acqua. Massicce estinzioni di animali si verificarono in America, Australia e regioni Artiche.

 

10.450 A.C. —

Thoth, un E-S-I del Vecchio Impero eseguí i piani di costruzione della grande piramide di Giza. Il punto di congiunzione delle 4 linee della piramide è la chiave delle stelle dell’Antico Impero, viste da Giza in quel periodo. L’allineamento della piramidi di Giza sul terreno corrisponde perfettamente l’allineamento della costellazione di Orione, e il Nilo rappresenta la Via Lattea.

 

10.400 A.C. —

D’accordo con lo storico Erodoto, registri delle rovine di Atlantide, contengono tecnologie elettroniche e di altri tipi, erano sepolti in un archivio sotto le zampe della Sfinge. Lo storico greco scrisse che era stato informato da alcuni suoi amici della cittá di Eliopoli, che erano sacerdoti di Anu, il dio Sumero. Tuttavia, è altamente improbabile che eventuali tracce di una civiltà elettronica fossero lasciate intatte sulla terra dal Vecchio Impero.

 

8.212 A.C. —

Il Veda o Inni Vedici, sono un insieme di inni religiosi introdotti nella società della terra. Essi si manifestano nella tradizione parlata e memorizzata di generazione in generazione. L’inno al figlio caduto include un’idea chiamata ciclo dell’universo fisico: creazione, crescita, conservazione, decadimento e morte o distruzione dell’energia della materia in uno spazio. Questi cicli producono il tempo. Lo stesso insieme di inni descrive la teoria dell’evoluzione.

É un enorme corpo di conoscenze che contiene una grande verità spirituale. Purtroppo, è stato erroneamente capito dagli esseri umani e dai sacerdoti, che sono una trappola biologica per impedire che chiunque utilizzi la saggezza per scoprire un modo per fuggire dal pianeta carcere.

 

8.050 A.C. —

Distruzione del pianeta sede del governo del Vecchio Impero in questa galassia. Questa è stata la sua fine come entità politica nella galassia. Tuttavia, per le sue vaste dimensioni, passeranno molte migliaia di anni perché il Dominio lo conquisti completamente. L’inerzia dei sistemi politici, economici e culturali del Vecchio impero resterà in vigore per qualche tempo ancora.

Le ultime navi spaziali del Vecchio Impero che si trovavano nello spazio nel sistema solare, sono state distrutte nel 1.230 d.c. Oltre agli incaricati di realizzare le operazioni di prigionia, c’erano altri esseri del Vecchio Impero venuto sulla terra. Giaché non era piú sotto il suo controllo, non c’era nessuna forza di polizia che controllasse disertori, pirati dello spazio, minatori, mercanti e imprenditori, venuti sulla terra per sfruttare le risorse del pianeta per guadagno personale e per molte altre nefande ragioni.

Esempio; la storia della terra, secondo con le tradizioni ebree, parla dei Nephilim.

Il capitolo 6 del Libro della Genesi, descrive l’origine del “Nefilim”: “ora sono venuti, quando gli uomini hanno cominciato a moltiplicarsi sulla faccia della terra e dalle loro figlie sono nati i “figli di Dio” visto che le figlie degli uomini erano belle; e le presero in moglie per se stessi, chiunque di esse scegliessero.

I Nefilim vennero sulla terra in quel periodo (8.000 a.c.) e anche successivamente, quando i figli di Dio entrarono nelle figlie degli uomini, e nacquero i loro figli. Erano vecchi uomini possenti e famosi.

Il popolo ebraico antico che ha scritto il libro di storia, chiamato l’Antico Testamento, erano schiavi, pastori e produttori. Qualsiasi tecnologia moderna, anche un semplice torcia, sarebbe stata incredibile e miracolosa per loro. Essi attribuivano qualsiasi fenomeno inesplicabile o tecnologia al lavoro di un dio. Purtroppo, questo comportamento è universale a tutti gli E-S-I con amnesia.

Ovviamente, se questi si sono accoppiati con le donne della terra, non erano “figli di Dio”. Erano E-S-I che abitavano organismi biologici che approfittavano della situazione politica contingente, o semplicemente per provare sensazioni fisiche. Essi crearono piccole colonie sulla terra, portando autorità e polizia.

Casualmente, uno dei crimini più gravi che un E-S-I poteva commettere secondo il Vecchio Impero, era violare le leggi fiscali. Le imposte sul reddito sono state utilizzate come un meccanismo di schiavitù e punizione. Il minimo errore di un E-S-I “intoccabile”, su un rapporto fiscale, significava l’arresto e la deportazione sulla terra.

 

6.750 A.C. —

Sulla terra, altre civiltà delle piramidi furono create dal Vecchio Impero. Si stabilirono in Babilonia, Egitto, Cina e Mesoamerica. L’area mesopotamica forniva strutture di servizio, stazioni di comunicazione, porte spaziali e operazioni minerarie. Ptah era il nome dato al primo di una serie di amministratori, che le popolazioni della terra consideravano come ruoli divini.

I‘importanza di Ptah può essere capita, quando si apprende che la parola “Egitto” è una corruzione greca della frase “Het-Ka-Ptah” o “Casa dello Spirito di Ptah”. Ptah, era denominato “Lo Sviluppatore”. Egli era un ingegnere edile. Il sommo sacerdote gli attribuí il titolo di «Grande Guida degli artigiani».

Ptah in Egitto era dio della reincarnazione. Egli ha dato origine all´apertura della cerimonia della bocca, eseguita dai sacerdoti nei funerali per liberare le anime dai loro cadaveri. Naturalmente, quando le anime uscivano, venivano catturate, amnesizzate e restituite nuovamente alla terra.

I cosiddetti ruoli “divini” che hanno succeduto Ptah sulla terra erano chiamati “Ntr”, che per gli egiziani significa guardiani o Osservatori. Il loro simbolo era il serpente o drago, ed erano il famoso sacerdozio chiamato “Fratelli del serpente“.

Gli ingegneri del Vecchio Impero usavano degli utensili di taglio a onde di luce altamente concentrate per dividere e scavare rapidamente i blocchi di pietre. Usavano anche i campi di forza delle navi spaziali per sollevare e trasportare i blocchi di pietra che pesavano centinaia o migliaia di tonnellate. Si scoprirá che il

posizionamento sul terreno di alcune di queste strutture, hanno un significato geodetico o astronomico rispetto a varie stelle in questa regione galattica.

Gli edifici sono grezzi e impraticabili, rispetto alle norme sulla maggior parte dei pianeti. Come ingegnere del Dominio, posso attestare che queste strutture non avrebbero mai passato nessuna ispezione. Blocchi di pietra, come quelli utilizzati per la civiltà della piramide possono ancora essere visti, parzialmente scavati nelle cave di pietre del Medio Oriente e altrove.

La maggior parte delle strutture furono costruite frettolosamente, simili alle false facciate di una città occidentale sul set di un’immagine in movimento. Tuttavia appaiono reali e di qualche utilità e valore, peró non hanno nessuna utilitá nè valore. Le piramidi e tutti gli altri monumenti in pietra eretti dal Vecchio Impero, potrebbero essere chiamati monumenti mistero. Per quale motivo si usarono così tante risorse per costruire edifici tanto inutili? Per creare illusione e mistero.

Chi era investito da un ruolo divino, era un E-S-I servile al Vecchio Impero. Sebbene fossero E-S-I, non erano certamente divini.

 

6.248 A.C. –

La guerra attiva tra il Dominio e i resti della flotta del Vecchio impero, nello spazio di questo sistema solare, è durato circa 7.500 anni. E’ iniziato quando fu attaccata la nostra base stabilita sull’Himalaya.

L’installazione non era stata fortificata perché ancora non avevamo conoscenza che questo era un pianeta prigione del Vecchio Impero.

 

5.965 A.C. —

Investigazioni e scoperta delle attivitá del Vecchio Impero e di sue basi su Marte . Uso del pianeta Venere come posizione difensiva del Dominio. Venere ha un’atmosfera molto densa, calda e con pesanti nubi di acido solforico e contiene vita. Vi sono alcune forme di vita sulla terra che possono sopportare un ambiente atmosferico come Venere.

Nei margini di questa galassia non vi sono pianeti atti a servire da entrata al trasporto e ad altre navi. Ma il pianeta che tempo fa si è frantumato (fascia degli asteroidi), ha creato le condizioni ideali per l’installazione di stazioni spaziali. A causa della nostra guerra contro il Vecchio Impero, quest’area del sistema solare è ora un prezioso possesso del Dominio.

 

3.450 A.C. 3.100 —

l’intervento negli affari umani sulla terra dei rappresentanti o “divini dèi” del Vecchio impero è stata turbata in questo momento dal Dominio. Sono stati costretti a sostituire se stessi con l’uomo. La prima dinastia umana dei faraoni, che unificó l’alto e basso Egitto, ha iniziato con le regole di un faraone che casualmente, è stato nominato “Uomo”. Ha stabilito la città capitale chiamata Uomo-Nefer, cioè, La bellezza dell’uomo“. Questo ha iniziato la prima successione di 10 Faraoni umani e un periodo di 350 anni di caos nelle file amministrative del Vecchio impero.

 

3.200 A.C. —

Quanto detto, non ha senso per gli archeologi e storici della terra, perché il periodo egiziano è una biografia di periodi epocali. Poiché anche gli storici della terra hanno amnesia, assumono che questo sia solo un periodo religioso.

La tecnologia e le civiltà installate sulla terra durante questo periodo, sono state “preconfezionate” e non sono evolute sulla terra. Naturalmente, sulla terra non ci sono le prove delle transizioni evolutive che giustifichino una matematica sofisticata, lingua, scrittura, religione, architettura, tradizioni culturali in Egitto o in qualsiasi civiltà delle piramidi. Queste culture, complete di tutti i dettagli, incluso i lineamenti razziali, stili di capelli, trucco del viso, rituali, codici morali e così via, sono “pacchetti integrati” completi.

Non essendoci prove fisiche, è evidente che tutti gli elementi puntano a un intervento del Vecchio impero, del Dominio, o di qualsiasi altra attività extraterrestre, anche se tutto è stato attentamente “pulito” per non creare sospetti.

Così, gli storici della terra continuano a supporre che i sacerdoti egiziani non dovevano avere pistole a raggi o alta tecnologia. E suppongono che nulla stava succedendo, ad eccezione di alcuni sacerdoti che camminavano in circolo dicendo Amen, i cristiani ancora lo dicono.

 

3.172 A.C. –

La mappa della griglia astronomica, unisce i siti delle miniere chiave e, degli edifici astronomici degli dei, a Tiwanaku, Cuzco, Quito, Ollantaytambu, Machu Picchu, per l’inventario dei metalli rari, compreso lo stagno e rame (bronzo). Naturalmente i metalli erano di proprietà delle divinitá.

Una grande varietà di estrazioni minerarie imprenditoriali sono nate in quel periodo, a causa della guerra in corso. Questi minatori hanno creato alcune sculture di se stessi con elmetti da minatore. La scultura o stele Ponce, incassata nel cortile del tempio di Kalasasaya è un crudo esempio di un minatore che sta utilizzando un attrezzo elettronico di luce-d’onda con il suo pezzo di ricambio.

Il Vecchio Impero ha mantenuto miniere anche su altri pianeti in tutta la galassia per un tempo molto lungo. Le risorse minerarie della terra sono ora una proprietà del Dominio.

 

2.450 A.C. —

La grande piramide e il complesso delle piramidi vicino al Cairo sono state completate. Un’iscrizione posta dagli amministratori può essere vista nei cosiddetti Testi della Piramide. Essi dicono che è stata costruita sotto la direzione di Thot, figlio di Ptah. Naturalmente non c’era nessun re seppellito nella camera, poiché le piramidi non erano destinate ad essere utilizzate come edificio di sepoltura.

La grande piramide si trovava proprio al centro esatto di tutte le masse della terra, viste dallo spazio. Tali misure precise richiedono una prospettiva aerea e una visualizzazione delle masse terrestri della terra dallo spazio. Calcoli puramente matematici del centro geodetico dei continenti della terra non potrebbero essere fatte in altro modo.

I corridoi all’interno della piramide sono stati costruiti allineati alla configurazione di stelle nella costellazione di Orione, Orsa Maggiore, Il Cane e specialmente Sirio. I passaggi sono allineati anche con Big Cinclus, dove esisteva il pianeta natale del Vecchio impero. Inoltre, Alnitak, Draconis, Alfa e Beta dell’Orsa Minore. Ciascuna di queste stelle sono i principali sistemi del Vecchio Impero dai quali le IS-BE sono state portate sulla Terra come merce indesiderata.

La configurazione di tutte le piramidi dell’Altipiano di Giza era destinata a creare una immagine speculare, sulla terra del sistema solare e di certe costellazioni all’interno del Vecchio Impero.

 

2.181 A.C. —

Min, divenne il Dio della fertilità dell’Egitto.L’E-S-I, noto anche come Pan, un dio greco. Min o Pan, era un E-S-I che in qualche modo riuscí a fuggire dal sistema di amnesia.

 

2.160 – 2.040 A.C. —

Uno dei risultati dell’escalation della battaglia tra Dominio e il Vecchio impero, era che il controllo dei “ruoli divini”, si era rotto. Per così dire, hanno lasciato l’Egitto e sono ritornati al “cielo”, sconfitti. Gli esseri umani hanno assunto il ruolo di dirigenti, come i Faraoni. Il primo Faraone umano, spostó la città capitale d’Egitto da Memphis a Heracleopolis.

 

1.500 A.C. –

Per il greco Salvia Solone, questa è la data della distruzione di Atlantide, data dai sacerdoti dell’Alto Egitto Psenophis di Eliopoli e Sonchis di Sais,.

I sacerdoti di Anu registrano che in quel tempo l’area mediterranea era stata invasa dalle persone di Atlantean. Naturalmente, queste persone non erano del continente antico di Atlanta, nell’Oceano Atlantico, che era esistito più di 70.000 anni prima. Questi erano rifugiati dalla civiltà minoica di Creta, per sfuggire all’eruzione vulcanica e ai maremoti del Monte Thera.

Riferimenti di Atlantide da parte di Platone erano presi in prestito dagli scritti del filosofo greco Solone, che ha ricevuto le informazioni dal sacerdote egiziano che chiamó Atlantide “Kepchu”, che il nome egiziano del popolo di Creta. Alcuni dei superstiti del disastro chiesero aiuto in Egitto, dato che in quel periodo era l’unica che aveva una alta cultura similare nel Mediterraneo.

 

1.351 – 1.337 A.C. —

lI Dominio scatena una guerra di conquista religiosa contro i sacerdoti di Amon, misterioso culto egiziano dei Fratelli del Serpente. Durante questo periodo il faraone Akhenaton abolisce il clero di Amon e sposta la capitale dell’Egitto da Tebe a Amarna, nuovo centro esatto geodetico dell’Egitto. Il complotto per rovesciare il controllo religioso del Vecchio Impero non ha esito.

 

1.193 A.C. —

Nel Medio Oriente e Acaia, greci e troiani lottato per la supremazia, che si è conclusa con la distruzione di Troia. Durante questo periodo si combatte anche nello spazio del sistema solare per il controllo delle stazioni spaziali che circondano la terra. In tale periodo di 300 anni, Il Vecchio Impero ha posto una resistenza molto violenta, peró è stato inutile contrastare il Dominio.

 

850 A.C. —

Omero, poeta greco, ha scritto le storie di divinità, modificando i testi vedici, testi dell’Anatolia e la mitologia babilonese ed egiziana. Le sue poesie, come molti altri “miti” del mondo antico sono descrizioni molto accurate degli exploit di E-S-I sulla terra che hanno evitato la cattura riuscendo ad operare senza la simbiosi con organismi biologici.

 

700 A.C. –

Gli Inni vedici sono stati tradotti per la prima volta in lingua greca, cambiando le civiltá occidentali, da grezze, brutali e tribali in repubbliche democratiche basate sulla condotta ragionata.

 

638 559 A.C. —

Solone, saggio greco, rende nota l’esistenza di Atlantide, grazie alle informazioni ricevute dagli alti sacerdoti del Vecchio Impero, Psenophis di Eliopoli e Sonchis di Sais.

 

630 A.C. – 165 –

Zoroastro crea pratiche religiose in Persia, grazie a un E-S-I chiamato Ahura Mazda. Apparvero un alto numero di dèi “monoteisti” creati dal Dominio per soppiantare la panoplia degli dèi del Vecchio impero.

 

604 A.C. –

Il filosofo Lao Tzu, che scrisse un piccolo libro chiamato Il Cammino, era un E-S-I con grande saggezza, che ha superato gli effetti delle macchine di amnesia/ipnosi, fuggendo dalla terra. Daccordo con la leggenda, nella sua ultima vita da uomo ha vissuto in un piccolo villaggio in Cina. Ha contemplato l’essenza della propria vita. Come Gautama Siddharta, ha di fronte il proprio pensiero, e vive nel passato. In questo modo ha recuperato la propria memoria, le sue capacità e l’immortalità.

 

593 A.C. –

La storia della genesi scritta dal popolo ebraico descrive angeli o figli di dio che si accoppiano con le donne della terra, e che nacquero loro dei figli. Questi probabilmente furono rinnegati dal Vecchio Impero. Alcuni di essi erano pirati o mercanti che vennero dallo spazio esterno della galassia per rubare risorse minerarie, o usare sostanze stupefacenti.

Il Dominio ha osservato che vengono molti visitatori alla Terra da pianeti e galassie vicine, ma raramente rimangono a vivere qui. Chi vorrebbe vivere su un pianeta prigione se non sono costretti a farlo?

Lo stesso libro (Genesi) segnala la storia di Ezechiele, che ha assistito all’atterraggio di un veicolo spaziale o aeromobile, vicino al fiume Chebar in Caldea. La nave è descritta in linguaggio molto arcaico, ma è una descrizione accurata di un’imbarcazione a forma di piatto, uno scout del Vecchio impero. È simile all’avvistamento di vimanas fatto sui monti dell’Himalaya.

La storia della genesi menziona inoltre che Yahweh ha progettato organismi biologici per vivere sulla terra 120 anni. Gli organismi biologici, sulla maggior parte dei pianeti con sole tipo 12, categoria 7, solitamente sono progettati per durare mediamente 150 anni, peró i corpi umani sulla terra vivono solo la metá di questo tempo. Sospettiamo che è un’alterazione biologica dei carcerieri per riciclare più frequentemente gli E-S-I.

Va osservato che durante la cattività in Babilonia, gli ebrei erano fortemente controllati dai sacerdoti del Vecchio Impero, appare anche nell’Antico Testamento. Il Libro introduce un falso senso di tempo e un falso concetto di origine della creazione.

Il serpente, simbolo del Vecchio Impero, appare all’inizio di ogni storia di creazione e provoca la distruzione spirituale degli esseri umani primi, che metaforicamente sono rappresentati da Adamo ed Eva.

L’Antico Testamento, è chiaramente influenzato dal Vecchio Impero, fornendo una descrizione dettagliata degli E-S-I che sono indotti ad entrare in organismi biologici della terra. Descrive anche molte delle attività di lavaggio del cervello, compresa l’installazione di false memorie, menzogne, superstizioni, comandi per dimenticare e ogni sorta di inganni e trappole progettati per mantenere gli E-S-I sulla terra. Soprattutto, distrugge la consapevolezza che gli esseri umani sono Esseri Spirituali Immortali.

 

580 A.C. —

L’ Oracolo di Delfi era parte di una rete di templi. Ogni tempio fu un centro di comunicazione. I sacerdoti designavano un dio per ogni tempio. Ciascuno dei templi, in tutta l’area mediterranea, era collocato a un’intervallo di 5 gradi di latitudine dalla città capitale Tebe, considerando come Nord il mar Baltico.

I santuari, tra le altre cose, servivano come una griglia di fari elettronici, in seguito chiamati Pietre Omphalus. L’ubicazione degli oracoli puó essere vista solo stando vari km sopra la Terra. La rete originale di fari per la comunicazione elettronica è stata disattivata quando i sacerdoti sono stati dispersi. Le pietre originali sono state sostituite da altre pietre intagliate.

Il simbolo del sacerdozio del Vecchio impero è un drago o un pitone. Delfi era chiamata la Terra-Drago, rappresentata da un serpente nelle sculture e nelle pitture dei vasi.

Nella mitologia greca il custode della pietra Omphalus del tempio di Delphi era un oracolo chiamato Python, il serpente. Era un E-S-I conquistata da un dio denominato Apollo, e fu sepolta sotto l’Omphalos.

Questo è il caso di un dio che innalza il suo tempio sulla tomba di un altro. Eufemismo molto accurato del Dominio, artefice della disattivazione di questa rete elettronica. Uno dei colpi mortali al Vecchio Impero in questo sistema solare.

 

559 A.C. –

Il comandante del Battaglione perso nel 5.965 A.C. è stato rintracciato e si trova con un gruppo di ricerca inviato alla terra. Anteriormente si era incarnato come Ciro II di Persia Ciro II costituì un unico sistema organizzativo, aiutato dai membri del battaglione che lo seguirono dall’India attraverso la sua progressione della vita umana sulla terra. A quel tempo era il piú grande impero mai esistito.

Il gruppo di ricerca del Dominio che lo localizzó, viaggió per tutta la Terra cercando il Battaglione Perduto per molte migliaia di anni. Era composto di 900 ufficiali, suddivisi in squadre di 300. Una squadra cercava sulla terra, un altra negli oceani e la terza nello spazio circostante. Ci sono molte relazioni presentate in varie civiltà umane sulle loro attività, naturalmente gli esseri umani non si accorsero di nulla.

Il gruppo di ricerca concepí una vasta gamma di dispositivi elettronici di rilevamento per rilevare gli impulsi o le lunghezze d’onda di ciascuno dei membri mancanti del battaglione. Uno di questi dispositivi elettronici di rilevamento viene definito “albero della vita”.

É uno strumento progettato per rilevare la presenza di vita di un E-S-I. Un generatore di grandi schermi elettronici progettato per coprire ampi territori. Gli antichi esseri umani lo vedevano come una sorta di albero, poiché è costituito da un’intelaiatura intrecciata di ricevitori e generatori di campo elettronico. Il campo elettronico rileva la presenza dell’E-S-I, segnalando se si trova dentro o fuori di un corpo.

Una versione portatile era in dotazione a ciascuno dei membri del gruppo di ricerca. Sculture di carri alati in Sumeria, mostrano esseri alati che utilizzano degli strumenti a forma di punzone che analizzano gli organismi degli esseri umani. Le sculture mostrato anche unità di alimentazione per lo scanner, vengono rappresentate come ceste stilizzate o benne, trasportate sempre da esseri alati.

Nelle interpretazioni dell’uomo, i membri dell’unità aerea, guidata da Ahura Mazda, erano spesso chiamati divinità alate. In tutta la civiltà persiana esistono una grande quantitá di carri alati in pietra ad altorilievo che illustrano navi spaziali, chiamandole faravahar.

I membri dell’unità acquatica furono chiamati “Oannes” dall’uomo locale. Nelle sculture, gli Oannes vengono mostrati con tute subacquee d’argento. Venivano dal mare e per la popolazione umana sembravano uomini vestiti da pesce. Sono stati trovati alcuni membri del battaglione perduto negli oceani che abitavano corpi di delfini o balene.

Sebbene la mitologia e la storia si basano su eventi reali, sono piene di asserzioni abbellite con ipotesi, teorie e ipotesi che sono false.

Il gruppo che perlustrava lo spazio era visto come dischi volanti con ali. Questa è un’allusione alla potenza spirituale degli E-S-I, come pure la nave usata dal Dominio per questo scopo.

Il comandante del Battaglione Perduto, incarnato come Ciro II, un E-S-I considerato messia sulla terra, sia per gli ebrei che per i mussulmani. In meno di 50 anni ha stabilito una filosofia altamente etica e umanitaria che ha influenzato tutte le civiltà occidentali.

Le sue conquiste territoriali, l’organizzazione delle persone e i progetti di edifici monumentali erano senza precedenti. Cambiamenti radicali in tanto breve tempo, potevano essere realizzati solo da un leader con a fianco un gruppo di funzionari addestrati, piloti e ingegneri del Dominio, una squadra addestrata a lavorare insieme per migliaia di anni.

Non possiamo trasportare alla stazione spaziale gli E-S-I, che abitano organismi biologici, perché non c’è ossigeno nelle navi. Non abbiamo strutture per mantenere in vita entitá biologiche. La nostra unica speranza è individuare e riaccendere la consapevolezza, la memoria e l’identità degli E-S-I del Battaglione Perduto. Un giorno saranno in grado di rientrare alla base.

 

200 A.C. —

Ultimo residuo della civiltà delle piramidi a Teotihuacan. Il nome azteca significa Sito degli dèi, o dove gli uomini sono stati trasformati in divinità. Come la configurazione astronomica delle piramidi di Giza in Egitto, questo intero complesso è un preciso modello in scala del sistema solare che rispecchia esattamente le distanze orbitali dei suoi pianeti, la cintura di asteroidi, Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone. Poiché il pianeta Urano era stato scoperto solo con i moderni telescopi della terra nel 1787 e Plutone nel 1930, è evidente che i costruttori attingevano da altre fonti.

Un elemento comune delle civiltà delle piramidi su tutta la terra è l’uso costante dell’immagine del serpente, o drago. Ecco perché gli esseri che hanno creato queste civiltà, creano l’illusione che le divinità sono rettiliane. Questo è anche una parte dell’illusione progettata per perpetuare l’amnesia. Gli esseri che hanno inserito false civiltà: E-S-I, proprio come te (l’infermiera). Molti degli organismi biologici abitati da E-S-I nel Vecchio Impero, sono molto simili nell’aspetto agli organismi della terra. Le divinità non sono rettili, anche se spesso si comportano come serpenti.

 

1.034 – 1.124 D.C. –

L’intero mondo arabo è stato schiavizzato da un uomo: Hasan ibn-al-Ṣabbāḥ, o “il vecchio uomo della montagna”. Ha stabilito Gli Hashashin, che gestiscono una parte del’Islam, controllato dal terrore e paura in gran parte dell’India, Asia minore e la maggior parte del bacino del Mediterraneo. Sono un sacerdozio che utilizza un meccanismo di controllo della mente estremamente efficace e uno strumento di estorsione usando gli Assassin, per controllare il mondo civilizzato per diverse centinaia di anni.

Il loro metodo era semplice. I giovani venivano rapiti ed alimentati con hashish, introdotti in un giardino pieno di belle odalische dagli occhioni neri. L’harem era decorato con fiumi di latte e miele. I giovani uomini pensavano di essere in paradiso. Promettevano loro che sarebbero potuti ritornare a viverci per sempre, se

si convertivano in assassini di chiunque si ordinasse di uccidere.

Nel frattempo, il vecchio uomo della montagna inviava un messaggero al califfo, o a qualsiasi altro che fosse ricco, chiedendo il pagamento di cammelli carichi di oro, spezie, incenso o altri oggetti di valore. Se il pagamento non arrivava a tempo, l’assassino avrebbe ucciso il malcapitato. Non c’era praticamente difesa contro l’aggressore sconosciuto che voleva solo essere ucciso compiendo la missione e tornare al “cielo“.

Questo è un esempio molto crudo di quanto semplice ed efficace può essere un’operazione di lavaggio del cervello e il controllo della mente, quando viene utilizzato strategicamente e con forza. È una dimostrazione su piccola scala di come si sono annientati gli E-S-I che popolavano la terra al tempo del Vecchio Impero.

 

1.119 D.C. —

I Cavalieri Templari sono stati istituiti come unità militare cristiana dopo la prima crociata ma rapidamente si sono trasformato nella base del sistema bancario internazionale, accumulando denaro per effettuare l’ordine del giorno degli incaricati del Vecchio Impero.

 

1.135 – 1.230 D.C. —

Le Forze del Dominio annichiliscono i rimasugli della flotta del Vecchio Impero che operavano nel sistema solare. Purtroppo, l’apparato per il controllo del pensiero rimane in gran parte intatto.

 

1.307 D.C. —

I Cavalieri Templari sono sciolti dal re Filippo IV di Francia, che era profondamente in debito nei confronti dell’ordine, pressò il Papa Clemente V per condannare i membri dell’ordine, arrestarli, torturarli e bruciarli sul rogo, grazie a confessioni false estorte, al fine di cancellare il suo debito e rubare tutte le loro ricchezze.

La maggior parte dei Templari fuggirono in Svizzera, dove istituirono un sistema internazionale bancario che a tutt’oggi controlla segretamente l’economia della Terra.

Il Vecchio Impero esercitava un’invisibile influenza sui banchieri internazionali Le banche lavorano come un combattente provocatore nascosto, promuovendo guerre e finanziando armi. La guerra è un meccanismo interno di controllo sulla popolazione. Lo scopo del genocidio insensato e della carneficina delle guerre finanziate dalle banche internazionali è di impedire a gli E-S-I di comunicare apertamente, collaborare insieme in attività che consentono di prosperare, diventare illuminate e fuggire alla cattività.

 

Capitolo 10

Lezione di biologia

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Durante l’intervista venivano fatte anche delle registrazioni magnetiche, un backup di supporto alle note stenografiche. Registrazioni ascoltate subito dopo la mia intervista, mentre era ancora tutto fresco nella mia mente.

Quando ho raccontato queste storie agli stenografi, sono rimasti come avvoltoi. Il punto di vista del Dominio sulla storia della terra è a dir poco strana. Non ero certa se la mia sensazione sgradevole fosse a causa del disorientamento, o del re-orientamento. In ogni modo mi sentivo confusa e instabile. Era un anello di congiunzione verso la verità. Ero eccitata e incredula allo stesso tempo.

Gli stenografi mi domandavano un paio di volte su ogni dubbio della lezione di storia. Pensavo di perdere la mente o forse la ragione. Se la mia mente era stata riempita con comandi ipnotici e false memorie dal Vecchio Impero, come Airl suggerí, perderla era una buona idea.

Non ho tempo per riflessioni personali. Era mio dovere ottenere tutte le informazioni possibili da Airl e passarle agli stenografi. Il mio lavoro non era quello di analizzare le informazioni,ma solo riportarle con la massima precisione possibile. L’analisi era per gli uomini nella galleria, o per chiunque altro avesse una copia delle trascrizioni.

Ho consegnato la lista di libri e materiali richiesti da Airl. Ogni notte Airl rimaneva nella sala per leggere i materiali che le erano stati consegnati. La mattina seguente, dopo la colazione andavo alla sala di colloquio per continuare le mie interviste o lezioni con Airl.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 28. 7. 1947, Prima Sessione

Le origini di quest’universo e la vita sulla terra, per i libri che ho letto, sono molto imprecise. Poiché servi il tuo governo come personale medico, la tua condizione richiede che tu sappia sulle entità biologiche. Sono sicuro che apprezzerai il valore del materiale che potró condividere con te oggi.

I libri che ho ricevuto su argomenti correlati alla funzione delle forme di vita contengono informazioni che si basano su falsi ricordi, osservazioni inesatte, mancanza di dati, teorie superstiziose senza prove.

Per esempio, poche centinaia di anni fa i medici praticavano il salasso come mezzo per far uscire presunti malumori dal corpo, nel tentativo di alleviare o curare un’ampia varietà di afflizioni fisiche e mentali. Anche se questo è stato corretto un po’, molte barbarie sono ancora praticate in nome della scienza medica.

Oltre all’applicazione delle teorie non corrette relative all’ingegneria biologica, molti errori primari che fanno gli scienziati della Terra sono il risultato di un’ignoranza sulla natura e importanza relativa degli E-S-I come fonte di energia e di intelligenza che animano ogni forma di vita.

Anche se non è una priorità del Dominio intervenire negli affari della Terra, l’ufficio comunicazioni mi ha autorizzato a fornirvi alcune informazioni, uno sforzo perché abbiate una comprensione più accurata e completa, per consentirvi di scoprire le soluzioni più efficaci ai problemi che dovete affrontare sulla Terra.

Le informazioni corrette sull’origine di entità biologiche sono state cancellate dalla vostra mente, come pure dalle menti dei vostri mentori. Per aiutarvi a ritrovare la memoria, condivideró con voi alcuni materiali concernenti l’origine delle entità biologiche.

(Ho chiesto ad Airl se si riferiva al tema dell’evoluzione, e ha detto, no, non esattamente).

L’evoluzione la troverete citata negli antichi Inni Vedici, come racconti popolari o comuni superstizioni.

Sono stati compilati in strofe, come un libro di poesie. Per ogni dichiarazione di verità, le strofe contengono molte mezze verità e fantasiose chimere, mescolate senza distinzione.

La teoria dell’evoluzione presuppone che non esiste la fonte motivazionale dell’energia che anima ogni forma di vita. Si presume che un oggetto inanimato o un miscuglio chimico possa diventare improvvisamente vivo o animarsi accidentalmente o spontaneamente. O forse una scarica elettrica in un composto chimico, genererá magicamente un’entità auto-animata.

Non vi è alcuna prova che questo sia vero, semplicemente perché non è vero. Il Dr. Frankenstein non puó far risorgere i morti mescolandone parti e costruendo un mostro, tranne che nell’immaginazione dell’E-S-I che ha scritto una favola, in una notte buia e tempestosa.

Nessuno scienziato occidentale ha mai considerato, cosa, dove o quando accade questa animazione. La completa ignoranza, negazione o inconsapevolezza che lo Spirito è fonte di vita e vigore necessario per animare oggetti inanimati o tessuti cellulari, è la unica causa dei fallimenti della medicina occidentale.

Inoltre, l’evoluzione non si verifica accidentalmente. Essa richiede una grande tecnologia, manipolata sotto la sorveglianza attenta di un E-S-I.

Esempi molto semplici si vedono nel modificare animali d’allevamento o dei cani. L’idea che organismi biologici umani siano evoluti naturalmente da precedenti forme simili alle scimmie, non è corretta. Nessuna prova fisica sarà mai scoperta, che avvalli il concetto che gli organismi umanoidi moderni si siano evoluti su questo pianeta.

Il motivo è semplice: l’idea che i corpi umani sono evoluti spontaneamente dal distillato primordiale di interazioni chimiche nelle nebbie del tempo, non è nient’altro che una menzogna ipnotica, istillata per evitare il ricordo delle vere origini dell’umanità. I fatti: organismi umanoidi sono esistiti nelle varie forme in tutto l’universo per milioni di anni.

Il tutto aggravato dal fatto che gli Inni Vedici sono stati portati sulla terra 8,200 anni dal Dominio, nelle montagne dell’Himalaya, insegnate e memorizzate da alcuni degli esseri umani locali. Sottolineo che l’equipaggio del dominio non era autorizzato a divulgarle, anche se in quel momento sembrava una diversione innocente. Tuttavia, su un pianeta dove posteriormente tutti gli E-S-I erano rimaste senza memoria, si può capire come questi racconti e fantasie fossero state prese sul serio.

L’uomo che ha imparato la strofe vediche, le ha passate ad altri dicendo che erano venute dalle divinità.

Alla fine, il contenuto delle strofe è stato adottato integralmente come verità. Il contenuto eufemistico e metaforico dei Veda era accettato e praticato come fatto dogmatico. Le filosofie delle strofe sono state ignorate e le strofe stesse divennero la genesi della pratica di quasi tutte le religioni del pianeta, soprattutto l’Induismo.

Come ufficiale, pilota e ingegnere del Dominio, devo assumere sempre un punto di vista pragmatico. Io non potrei essere efficace nel compimento delle mie missioni, se usassi il mio manuale di operazioni come dogma filosofico o retorica. La nostra discussione della storia è basata su eventi reali che si sono verificati a lungo prima che qualsiasi E-S-I arrivasse sulla terra, e molto tempo prima che il Vecchio Impero

prendesse il potere. Lo posso dire come esperienza personale.

Molti miliardi di anni fa, ero un membro di un grande laboratorio biologico in una galassia lontana da questa. Era chiamata la società di rigenerazione Arcadia. Ero un ingegnere biologico, lavorando con un grande staff di tecnici. Il nostro business era fabbricare e fornire nuove forme di vita per i pianeti disabitati.

In quel momento c’erano milioni di sistemi di stelle con milioni di pianeti inabitati.

In quel periodo c’erano molti altri laboratori biologici. Ciascuno di essi era specializzava nella produzione di diversi tipi di forme di vita, a seconda della classe di pianeta da popolare. Nel corso di un lungo lasso di tempo questi laboratori svilupparono un vasto catalogo di specie in tutte le galassie. La maggior parte del materiale genetico di base è comune a tutte le specie di vita. Pertanto, la maggior parte del lavoro si basava nella manipolazione e alterazione del modello genetico base, per produrre variazioni di forme di vita che sarebbero state adatte ad abitare varie classi planetarie.

La società di rigenerazione Arcadia era specializzata in mammiferi di aree boschive e uccelli per le regioni tropicali. Il nostro staff di marketing negoziava contratti con vari governi planetari e acquirenti indipendenti di tutto l’universo. I tecnici creavano animali che erano compatibili con le variazioni di clima, densità atmosferica e terrestre e il contenuto chimico. Inoltre i clienti pagavano per integrare i nostri esemplari con organismi biologici che già vivevano su un pianeta, esemplari progettati da altre aziende.

Per questo scopo, il nostro personale è stato in comunicazione con imprese che hanno creato altre forme di vita. C’erano fiere del settore, pubblicazioni e una varietà di altre informazioni fornite attraverso un’associazione che ha coordinato progetti correlati.

Come puoi immaginare, la nostra ricerca comportava grandi viaggi interstellari per condurre indagini planetarie. Da lí viene la mia abilità di pilota. I dati raccolti venivano accumulati in computer con enormi database e valutati dagli ingegneri biologici.

Un computer è un dispositivo elettronico che funge da cervello artificiale o una macchina per calcoli complessi. È in grado di memorizzazione informazioni, fare calcoli, risolvere problemi e svolgere funzioni meccaniche. Nella maggior parte dei sistemi Galattici dell’universo, computer molto grandi sono comunemente utilizzati per eseguire l’ordinaria amministrazione, servizi di meccanici e attività di manutenzione di un intero pianeta o di un sistema planetario.

Sulla base dei dati, disegni e interpretazioni artistiche raccolte, sono state create nuove creature. Alcuni progetti sono stati venduti al miglior offerente. Altre forme di vita sono state create per soddisfare le richieste personalizzate dei nostri clienti.

La progettazione e le specificazioni tecniche erano passate a una linea di montaggio attraverso una serie di processi cellulari e chimici e ingegneria genetica per risolvere i vari problemi. Il compito era di integrare tutti i fattori e componenti per un prodotto finito funzionale ed estetico.

Prototipi di queste creature sono stati quindi prodotti e testati in ambienti creati artificialmente. Le imperfezioni sono state eliminate con l’apporto di modifiche, e alla fine la nuova forma di vita era “alimentata” o “animata” con una forza vitale o energia spirituale, prima di essere introdotta nell’ambiente planetario per la verifica finale.

Dopo l’introduzione di una nuova forma di vita, abbiamo monitorato l’interazione di questi organismi biologici con l’ambiente planetario e con altre forme di vita indigene. Conflitti dovuti all’interazione tra organismi incompatibili sono stati risolti attraverso trattative tra noi e altre società. I negoziati di solito erano compromessi che richiedevano un’ulteriore modifica alle nostre creature, o alle loro, o a entrambi. Questo è parte di una scienza o arte che si chiama Eugenetica.

In alcuni casi sono state apportate modifiche all’ambiente planetario, poche volte, costruire un pianeta è molto più complesso che apportare modifiche a una sola forma di vita.

Casualmente, un ingegnere amico con cui ho lavorato nella società di rigenerazione Arcadia, molto tempo dopo, mi ha detto che uno dei progetti, era creare forme di vita per la terra, per ricostituirla dopo una guerra

che aveva devastato la vita sui pianeti, in questa regione di spazio. Questo sarebbe stato circa settanta milioni di anni fa.

Le abilità necessarie per modificare il pianeta, in un ambiente interattivo ecologico per sostenere miliardi di specie, è stata un’impresa immensa. Consulenti specializzati di quasi ogni società di biotecnologia nella galassia, sono stati invitati a contribuire al progetto.

Ciò che ora vedi sulla terra è l’enorme varietà di forme di vita lasciati alle spalle. I vostro scienziati credono che la fallace teoria dell’evoluzione è la spiegazione per l’esistenza di tutte le forme di vita qui. La verità è che tutte le forme di vita su questo e qualsiasi altro pianeta in questo universo sono state create in laboratorio.

Altrimenti come spiegare i milioni di specie completamente divergenti e indipendenti sulla terra e nei suoi oceani? Come spiegare l’origine dell’animazione spirituale che definisce ogni creatura vivente? Dire che è tutto opera di Dio, è troppo ampio. Ogni E-S-I ha molte facce e molti nomi, molte volte e in molti luoghi. Ogni IS-BE è un dio. Quando abitano in un oggetto fisico, esse sono la fonte della vita.

Ad esempio, vi sono milioni di specie di insetti. Circa 350.000 di questi sono coleotteri. Ci sono 100 milioni di specie di forme di vita sulla terra, in qualsiasi momento. Vi sono molte più specie estinte, che le forme di vita che vivono ora. Alcune di esse si possono riscoprire nei fossili o registri geologici della terra.

L’attuale teoria dell’evoluzione delle forme di vita sulla terra non considera i fenomeni della diversità biologica. Evoluzione dalla selezione naturale è fantascienza. Una specie non evolve accidentalmente o casualmente per diventare un’altra specie, come indicano i libri, senza che un E-S-I manipoli il materiale genetico.

Un semplice esempio d’intervento di E-S-I, è l’allevamento selettivo di una specie sulla terra. Negli ultimi centinaia d’anni, diverse centinaia di varietà canine, di piccioni e di pesci Koi sono evolute in pochi anni, a partire da un’unica razza originale. Senza l’intervento attivo degli E-S-I gli organismi biologici raramente cambiano.

Per lo sviluppo di un’anatra platypus è stata necessaria molta ingegneria e abilitá per combinare il corpo di un castoro con il collo di un’anatra e fare si che un mammifero deponga le uova. Alcuni clienti ricchi avevano ordini speciali, per regalo o divertimenti curiosi. I laboratori di alcune società biotecniche hanno lavorato per anni per rendere una forma di vita auto-replicate.

Il concetto che la creazione di qualsiasi forma di vita fosse la coincidenza di un’interazione chimica di un condensato primordiale è un’assurdità. Alcuni organismi sulla terra, come i protobatteri, sono modifiche di un tipo di progettazione, principalmente per pianeti con sole tipo 3, classe C. In altre parole, il Dominio l’ha disegnati per pianeti con stelle azzurre, dove l’atmosfera anaerobica presenta caldo intenso, come quelli nella costellazione della Cintura di Orione.

La creazione di forme di vita è molto complessa, un lavoro altamente tecnico degli E-S-I specializzati in questo campo. Per i biologi terrestri che hanno avuto la loro memoria cancellata, le anomalie genetiche sono molto sconcertanti. La falsa memoria impiantata dal Vecchio Impero, impedire agli scienziati della Terra di osservare anomalie evidenti.

La più grande sfida tecnica degli organismi biologici è stata l’invenzione dell’autogenerazione, o la riproduzione sessuale. É stata inventata come soluzione al problema di dover continuamente fabbricare creature che erano state distrutte o mangiate da altre creature. I governi planetari non volevano continuare a rimpiazzare animali.

L’idea è stata presa milioni di anni fa, in seguito ad una conferenza per risolvere le dispute di interessi acquisiti nell’ambito dell’industria biotecnologica. Il famigerato Consiglio di Yuhmi-Krum era il responsabile del coordinamento delle produzione delle creature.

Si è giunti a un compromesso che ora chiamiamo la catena alimentare, dopo che alcuni membri del Consiglio sono stati strategicamente corrotti o uccisi.

L’idea che una creatura avrebbe bisogno di consumare il corpo di un’altra forma di vita come fonte di energia è stato offerto come una soluzione da una delle maggiori aziende nel settore dell’ingegneria biologica, specializzata nella creazione di insetti e piante a fioritura.

La connessione tra i due organismi è ovvia. Quasi tutte le piante a fioritura richiedono un rapporto di simbiosi con un insetto per la sua propagazione. Il motivo è ovvio: sia gli insetti che i fiori sono stati creati dalla stessa società. Purtroppo, questa stessa società aveva anche una divisione che creava parassiti e batteri.

In inglese approssimativo la societá si chiamava ‘Insetti & Fiori’. Volevano giustificare che costruire queste creature era valido per la decomposizione di materiale organico di rifiuto. In quel momento quel mercato specifico era molto limitato.

Al fine di ampliare la loro attività hanno assunto una grande impresa di pubbliche relazioni e un potente gruppo di politici lobbisti per glorificare l’idea che si doveva alimentare le forme di vita, con altre forme di vita. Hanno inventato una teoria scientifica, utilizzandola come trovata promozionale. La teoria era che tutte le creature avevano bisogno di cibo come fonte di energia. Prima di allora, nessuna delle forme di vita create richiedevano energia esterna. Gli animali non usavano altri animali come prodotti alimentari, ma utilizzavano solo la luce del sole, minerali o materia vegetale.

Cosí Insetti & Fiori ha iniziato la progettazione e fabbricazione di carnivori. Entro breve tempo, tanti animali erano mangiati come alimento e il rifornimento divenne un problema molto difficile. Come soluzione, questa industria propose, con l’aiuto di alcune pedine strategicamente posizionate in alti luoghi, che altre società iniziassero a utilizzare la riproduzione sessuale come base per ricostituire le forme di vita.

Naturalmente Insetti & Fiori è stata la prima azienda a sviluppare progetti per la riproduzione sessuale. Come previsto, i brevetti per il processo di ingegneria biologica, per impiantare lo stimolo-risposta, per la divisione cellulare e per la pre-programmazione di crescita dei modelli per l’autorigenerazione degli animali, erano in mano a Insetti & Fiori.

Nel trascorrere di pochi milioni di anni si approvarono leggi che obbligavano altre società tecnologie biologiche a acquistare questi programmi. Programmi impressi nella progettazione dei moduli di tutta la vita cellulare. Questa idea si è dimostrata molto costosa, difficile e impraticabile.

Ciò ha portato alla corruzione e alla caduta dell’intera industria. In definitiva, l’idea di cibo e sesso ha rovinato completamente l’industria biotecnologa, tra le quali Insetti & Fiori. L’intera industria sfumó, lo stesso successe con il mercato delle forme di vita. Di conseguenza, quando una specie si estinse, non nessuno l’ha sostituita perché la tecnologia di creazione di nuove forme di vita si era persa.

Questa tecnologia, la terra non l’ha mai conosciuta, e probabilmente non la conoscerá mai.

Nei file del nostro computer sono registrate le procedure per l’ingegneria biologica usata in alcuni pianeti lontani. Forse laboratori e computer continuano ad esistere da qualche parte, peró non c’è nessuno che li sta adoperando. Pertanto, si può capire perché è così importante per il Dominio proteggere il numero in declino delle creature sulla terra.

Il concetto fondamentale dietro la riproduzione sessuale tecnologica, si basa sull’invenzione di una sostanza che aziona un processo elettro-chimico, chiamata “generatori ciclici di stimolo-risposta”.

Questo è un meccanismo genetico programmato che provoca un impulso apparentemente spontaneo, ricorrente a riprodursi. La stessa tecnica è stata successivamente adattata e applicata agli organismi biologici di carne, compreso l’Homo sapiens.

Un altro importante meccanismo utilizzato nel processo di moltiplicazione, soprattutto con gli organismi del tipo homo sapiens, è l’introduzione di un meccanismo di innesco elettro-chimico nel corpo. L’utilizzo di un’onda elettronica artificialmente modellata che utilizza il dolore estetico, chiamato innesco, che attrae gli E-S-I perché “abitino” un corpo umano, o qualsiasi tipo di organismo di carne.

Ogni trappola dell’universo, comprese quelle utilizzate per catturare gli E-S-I liberi, è l’uso di un’onda elettronica estetica. Le sensazioni causate dalla lunghezza d’onda estetica sono più attrattive per un E-S-I, rispetto a qualsiasi altra sensazione. Quando le onde elettroniche di dolore e bellezza sono combinate tra loro, ciò provoca che l’E-S-I rimane bloccato nel corpo.

L’innesco riproduttivo (attivatore riproduttivo) utilizzato per forme di vita inferiori, come bestiame ed altri mammiferi, viene attivato da sostanze chimiche emesse da ghiandole odorifere, combinate con impulsi elettrici e chimico riproduttivi, stimolati dal testosterone o estrogeno.

Questi interagiscono con i livelli di nutrizione che provocano che la forma di vita si riproduca di più quando privata del cibo. La fame promuove l’attività riproduttiva, come mezzo per perpetuare la sopravvivenza attraverso la procreazione di discendenti, quando l’attuale organismo non riesce a sopravvivere. Questi principi fondamentali sono stati applicati in tutte le forme di vita.

L’Impatto debilitante e l’assuefazione all’onda elettronico sessuale estetica-dolore, è il motivo per il quale i dirigenti del Dominio non abitano gli organismi di carne. Per lo stesso motivo gli ufficiali del Dominio utilizzano solo organi bambola. Questa onda ha dimostrato essere il dispositivo di cattura più efficace mai creato nella storia dell’universo.

La civiltà del Dominio e del Vecchio Impero dipendono da questo dispositivo per reclutare e mantenere una forza lavoro di E-S-I che abitano organismi di carne su pianeti e installazioni. Queste sono E-S-I di classe operaia che fanno tutto il lavoro manuali schiavizzanti e indesiderabili sui pianeti.

Come ho detto, c’è una gerarchia altamente regolata e fissa per tutti gli E-S-I, sia nel Vecchio impero, che nel Dominio, detto sistema di classe, e composto come segue:

La classe più elevata sono gli E-S-I “liberi”, che possono “abitare” qualsiasi tipo di corpo, venire e andare liberamente, purché non distrugga o interferisca con la struttura sociale, economica o politica.

Sotto questa classe, ci sono molti livelli di E-S-I “limitati”, che possono o no utilizzare un corpo di volta in volta. Limitazioni vengono imposte a ogni E-S-I che ricoprono cariche di potere e, possono esercitare la capacità e mobilità.

Sotto di queste ci sono le classi corpo-bambola, a cui appartengo. Quasi tutti gli ufficiali spaziali e membri dell’equipaggio delle navi sono tenuti a viaggiare attraverso lo spazio intergalattico. Pertanto, essi sono equipaggiati con un corpo leggero di materiali durevoli. Vari tipi di corpi sono stati progettati per facilitare funzioni specifiche. Alcuni organismi hanno accessori, quali strumenti intercambiabili o apparecchi per la manutenzione di miniere, gestione chimica, navigazione e così via. Ci sono molte variazioni di questo tipo di corpi che servono anche come insegna di rango.

Piú sotto c’è la classe dei soldati. Sono dotati di una miriade di armi e armamenti specializzati, progettati per rilevare, contrastare e vincere qualsiasi nemico immaginabile. Alcuni soldati sono stati inseriti organi meccanici. La maggior parte dei soldati sono semplicemente robot a controllo remoto e non appartengono a nessuna classe.

Le classi inferiori sono limitate ad abitare solo organismi di carne. Per ovvie ragioni, non possono viaggiare attraverso lo spazio. I corpi di carne sono troppo fragili per sopportare le sollecitazioni della gravità, temperature estreme, esposizione alle radiazioni, prodotti chimici nell’atmosfera e il vuoto spaziale. Ci sono anche gli evidenti disagi logistici di cibo, defecazione, sonno, elementi atmosferici, e la pressione dell’aria richiesti dagli organismi di carne, che gli organismi-bambola non richiedono.

La maggior parte dei corpi di carne soffocano in pochi minuti senza una specifica combinazione di prodotti chimici nell’atmosfera.

Poi dopo 2 o 3 giorni, i batteri che vivono internamente ed esternamente al corpo emettono forti odori.

Odori di qualsiasi tipo che non sono accettabili in una nave spaziale.

La carne può tollerare uno spettro molto limitato di temperature, considerando che nello spazio gli sbalzi di temperature possa variare centinaia di gradi in pochi secondi. Gli organismi di carne sono assolutamente inutili per il dovere militare. Un solo sparo di una pistola elettronica portatile, trasforma istantaneamente un corpo di carne in una nuvola di vapore nocivo.

Gli E-S-I, che abitano organismi biologici hanno perso gran parte del loro potere e capacità creatrice nativa. Anche se è teoricamente possibile riacquistare o risanare queste capacità, nessun mezzo pratico è stato scoperto o autorizzato dal Dominio.

Anche se le navi del Dominio viaggiano milioni di anni-luce in un solo giorno, il tempo necessario per attraversare lo spazio tra le galassie è significativo, per non parlare del tempo per completare un solo set di ordini di missione, che possono richiedere migliaia di anni.

Gli organismi biologici di carne vivono un tempo molto breve, solo da 60 a 150 anni, al massimo, considerando che gli organismi bambola possono essere riutilizzati e ripristinati quasi all’infinito.

Il primo sviluppo degli organismi biologici è iniziato in questo universo 64 miliardi di anni fa. Divenne rapidamente una moda, per gli E-S-I, creare e abitare vari tipi di organismi per una quantitá di motivi nefandi: soprattutto per i divertimenti, si tratta di sperimentare diverse sensazioni fisiche attraverso il corpo.

Da allora c’è stata una continua involuzione nel rapporto tra E-S-I e organismi. Visto che gli E-S-I hanno continuato a giocare con questi organismi, sono stati introdotti alcuni trucchi per far sí che gli E-S-I rimanessero intrappolati all’interno del corpo, senza poterlo lasciare.

Questo è stato fatto principalmente per rendere gli organismi robusti, in realtá sono molto fragili. L’ E-S-I, utilizza il suo potere naturale per creare energia e accidentalmente ferisce il corpo, quando si mette in contatto con lui. L’ E-S-I si rimorde per aver ferito questo corpo fragile, e la volta successiva che essi si incontrano con l’organismo, rimane all’erta. In questo modo, la IS-BE riduce al minimo il suo potere per evitare di ferirlo nuovamente. Una storia molto lunga e insidiosa di questo tipo di truffe, combinata con simili disavventure, fa si che un gran numero di E-S-I rimangano definitivamente intrappolati negli organismi.

Naturalmente questo è diventato un’impresa redditizia per alcun E-S-I che hanno approfittato di questa situazione per renderne schiavi altri. La schiavitù risultante, ha progredito per milioni di anni e continua tutt’oggi. In definitiva il declino degli E-S-I, o al contrario, la sua capacitá di mantenersi allo stato libero, operativo con capacità di creare energia personale, ha portato alla creazione e al controllo delle gerarchie o classi del sistema.

L’uso di organismi come un simbolo per ciascuna classe, viene utilizzata in tutto il Vecchio Impero, come pure nel Dominio.

La stragrande maggioranza degli E-S-I in tutte le galassie di questo universo, abita qualche forma di organismo di carne. La struttura, aspetto, operazione e habitat di questi organismi variano a seconda della gravità, dell’atmosfera e condizioni climatiche del pianeta dove abitano. I tipi di corpo sono predeterminati in larga misura dal tipo e dimensione della stella attorno alla quale ruota il pianeta, la sua distanza, la geologia, nonché i componenti nell’atmosfera del pianeta.

Mediamente, queste stelle e pianeti rientrano in un rango di classificazione che sono, in larga misura, uno standard in tutto l’universo.

La vostra classificazione è “Sole tipo 12, pianeta classe 7″. Con pesante gravità e atmosfera azoto/ossigeno, con forme di vita biologiche, in prossimità di un unico sole giallo di medie dimensioni, con basse radiazioni. La denominazione corretta è difficile da tradurre con precisione, a causa delle limitazioni della nomenclatura astronomica in lingua inglese.

Esistono molte varietà di forme di vita, tante quanto i grani di sabbia sulla spiaggia. Potete immaginare quante creature e tipi di organismi differenti siano state prodotte da milioni di imprese come “Insetti & Fiori” per tutte le miriadi di sistemi planetari nel corso dei 64 miliardi di anni?

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Quando Airl finí questa storia, la mia mente confusa fece una pausa lunga e silenziosa .Airl stava forse leggendo libri di storie di fantascienza e fantasia durante la notte? Dovevo credere a qualcosa di così incredibilmente barbaro?

Se di fronte a me non fosse seduto un alieno di 120 cm, con pelle grigia e tre dita su ogni mano e piede, non avrei creduto una sola parola.

In retrospettiva, nel corso degli anni ‘60 i medici della terra hanno cominciato a sviluppare alcune delle tecnologie di ingegneria biologica che Airl mi ha spiegato. Bypass del cuore, clonazione, bambini in provetta, trapianti,

chirurgia plastica, geni, cromosomi, DNA e così via.

Di una cosa sono molto sicura: non ho mai notato se un insetto e un fiore avessero seguito lo stesso cammino, per non menzionare poi del mio credo religioso nella genesi.

 

Capitolo 11

Lezione di Scienza

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

La trascrizione di questa intervista è integrale. Non c’è nulla che posso aggiungere a essa. Dice tutto.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 29. 7. 1947, Prima Sessione

Oggi Airl mi ha detto alcune cose molto tecniche. Ho preso alcune note per ricordarmi, così posso ripetere fedelmente ciò che ha detto. Cominciò con un’analogia sulle conoscenze scientifiche:

Quanto progresso potrebbero aver compiuto sulla terra se persone come Gutenberg, Newton, Benjamin Franklin, George Washington Carver, Nikola Tesla, Jonas Salk e Richard Trevithick, e molte migliaia di geni simili e inventori vivesse oggi?

Immagina quali tecniche sarebbero state sviluppate se uomini come questi non fossero mai morti? Che cosa sarebbe successo se non avessero lavato i loro cervelli e ricordassero tutto quello che sanno? Cosa succederebbe se stessero ancora lavorando ora, e per sempre?

Quale livello di civiltà e tecnologia poteva essere raggiunta, se esseri spirituali immortali come questi avessero potuto continuare a creare “nello stesso luogo e allo stesso tempo” per miliardi e miliardi di anni?

Il Dominio è una civiltà che è esistita per milioni di anni, con progressi relativamente ininterrotti. Ha accumulato conoscenza, l’ha raffinata e migliorata in quasi ogni campo immaginabile e oltre l’immaginabile.

Originariamente, l’interazione di E-S-I con illusioni o invenzioni ha creato il tessuto stesso dell’universo fisico, il microcosmo e il macrocosmo. Ogni singola particella dell’universo è stata immaginata e introdotta nel’Esistenza da un E-S-I. Tutto è stato creato da un’idea, un pensiero senza peso, dimensioni o posizione nello spazio.

Ogni sbuffo di polvere nello spazio, dalle più piccole particelle subatomiche, alle dimensioni di un sole o una nuvola megagalattica, sono state create da un pensiero. Anche le cellule più piccole, sono state forzate e coordinate per consentire a un’entità microbica di muoversi in spazi infinitamente piccoli. Anche questo proviene da un’idea di un E-S-I.

Tu e ogni E-S-I sulla terra, avete partecipato alla creazione di questo universo. Anche se ora siete limitate in un corpo fragile fatto di carne; vivete solo 65 brevi rotazioni del vostro pianeta intorno a una stella; vi è stato praticato un pesante trattamento a base di scosse elettriche per annientarvi la memoria; dovete imparare tutto su tutto, d’accapo, ogni ciclo di vita. Nonostante tutte queste circostanze, siete quello che siete, e per sempre. E nel vostro profondo, sapete che lo siete. Tu sei ancora l’essenza di te stessa.

Altrimenti come spiegare i bambini prodigio? Un E-S-I che gioca su un pianoforte e da concerti a tre anni di età, senza formazione?

Sarebbe impossibile, a meno che non ricordassero di averlo già imparato in migliaia di vite spese davanti a una tastiera, in tempi incalcolabili, sui pianeti lontani. Non sanno peché lo sanno. Lo sanno e basta.

L’umanità ha sviluppato di più la tecnologia negli ultimi 100 anni, che nei 2.000 anni precedenti. perché? La risposta è semplice: l’influenza del Vecchio impero nelle menti e negli affari interni dell’umanità, è stata diminuita dall’intervento del Dominio.

Nel 1,250 A.C. è iniziato un rinascimento delle invenzioni sulla terra, dovuto alla distruzione della flotta del Vecchio Impero. Durante i prossimi 500 anni, la terra ha la possibilità di riacquistare autonomia e indipendenza, ma solo nella misura che l’umanità può applicare il genio concentrato degli E-S-I sulla terra, per risolvere il problema dell’amnesia in cui giace.

Tuttavia una nota di precauzione, il potenziale creativo degli E-S-I che sono state esiliate in questo pianeta è gravemente compromesso da elementi criminali nella popolazione terrestre.

In particolare, i politici, guerrafondai e irresponsabili fisici che creano armi illimitate, come le bombe nucleari, chimiche, malattie e caos sociale. Questi hanno il potenziale per estinguere tutte le forme di vita sulla Terra, per sempre.

Anche le esplosioni relativamente piccole, che sono state testate e utilizzate nel corso degli ultimi due anni sulla terra hanno il potenziale per distruggere tutta la vita, se distribuite in quantità sufficienti. Armi più grandi potrebbero consumare tutto l’ossigeno dell’atmosfera in un’unica esplosione.

I problemi fondamentali che devono essere risolti, al fine di garantire che la Terra non sia distrutta dalla tecnologia, sono sociali e umanitari. Le menti scientifiche più grandi della terra, i geni della matematica o della meccanica, mai hanno affrontato questi problemi.

Pertanto, non si puó contare sugli scienziati per salvare la terra o il futuro dell’umanità. Qualsiasi cosiddetta scienza che si basa esclusivamente sul paradigma che l’esistenza è composta solo di energia e che gli oggetti si spostano attraverso lo spazio, non è una scienza. Tali esseri ignorano assolutamente che la scintilla della creatività ha avuto origine da un singolo E-S-I e dal loro lavoro collettivo che crea continuamente l’universo fisico e gli universi tutti. Ogni scienza rimarrà relativamente inefficace o distruttiva, se omette o sottovaluta l’importanza della scintilla spirituale che accende tutte le creazioni e da loro vita.

Il Vecchio Impero ha provocato molto attentamente e con forza questa ignoranza negli esseri umani, per garantire che gli E-S-I su questo pianeta non recuperassero la loro innata capacità di creare lo spazio, l’energia, o qualsiasi altro componente degli universi. Fintanto che l’auto-consapevolezza dell’immortalitá e del potere spirituale viene ignorata, l’umanità rimarrá imprigionata fino al giorno della propria

autodistruzione e oblio.

Non ci si puó basare sul dogma delle scienze fisiche, per controllare le forze fondamentali della creazione, sarebbe come se uno stregone lanciasse incantesimi bruciando incenso. Gli scienziati fingono di osservare, peró solo vedono, e lo dichiarano un fatto. Come l’uomo cieco, uno scienziato non può imparare a vedere fino a quando non si accorge che è cieco. I “fatti” della scienza della Terra, non includono la fonte di creazione. Essi comprendono solo il risultato, o i sottoprodotti della creazione. I “fatti” della scienza non includono qualsiasi memoria del passato che contiene una quasi infinita esperienza di esistenza.

Impossibile trovare l’essenza della creazione e l’Esistenza, attraverso la lente di un microscopio o di un telescopio o da qualsiasi altra misurazione dell’universo fisico. Non si può comprendere il profumo di un fiore o il dolore provato da un amante abbandonato con metri e pinze.

Non si saprà mai tutto sulla forza creativa e capacità di un dio che lo puoi trovare nella tua parte interiore: un Essere Spirituale Immortale.

Come può un cieco insegnare agli altri a distinguere le sfumature quasi infinite che compongono lo spettro della luce? Il concetto che: si può capire l’universo senza capire la natura di un E-S-I, è assurdo.

Lo spirito è stato intrappolato in un corpo dall’operazione di controllo del pensiero, attraverso superstizioni religiose inculcate nella mente degli uomini.

Lo studio dello Spirito e della Mente sono stati vietati dalla scienza che elimina tutto ciò che non è misurabile nell’universo fisico. In questa questione la scienza imposta è la religione.

Il paradigma della scienza è che la creazione è tutto, e il creatore è nulla. La religione dice che il creatore è tutto, e la creazione è nulla. Questi due estremi sono le sbarre di una prigione o la libertà. Impedire l’osservazione di tutti i fenomeni è un’interazione totale.

Lo studio della creazione senza conoscere l’E-S-I, la fonte della creazione, è futile. Quando navighi a bordo di un universo concepito dalla scienza, alla fine entri in un abisso oscuro, arido spazio e vigore monotono e implacabile. Sulla terra, voi siete convinti che gli oceani della mente e dello spirito sono pieni di mostri crudeli, che vi mangeranno vivi, se osate avventurarvi di là dei frangiflutti della superstizione.

L’interesse del sistema carcerario del Vecchio Impero è quello di impedire di guardare nella propria anima.

Temono che scopriate nella vostra memoria che i maestri della schiavitú vi tengono in carcere. Il carcere è fatto di ombre nella mente. Le ombre sono fatte di menzogne e dolore, perdite e paura.

I veri geni della civiltà sono quegli E-S-I che consentiranno ad altri E-S-I di recuperare la loro memoria e riguadagnare l’autorealizzazione e

autodeterminazione. Questo problema non si risolve con l’applicazione delle regole morali sul comportamento, o con il controllo degli esseri attraverso mistero,

fede, droga, armi o qualsiasi altro dogma di una società di schiavi. Certamente non è con l’uso di scosse elettriche e comandi ipnotici.

La sopravvivenza della terra, e di ogni essere su di essa, dipende dalla capacità di recuperare la memoria delle abilitá che sono maturate attraverso i milioni di millenni, per recuperare l’essenza di se stessi. Arte, scienza o tecnologia non sono mai stati concepiti nel Vecchio Impero. Caso contrario, non sarebbero ricorsi alla “soluzione” che ha portato la terra alle condizioni attuali.

Tale tecnologia non è mai stata sviluppata dal Dominio. Fino ad ora, non c’è stata la necessitá di riabilitare gli E-S-I con l’amnesia. Pertanto, nessuno ha mai lavorato per risolvere questo problema. Purtroppo, il Dominio non puó offrire una soluzione.

Alcuni ufficiali del Dominio si sono fatti carico di fornire tecnologia alla terra quando sono fuori del servizio.

Questi funzionari lasciano la loro “bambola” nella stazione spaziale e come E-S-I abitano un corpo biologico. In alcuni casi un funzionario puó rimanere in servizio, e controllare allo stesso tempo organismi non abitati.

Si tratta di un’impresa molto pericolosa e avventurosa. Richiede un E-S-I molto abile per realizzare tale missione e tornare alla base con successo. Di recente un funzionario, pur continuando a partecipare ai suoi compiti di ufficiale, era noto sulla terra come l’inventore dell’elettronica: Nikola Tesla.

Anche se non è parte della mia missione, è mia intenzione aiutarvi nel vostro impegno per promuovere il progresso scientifico e umanitario sulla terra. Voglio aiutare altri E-S-I perché aiutino se stesse. Per risolvere il problema dell’amnesia sulla terra sarà necessaria la tecnologia più avanzata, come pure la stabilità sociale per avere tempo sufficiente per la ricerca e sviluppo di tecniche per liberare gli E-S-I dal corpo e per liberare le loro menti.

Anche se il Dominio ha un interesse a lungo termine per mantenere la terra come un pianeta utile, non ha nessun interesse particolare per la popolazione umana della terra, per il proprio personale è diverso.

Siamo interessati a prevenire la distruzione, come pure ad accelerare lo sviluppo di tecnologie che potranno sostenere la biosfera globale, idrosfera e atmosfera.

Con un esame molto attento e approfondito, scoprirete, che la mia nave contiene un vasto assortimento di tecnologia che non esiste ancora sulla terra. Se si distribuissero i pezzi di questa imbarcazione a vari scienziati per il loro studio, saranno in grado di una retro ingegneria di alcune tecnologie, nella misura in cui la terra ha le materie prime necessarie per replicare questi componenti.

Alcune funzioni saranno indecifrabili. Altre non possono essere duplicate, giacché la terra non dispone di risorse naturali adeguate. Questo vale per i metalli usati per la costruzione della nave. Non solo questi metalli non sono presenti sulla terra, ma il processo di raffinazione, necessario per produrre questi metalli è una tecnologia vecchia di miliardi di anni.

Il sistema di navigazione richiede un essere E-S-I in sintonia con d’onda specifica con la “rete neurale” della nave. Il pilota deve possedere un ordine molto elevato di volontà spontanea, energia, disciplina, formazione e intelligenza per manipolare una nave.

Gli E-S-I sulla terra sono incapaci di questa esperienza perché richiede l’uso di un organismo artificiale creato appositamente per questo scopo.

Alcuni scienziati della terra, sono tra le menti più brillanti nella storia dell’universo, avranno memoria di questa stessa tecnologia quando esamineranno i componenti dell’imbarcazione. Così come alcuni scienziati e fisici sulla terra sono stati in grado di “ricordare” come ricreare generatori elettrici, refrigerazione, aeromobili, antibiotici e altri strumenti della tua civiltà, essi sapranno riscoprire anche altre tecnologie vitali nella mia imbarcazione.

I seguenti sono sistemi specifici incorporati nella mia nave che contengono componenti utili:

1) Un assortimento di cablaggio microscopico o fibre, all’interno delle pareti dell’imbarcazione che consentono controllare elementi quali comunicazioni, archiviazione di informazioni, funzioni del computer e la navigazione automatica.

2) Il cablaggio stesso viene utilizzato per la luce, l’individuazione dello spettro infrarosso e ultravioletto.

3) Gli interni dell’imbarcazione sono di gran lunga superiori a qualsiasi sulla terra in questo momento e servono per centinaia o migliaia di applicazioni.

4) Troverete anche dei meccanismi che amplificano e canalizzano la luce, particelle o onde come una forma di energia.

Come funzionario, pilota e ingegnere delle Forze del Dominio, non ho libertà per discutere o trasmettere l’operazione dettagliate o la costruzione di imbarcazioni da diporto in qualsiasi modo, diverso da quello che ho comunicato.

Sono fiducioso che sulla terra si svilupperà tecnologia utile con queste risorse, ci sono molti tecnici competenti.

Fornisco questi dettagli nella speranza che il bene maggiore del Dominio potrà essere servito.

 

Capitolo 12

Lezione di Immortalitá

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Penso che la seguente trascrizione si spiega da sola.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 30. 7. 1947, Prima Sessione

Gli Esseri Spirituali Immortali, detti E-S-Iper motivi di brevità, sono la fonte e i creatori di ogni illusione (ologramma). Ognuno di essi, individualmente e/o collettivamente, allo stato originale, è l’essere primo, è un’entità eterna, onnipotente, onisciente.

Gli E-S-I creano lo spazio, immaginando un percorso. La distanza tra sè e il percorso immaginario intercorso è ciò che chiamiamo spazio. Un E-S-I può percepire lo spazio e gli oggetti creati da altri E-S-I.

Gli E-S-I non sono entità dell’universo fisico. Gli E-S-I non si trovano nello spazio o nel tempo, ma possono creare uno spazio, disporre le particelle nello spazio, creare energia e particelle di varie forme, provocare il movimento delle forme e animarle. Qualsiasi forma che è animata da un E-S-I viene chiamata vita.

Un E-S-I può decidere di accettare di stare nello spazio o nel tempo, e decidere di essere essi stessi un oggetto, o qualsiasi altra illusione creata da loro stessi, o da un altro, o altri E-S-I.

Lo svantaggio della creazione di un’illusione è che deve essere continuamente creata. Se non si crea continuamente, scompare. La continua creazione di un’illusione richiede attenzione incessante in ogni dettaglio dell’illusione al fine di sostenerla.

Un comune denominatore di un E-S-I sembra essere il desiderio di evitare la noia. Uno spirito solo, senza l’interazione con altri E-S-I si muove in una forma imprevedibile, un dramma, intenzioni impreviste e illusioni create da altri E-S-I, non lo annoiano.

Puoi immaginare qualsiasi cosa, percepire tutto e provocare a volontà che qualsiasi cosa accada? Cosa succede se non puoi fare altro? Cosa succede se sapessi sempre il risultato di ogni gioco e la risposta a ogni domanda? Potresti annoiar ti?

La memoria di tutto il tempo anteriore degli E-S-I è incommensurabile, quasi infinito in termini di tempo dell’universo fisico. Per un E-S-I non è concepibile un “inizio” o una “fine“. Semplicemente esistono in un eterno presente.

Altro comune denominatore di un E-S-I è l’auspicabile ammirazione delle sue illusioni da parte degli altri.

Se l’ammirazione desiderata non è imminente, l’E-S-I continuerá a mantenere l’illusione nel tentativo di ottenere ammirazione. Si potrebbe dire che l’intero universo fisico è fatto di illusioni non ammirate.

L’origine di questo universo è iniziata con la creazione di spazi singoli illusori. Questi erano la “casa” degli E-S-I. A volte un universo è una creazione collaborativa di illusioni di due o più E-S-I. Una proliferazione di universi creati da E-S-I, a volte si scontrano, si fondono o uniscono, cosí che molti IS-BE condividono la

co-creazione di un universo.

L’E-S-I sminuisce la sua capacità per gioco. L’ESI crede che qualsiasi gioco è meglio che non giocare.

Essi sanno sopportare dolore, sofferenza, stupidità, privazioni e tutta una serie di condizioni inutili e indesiderabili, solo per partecipare al gioco. Fingere che non sanno tutto, vedere tutto e provocare tutto, è un modo per creare le condizioni necessarie per un gioco: incognito, libertà, barriere e/o oppositori e obiettivi. In definitiva, un gioco risolve il problema della noia.

In questo modo, tutto lo spazio, galassie, soli, pianeti e fenomeni fisici di questo universo, comprese le forme di vita, luoghi ed eventi, sono stati creati dagli E-S-I, è grazie all’accordo reciproco che queste cose esistono.

Esistono tanti universi che gli E-S-I possano immaginare, costruire e percepire, tutti simultaneamente esistenti nello stesso continuum. Ogni universo viene creato utilizzando il proprio, unico insieme di regole, come immaginato, alterato, conservato o distrutto da uno o più E-S-I che l’ha creato. Tempo, energia, oggetti e spazio, definiti in termini di universo fisico, possono essere o no presenti in altri universi. Il Dominio esiste in taluni universi, come pure nell’universo fisico.

Una delle regole dell’universo fisico è che l’energia può essere creata, ma non distrutta. Così, l’universo si mantiene in espansione, cosí gli E-S-I continuano ad aggiungere più energia in esso. È quasi infinita. È come una linea di montaggio automobilistica che non si arresta mai e nessuna vettura viene distrutta.

Ogni E-S-I è sostanzialmente positivo. Pertanto, un E-S-I non gode nel fare cose ad altri E-S-I che essi stessi non desiderino sperimentare. Per un E-S-I non esiste alcuno standard intrinseco per ciò che è buono o cattivo, giusto o sbagliato, bello o brutto. Queste idee si basano sul parere di ogni singolo E-S-I.

Il concetto più vicino che gli esseri umani hanno nel descrivere un E-S-I è che: è un dio che sa tutto, onnipotente, infinito. Così, come puó un dio smettere di essere dio? Essi fingono di non sapere. Come puoi giocare “a nascondino”, se sai sempre dove si nasconde l’altra persona?

Fingi di non sapere dove si nascondono gli altri giocatori, così puoi andare a “cercarli”. Cosí è come si creano i giochi. Avete dimenticato solo che “fingete”. In questo modo, gli E-S-I si impigliato e schiavizzano all’interno del labirinto della loro formulazione.

Come creare una gabbia e intrappolare se stessi dentro questa gabbia, buttare via la chiave e dimenticare che c’è una chiave o una gabbia e dimenticare che esiste un “dentro” o “fuori” e anche dimenticare se stessi? Creando l’illusione.

Sulla terra, la propaganda insegna e accorda che gli dèi sono responsabili, e che gli esseri umani non sono responsabili. Si insegna che solo un dio può creare universi. Così, la responsabilità per ogni azione viene assegnata a un E-S-I o Dio. Mai a se stessi.

Un essere umano non si assume sempre la responsabilità per il fatto che essi stessi, individualmente e collettivamente, sono divinità. Questo fatto di per sè è la fonte dell’intrappolamento di ogni E-S-I.

 

Capitolo 13

Lezione sul Futuro

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Credo che anche questa trascrizione parla da sè. Ho inoltrato quanto detto da Airl il più fedelmente possibile. I miei ufficiali superiori si allarmarono molto, circa le possibili implicazioni militari di quanto detto in questa intervista.

 

TRASCRIZIONE UFFICIALE DELL’INTERVISTA

TOP-SECRET: Esercito degli Stati Uniti – Aeronautica di Roswell – Forza Aerea, 509° Gruppo Bombardieri

OGGETTO: intervista ALIENA, 31. 7. 1947, Prima Sessione

È mia convinzione personale che la verità non deve essere sacrificata sull’altare della convenienza politica, economica o religiosa. Come funzionario del Dominio, è mio dovere di proteggere il bene maggiore, il Dominio e i suoi possedimenti. Tuttavia, noi non possiamo difenderci contro le forze delle quali non siamo a conoscenza.

L’isolamento della terra dal resto della civiltà mi impedisce di discutere di molti temi con voi in questo momento. Il Protocollo di Sicurezza mi impedisce di rivelare o dare qualsiasi dichiarazione sui piani e sulle attività del Dominio in forma più ampia e generale. Tuttavia, posso divulgare alcune informazioni utili.

Ora devo ritornare ai miei compiti assegnati sulla stazione spaziale. Ho fornito tanto aiuto come mi sembra eticamente possibile, date le esigenze e i vincoli con i miei doveri come un funzionario del Dominio.

Pertanto, mi allontaneró dalla terra, come E-S-I, entro le prossime 24 ore.

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Ci. significa che Airl lascerà la sua bambola con noi, ed anche la sua nave che non si puó riparare.

Potremmo esaminare, dissezionare e studiare l’organismo, che non è atto per nessun ulteriore utilizzo, né dispone di sentimenti personali.

Airl pensa che in quel corpo non esiste alcuna tecnologia utile per gli scienziati, anche se la tecnologia del corpo è semplice, analizzarlo risulterà ampiamente oltre le nostre attuali possibilità. Il corpo non è nè biologico né meccanico, ma un prodotto di materiali e tecnologie antiche non riscontrabili sul pianeta.

Come accennato in precedenza da Airl, in tutto il Dominio esiste una gerarchia di classi sociali, economiche e culturali molto rigida e distintiva che è rimasta esclusa e invariata per molti millenni. Il tipo di corpo e la funzione assegnata a una E-S-I funzionario,varia a seconda del rango, classe, longevità, il livello di formazione, il livello di comando, corriculum di servizio, e citazioni meritorie, guadagnate da ciascuna E-S-I, come con qualsiasi altro riconoscimento militare.

Il corpo utilizzato da Airl è stato appositamente progettato per un funzionario, pilota o ingegnere del suo rango e classe. Gli organismi dei suoi compagni, che sono stati distrutti nell’incidente, non erano dello stesso rango o classe, ma di un rango inferiore. Pertanto, l’aspetto, caratteristiche, composizione e le funzionalità di tali organi erano specializzati e limitati ai requisiti delle loro funzioni.

Gli ufficiali subalterni, i cui corpi sono stati danneggiati, sono ritornati ai propri compiti sulla stazione spaziale. Il danno subito ai loro corpi sono dovuti principalmente al fatto che sono piú “deboli”, perché costruiti per funzionari

di rango inferiore. Sono organismi parzialmente biologici e pertanto molto meno resistente e flessibili, rispetto a quello di Airl.

Anche se il Dominio non esiterà a distruggere qualsiasi installazione del Vecchio impero, dove e quando siano scoperti, la nostra missione principale non è in questa galassia. Sono certo che i meccanismi di controllo della mente del Vecchio Impero alla fine possano essere disattivati e distrutti. Tuttavia, non è possibile stimare quanto tempo ci vorrá, visto che in questo momento conosciamo la portata di questa operazione.

Sappiamo che lo schermo di forze del Vecchio Impero è abbastanza vasto per coprire almeno tutta la galassia. Sappiamo per esperienza che ogni generatore di forza e dispositivo di cattura è molto difficile da rilevare, individuare e distruggere

L’eventuale distruzione di questi dispositivi potrebbe rendere possibile il ripristino della memoria, semplicemente,  purché essa non sia cancellata dopo ogni ciclo di vita. Fortunatamente, la memoria di un E-S-I non puó essere cancellata in forma definiva.

Ci sono molte altre civiltà nello spazio, che mantengono attive varie operazioni nefande in questo settore, sono solo altri effetti indesiderati per gli E-S-I sulla Terra. Nessuna di queste navi sono ostili o in opposizione violenta alle Forze del Dominio. Ma solo perché, essi sanno che, non possono sfidarci.

Nella maggior parte dei casi, il Dominio ignora la Terra e i suoi abitanti, fatta eccezione per garantire che le risorse del pianeta non siano viziate irreparabilmente. Questo settore della galassia fu annessa al Dominio ed è diritto del Dominio, fare o disfare quello che ritiene opportuno. La luna della Terra e la fascia di asteroidi sono diventati una base permanente delle sue operazioni.

Inutile dire, che qualsiasi tentativo, da parte dell’uomo o di altri, di interferire nelle attività del Dominio in questo sistema solare, sicuramente improbabile, terminerá con rapidità. Come detto in precedenza, non dovete preoccuparvi, l’homo sapiens non puó operare nello spazio aperto.

Naturalmente continueremo con le prossime tappe del piano di espansione, pianificato per miliardi di anni.

Nei prossimi 5.000 anni ci sarà un traffico crescente e l’attività del Dominio progredirà verso il centro di questa galassia e oltre, per diffondere la nostra civiltà attraverso l’universo.

Se l’umanità sopravviverá, dovrá collaborare e trovare soluzioni efficaci per le difficili condizioni della sua esistenza sulla Terra. L’umanità deve superare la sua forma umana e scoprire dove sono e chi sono veramente come E-S-I, al fine di trascendere il concetto che si tratta di organismi semplicemente biologici.

Una volta risolto questo, è possibile fuggire dall’attuale carcere. Caso contrario, non vi sarà alcun futuro per gli E-S-I sulla terra.

Anche se attualmente non ci sono battaglie tra il Dominio e il Vecchio Impero, esistono ancora le sue azioni occulte contro la terra, per mezzo delle operazioni di controllo del pensiero.

Quando uno e consapevole che queste attività esistono, gli effetti possono essere osservati chiaramente.

Gli esempi più evidenti di queste azioni contro l’umanità possano essere presi per incidenti di comportamento improvviso e inspiegabile. Recentemente, questo si è verificato con i militari degli Stati Uniti, prima dell’attacco giapponese a Pearl Harbor.

Tre giorni prima dell’attacco, qualcuno ha ordinato che tutte le navi di Pearl Harbor rimanessero in porto per un’ispezione. Hanno ordinato di togliere tutte le munizioni dalle navi e metterle nei magazzini a terra. Il pomeriggio, prima dell’attacco, tutti gli ammiragli e generali erano in attesa di ordini, nonostante due portaerei giapponesi fossero state scoperte vicino a Pearl Harbor.

Sarebbe bastato contattare Pearl Harbor telefonicamente, segnalare il pericolo di una battaglia, rimettere le munizioni nelle navi e andare in mare aperto.

Circa sei ore prima che cominciasse l’attacco giapponese, una nave della marina USA ha affondato un piccolo sottomarino giapponese, giusto fuori del porto. Invece di contattare telefonicamente Pearl Harbor per segnalare l’incidente, hanno inviato un messaggio in codice segreto superiore, che è stato decodificato circa 2 ore dopo.

L’avviso a Pearl Harbor è arrivato a Pearl Harbor domenica alle 10am, due ore dopo l’attacco giapponese che ha distrutto la flotta USA.

Come succedono cose come questa?

Se si fosse chiesto, agli uomini responsabili di questi disastrosi errori, di giustificare il loro operato e intenzioni, si sarebbe scoperta la loro buona fede. Improvvisamente, da qualche parte entra una fonte completamente sconosciuta e non rilevabile, per indurli a prendere decisioni inspiegabili.

L’operazione di controllo pensata dal Vecchio Impero viene eseguita da un piccolo gruppo di vecchi babbuini con menti molto piccole. Sono giochi insidiosi con il solo scopo e obiettivo di controllare e disturbare gli E-S-I, che altrimenti si gestirebbero perfettamente da soli.

Questo tipo di incidenti sono creati artificialmente, è anche in questo modo, che gli operatori del sistema carcerario controllano attualmente la razza umana. Le guardie carcerarie promuoveranno sempre le attività oppressive totalitarie degli E-S-I sulla terra.

Perché è consentito che ci siano detenuti che combattono tra di loro? perché consentono che degli squilibrati governino la terra? Gli uomini che conducono governi criminali sulla terra, sono vittime dei comandi dati loro, dal controllo occulto del pensiero.

La razza umana continuerà in una scatola oscura per lungo tempo, fintanto che rimanga razza umana. Fino ad allora, l’E-S-I sulla terra continuerà a vivere una serie di vite consecutive, senza soluzione di continuità.

Gli stessi E-S-I che hanno vissuto l’ascesa e caduta di civiltà in India, Cina, Mesopotamia, Grecia e Roma, abitano in questo momento organismi in America, Francia, Russia, Africa e tutto il mondo.

Dopo ogni vita, un E-S-I viene rimandata indietro e deve incominciare tutto d’accapo, come se fosse la prima volta. Iniziano nuovamente nel dolore, nella miseria e nel mistero.

Alcuni E-S-I sono stati portati sulla terra più recentemente, rispetto ad altre. Alcuni E-S-I sono sulla Terra da poche centinaia d’anni, e non hanno alcuna esperienza personale delle precedenti civiltà della Terra.

Non hanno esperienza di aver vissuto sulla Terra e non potrebbero ricordare una precedente esistenza qui, anche se è stata ripristinata la loro memoria. Tuttavia esse potrebbero ricordare vite vissute su altri pianeti e in altri tempi.

Altri sono qui dai primi giorni di Lemuria. In ogni caso, gli E-S-I della terra sono qui per sempre, fino a quando non si potrà spezzare il circolo di amnesia.

Il Dominio ha tremila dei propri E-S-I in cattività sulla terra, ed ha tutto l’interesse a risolvere questo problema, anche se non è stato mai incontrato o risolto prima nell’universo. Continueremo nei nostri sforzi per liberare gli E-S-I della terra, dove e quando sia possibile. Richiederà tempo per sviluppare una tecnologia senza precedenti e diligenza nell’applicarla.

 

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Penso che sia un desiderio sincero di Airl, come E-S-I, perché il resto della nostra eternità sia il più piacevole possibile.

Capito 14

Airl rivede le Trascrizioni

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Poco dopo aver terminato di raccontare agli stenografi della precedente intervista con Airl, sono stata convocata con urgenza nell’Ufficio del responsabile della base. Mi scortavano quattro militari pesantemente armati. Quando sono arrivata, mi hanno chiesto di entrare in un ufficio grande, preparato al caso, con un tavolo e sedie. In ufficio c’ erano  diversi dignitari che avevo visto varie volte nella Galleria. Ho riconosciuto qualcuno di loro perché erano famosi: Symington, segretario della Forza Aerea dell’Esercito, Generale Nathan Twining, Generale Jimmy Doolittle, Generale Vandenberg, e Generale Norstad.

Con mia sorpresa, nell’ufficio c’era anche Charles Lindbergh. Il segretario Symington mi ha spiegato che Lindberg era il consulente del capo di stato maggiore delle forze aeree statunitensi. C’erano molti altri uomini che non sono stati introdotti nella stanza. Suppongo che erano guardie del corpo dei funzionari o agenti di alcuni servizi di intelligence.

Questa attenzione improvvisa, non solo del segretario e dei generali, ma dei personaggi famosi come Lindbergh e il generale Doolittle, mi ha fatto comprendere quanto ero stata importante nel ruolo di interprete con Airl, visto attraverso gli occhi degli altri. Fino ad allora ero stata consapevole solo marginalmente, forse perché ero così assorbita nei dettagli della situazione straordinaria. Improvvisamente, ho iniziato a cogliere la grandezza del mio ruolo. Credo che la presenza di questi uomini in quella riunione era, in parte, per impressionarmi Il Segretario mi ha pregato di non innervosirmi, precisando che non ero in difficoltà. Mi ha chiesto se pensavo che l’alieno fosse disposto a rispondere a un elenco di domande preparate. Ha spiegato che erano molto desiderosi di scoprire ulteriori dettagli su Airl, il disco volante, il Dominio e molti altri temi che Airl comunicati nelle trascrizioni

dell’intervista. Erano soprattutto interessati a questioni che riguardano la sicurezza militare e la costruzione della nave.

Ho risposto che ero sicura che Airl non aveva cambiato idea, giá che non era cambiato niente per fidarsi delle intenzioni degli uomini in tribuna. Ho ripetuto che Airl aveva detto tutto ciò che in libertà poteva dire.

Nonostante, mi chiesero di insistere nuovamente con Airl. Se la risposta fosse stata un “NO”, avrei dovuto chiedere a Airl se era disposta a rivedere la traduzione della sua intervista. Volevano verificare che la mia comprensione e traduzione fosse corretta.

Poichè Airl poteva leggere molto correntemente inglese, il Ministro ha chiesto se potessero essere autorizzati a osservare personalmente, mentre Airl leggeva le trascrizioni. Naturalmente, io non avevo possibilitá di scelta, solo obbedire agli ordini, per cui ho fatto esattamente ciò che il Segretario mi chiese.

Volevano che dessi ad Airl una copia delle trascrizioni, e che al termine della sua revisione, firmasse la copertina della copia, attestando che tutte le traduzioni delle trascrizioni erano corrette.

Circa un’ora più tardi sono entrata nella sala dell’intervista, secondo le istruzioni, con le copie delle trascrizioni e la pagina, perché Airl la firmasse per i membri della Galleria, compresi i generali, (immagino anche il signor Lindberg).

Andai al mio posto abituale, seduta a 4 o 5 metri da Airl. Presentai la busta di trascrizioni, e dissi telepaticamente a Airl quello che voleva il segretario. Airl esaminó e studió la busta, senza accettarla.

Airl disse: “Se lo hai letto accuratamente a loro, è perché tu stimi che sia esatto, non è necessario che io lo riveda. Le traduzioni sono corrette. Indica al comandante che è stato trasmesso fedelmente”.

Ho assicurato Airl che lo avevo letto, e che le registrazioni erano esatte.

Ho chiesto: “Firmerai quindi la copertina?”.

Airl: “No, non lo farò”.

“Posso chiedere perché no?”.

Ero un po’ confusa, non capivo perché non era disposta a fare una cosa così semplice.

“Se il comandante non considera attendibile il proprio personale per redarre un rapporto onesto e accurato, quale assicurazione avrebbe, per lui, la mia firma? perché ha fiducia di una macchia d’inchiostro su una pagina, fatta da un funzionario del Dominio, se non confida nella lealtá del proprio personale?”

Non sapevo piú cosa dire.

Non potevo litigare con la logica di Airl, e non potevo obbligarla a firmare il documento. Sono rimasta sulla mia sedia per un minuto, chiedendomi cosa dovevo fare. Ho ringraziato Airl e lei mi ha detto che era necessario che andassi dai miei superiori per ulteriori istruzioni. Ho inserito la busta delle trascrizioni nella mia giacca e mi sono alzata dalla sedia.

In quel momento la porta dalla sala della Galleria sbattè aprendosi. Cinque militari pesantemente armati si sono affrettati nella stanza. Un uomo con un camice bianco da laboratorio li seguiva da vicino, spingendo un piccolo carrello con sopra una macchina a forma di cassetta con una serie di quadranti sulla parte frontale.

Prima che potessi reagire due militari afferrarono Airl, mantenendolo premuto sulla sua sedia. Altri due militari mi presero per le spalle e mi spinsero con sedia e tutto direttamente davanti a Airl, puntandole un fucile contro, a non più di 15 cm dalla sua testa.

L’uomo in camice bianco portó rapidamente il carrello dietro la sedia di Airl e gli collocó rapidamente una fascia sulla testa, collegata alla macchina sul carrello.

Improvvisamente Airl gridó “chiaro!”

I soldati che tenevano Airl la lasciarono libera. In quell’istante vidi il corpo di Airl, irrigidirsi scompostamente. Questo durò per circa 15 o 20 secondi. L’operatore della macchina giró una manopola e il corpo di Airl cadde nuovamente sulla sedia. Dopo pochi secondi giró nuovamente la manopola e il corpo di Airl ritornó rigido come prima. Lo stesso processo fu ripetuto molte volte.

Assistei a tutto dalla mia poltrona, sulla quale i militari mi mantenevano pressata. Non capivo cosa stesse succedendo. Ero terrorizzata e stravolta da ciò che stava accadendo. Non ci credevo.

Dopo pochi minuti, altri uomini in camice bianco entrarono nella camera. Esaminarono brevemente Airl che ora era crollato sulla sedia. Mormorarono poche parole tra loro. Uno degli uomini si agitava alla finestra della Galleria.

Due militari introdussero rapidamente una barella, sulla quale misero il corpo inerte di Airl, legato al petto e braccia e corsero fuori della stanza.

Mi accompagnarono inmediatamente fuori della stanza, verso la mia abitazione, e mi rinchiusero nella mia camera con i militari di guardia fuori dalla porta.

Dopo circa mezz’ora bussarono alla porta. Quando aprii vidi il generale Twining insieme all’operatore della macchina. Il generale mi disse che era il Dr. Wilcox e mi chiese di accompagnarli.

Lasciammo la stanza, seguiti dai militari. Dopo un lungo percorso per il complesso, entrammo in una piccola stanza dove c’era Airl sulla barella.

Il generale mi disse che Airl e il Dominio erano stati considerati una minaccia militare molto grande per gli Stati Uniti. Airl era stata “immobilizza” perché non tornasse alla sua base, come aveva detto nell’intervista. Sarebbe stato un grave rischio per la sicurezza nazionale, consentire l’Airl di riferire ciò che aveva osservato durante la sua permanenza nella base. Così, avevano stabilito che era necessaria un’azione per prevenire che questo accadesse. Il generale mi chiese se avessi capito questa necessitá.

Gli dissi di sí, anche se non ero minimamente d’accordo che lo fosse, e certamente non concordavo con l’attacco a sorpresa contro Airl e contro di me. Non dissi nulla al generale perché avevo molta paura che potesse accadere qualcosa a me e ad Airl.

Il Dr. Wilcox mi ha chiese di avvicinarmi alla barella e di stare accanto a Airl, che era ancora immobile. Non potrei dire se era vivo o morto. Diversi altri uomini in camice bianco, probabilmente medici, rimasero sul lato opposto del lettino, loro controllavano due apparecchiature collegati alla testa del Airl.

Per la mia formazione di infermiera, riconobbi qui dispositivi chirurgici, come una macchina EEG che serve per rilevare l’attività elettrica del cervello. L’altro dispositivo era un monitor normale da ospedale per leggere i segni vitali, che non sapevo quanto fosse utile, visto che Airl non aveva un corpo biologico.

Il Dr. Wilcox mi spiegó che aveva somministrato un leggero electroshock a Airl nel tentativo di inabilitarla il tempo necessario perché le autorità militari valutassero la situazione e decidessero cosa fare con Airl.

Il dottore mi chiese di tentare di comunicare telepaticamente con Airl.

Ho cercato per diversi minuti, ma non ebbi nessuna comunicazione da Airl. Non potevo sentire se Airl fosse presente nel corpo o no. Il medico pensava di averla ucciso. Mi disse che la avrebbero mantenuta sotto osservazione e che mi avrebbe chiesto di ritornare per tentare di stabilire la comunicazione con Airl.

 

Capitolo 15

Il mio interrogatorio

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

La mattina successiva stavo nel mio alloggiamento, sotto la sorveglianza di quattro militari nella stanza delle interviste. La sedia di Airl era stata tolta e sostituita da un piccolo tavolo e diverse sedie d’ufficio. Mi fu chiesto di sedermi e aspettare di essere intervistata. Dopo pochi minuti il Dr. Wilcox è entrato con un’altra persona che indossava un abito normale. Si presentó come John Reid.

Il Dr. Wilcox mi ha spiegò che il Signor Reid era volato da Chicago su richiesta dei miei ufficiali superiori per provare su di me la macchina della veritá. Il mio stupore era così evidente, che il Dr. Wilcox si accorse che ero sconcertata e offesa, da quella insinuazione.

Non c’era altro modo di verificare l’esattezza delle trascrizioni, senza sottopormi a una serie di test ed esami psicologici, da parte degli “esperti”, ovvero gli stessi che avrebbero detto se erano affidabili o no. Il tono della sua voce era molto chiara: “…o respinta come una semplice condotta maniacale di una donna”.

Reid mise un tubo di gomma attorno al mio petto e dei sensori normali per la pressione sanguigna sulla parte superiore del braccio. Mise anche degli elettrodi sulle superfici delle mie mani e dita. Spiegò che sarebbe stato molto obiettivo durante l’intervista perché egli era stato addestrato accuratamente per interrogatori scientifici. Questo avrebbe escluso errori umani.

Il Signor Reid mi spiegò che avrei dovuto rispondere alle domande del Dr. Wilcox, e che effettivi cambiamenti fisiologici sarebbero stati trasmessi attraverso una pannello. Le letture venivano rilevate sulla carta millimetrata accanto alla macchina. I grafici paralleli sulla carta sarebbero quindi correlati e interpretati dal Signor Reid, con l’assistenza dell’esperto, il Dr. Wilcox, per determinare se mentivo.

Sia il signor Reid, che il Dr. Wilcox mi avrebbero fatto una serie di domande sulle mie interviste con Airl.

Questo è quanto ricordo:

“Qual è il tuo nome?”

“Matilde O’Donnell”

“Qual è la tua data di nascita?”

“12 giugno 1924”

“Che etá hai?”

“23”.

“Dove sei nata?”

“Los Angeles, California”, (e così via).

“Sei in grado di comunicare telepaticamente?”

“Non l’ho mai potuto farlo con nessuno, tranne con Airl”

“Qualche dichiarazione per gli stenografi era falsa?”

“No”

“Hai intenzionalmente o involontariamente immaginato o fabbricato qualsiasi delle comunicazioni che hai detto di aver avuto con l’alieno?”

“No, naturalmente no”

” Hai cercato di ingannare qualcuno intenzionalmente, o di ostacolare questa prova?”

“No”

“Di che colore sono tuoi occhi?”

“Blu”.

“Sei cattolica?”

“Sì”.

“Potresti dire le stesse storie che hai detto agli stenografi, al parroco in un confessionale della Chiesa cattolica?”

“Sì”

“Stai cercando di nasconderci qualcosa?”

“No. Niente”

“Pensi che tutto ciò che ti ha detto l’alieno sia vero?”

“Sì”.

“Ritiene personalmente di essere una persona ingenua?”

“No”.

62

Le domande sono continuate in questo modo per più di un’ora.

Infine, mi hanno staccato dalla macchina poligrafo e mi hanno permesso tornare al mio alloggiamento, sempre con le guardie di scorta.

Più tardi nel pomeriggio sono ritornata nella sala di colloquio. Questa volta la scrivania è stata sostituita da lettiga.

Il Dr. Wilcox era accompagnato da un’infermiera. Mi ha chiesto di coricarmi e mi ha detto che mi avrebbe fatto le stesse domande del test precedente.

Questa volta avrei risposto sotto l’influenza del siero della veritá, o pentothal di sodio. Come infermiera chirurgica addestrata, avevo familiarità con questo barbiturico, a volte usato come anestetico.

Il Dr. Wilcox mi ha chiesto se facessi obiezione a una tale prova. Gli ho detto che non avevo niente da nascondere.

Non ricordo nulla di questa intervista. Mi immagino che terminate le domande, i militari mi abbiano riaccompagnato nella mia abitazione, visto che ero troppo instabile e confusa dalla droga per andarci sola. Quella notte ho avuto un sonno molto pacifico.

Apparentemente nessuno di questi interrogatori ha dato risultati sospetti, visto che non mi hanno fatto ulteriori domande. Fortunatamente, mi hanno lasciato in pace durante il resto del mio tempo alla base.

 

Capitolo 16

Airl parte

(NOTE PERSONALI DI MATILDA O’DONNELL MACELROY)

Sono rimasta nella base, limitata principalmente al mio allogiamento, per altre 3 settimane dopo che Airl era stata “inabilitata” dal Dr. Wilcox.

Una volta al giorno andavo nella stanza dove Airl era a letto, sotto sorveglianza costante del dr. Wilcox e di altri.

Ogni volta che andavo, mi chiedevano di provare a comunicare con Airl nuovamente. Ogni volta non c’era nessuna risposta. Questo mi ha rattristato molto. Con il passare dei giorni, aumentava la mia angoscia, pensando che Airl era “morto”, se questa è la parola giusta.

Ogni giorno, ho riletto le trascrizioni delle mie interviste con Airl, alla ricerca di un indizio che mi facesse ricordare qualcosa o mi aiutasse in qualche modo a ristabilire la comunicazione con Airl. Avevo ancora in mio possesso la busta con le copie delle trascrizioni che Airl non ha voluto firmare. A tutt’oggi, non capisco perché nessuno mi abbia chiesto di restituirle. Suppongo che si siano dimenticati. Non ho voluto restituirle. Le ho nascoste sotto il materasso del mio letto tutto il tempo che sono rimasta alla base, e da allora le ho conservate. Lei sarà la prima persona a vedere queste trascrizioni.

Poiché il corpo di Airl non era biologico, i medici non potevano verificare se era vivo o morto, a meno che non si muovesse. Sapevo che se Airl era consapevole come un E-S-I, l’organismo non si sarebbe mosso. Ho piú volte spiegato questo al Dr Wilcox.

Ogni volta mi sorrideva leggermente, ringraziava per averci riprovato, toccandomi il braccio.

Alla fine della terza settimana il Dr. Wilcox mi disse che non erano piú necessari miei servizi, perché era stato deciso dai militari che Airl fosse traslato in un impianto medico-militare più sicuro e meglio attrezzato per affrontare la situazione. Non disse dove si trovava questa installazione.

Fu l’ultima volta che vidi il corpo bambola di Airl.

Il giorno seguente ricevetti ordini scritti, firmati dal generale Twining. Dicevano che avevo completato il mio servizio militare negli Stati Uniti e fui ufficialmente scaricata dal ruolo attivo, con liquidazione speciale e una generosa pensione militare. Con documenti appropriati, avrei potuto essere trasferita e con una nuova identitá.

Con gli ordini, ricevetti anche un documento da leggere e firmare. Era un giuramento che avrei mantenuto il segreto.

La forma del documento era piena di “legalitá”, ma condensato era molto chiaro, non parlare o discutere con nessuno e in nessun modo di quello che avevo visto, sentito o vissuto durante il tuo servizio nelle forze armate, sotto pena di morte, come atto di tradimento agli Stati Uniti d’America!

Come detto, mi avevano inserito nel Programma Federale di Protezione del Testimone. In altre parole, se fossi rimasta tranquilla, avrei potuto continuare a vivere. Il mattino seguente mi sono imbarcata su un piccolo aereo militare e sono volata ad altra destinazione.

Dopo vari piccoli scali, sbarcai a Glasgow, Montana vicino a Fort Peck.

Dopo il trasbordo aereo, ripensai all’intera vicenda, chiedendomi che cosa sarebbe accaduto a Airl e a me, e d’improvviso sentii la Voce di Airl. Mi sedetti sul letto e accesi la luce sul comodino, guardando intorno alla stanza per pochi secondi. Poi mi resi conto che era l’E-S-I di Airl,. Naturalmente, il suo corpo non c’era.

Mi ha detto “ciao“. Il tono del suo pensiero era semplice e amichevole. Indubbiamente era Airl. Non ebbi il minimo dubbio.

Pensai, “Airl sei ancora qui?” Mi rispose che era “qui”, ma non in un corpo sulla terra. Era ritornata al suo posto alla base del Dominio quando fu attaccata dai medici e militari. Percepivo che era contenta che mi avessero rilasciata.

Mi chiedevo come riuscí a fuggire. Ero preoccupata che avessero potuto fargli del danno con la macchina dell’elettro-shock. Airl disse che lasció il corpo prima che fosse attivata la scarica elettrica. Voleva farmelo sapere che stava al sicuro e che non mi preoccupassi. A dir poco ero molto sollevata.

Chiesi a Airl se l’avrei rivista. Airl mi rassicuró che siamo entrambi E-S-I, non siamo dei corpi fisici. Ora che era nello spazio e nel tempo, saremo rimaste sempre in comunicazione.

Airl mi voleva bene e la nostra comunicazione si concluse, per il momento.

Matilda O'Donnell MacEelroy

Matilda O’Donnell MacEelroy

 

 

Questa è l’unica foto esistente della Signora MacElroy, inviata all’editore Lawrence Spencer assieme alle trascrizioni e alle note personali dattiloscritte.

La posa alquanto ‘artistica’ fa pensare più ad una foto ricordo, in possesso della Signora, che ad una foto d’archivio militare, di solito più austere.

Negli archivi militari la Signora ‘non esiste’.

 

Appendice

I vari personaggi citati nello scritto.

Generale Jimmy Doolittle Generale Nathan Twining Generale Vandenberg Generale Norstad. 

Charles Augustus Lindbergh (Detroit, 4 febbraio 1902 – Maui, 26 agosto 1974) Era l’eroico trasvolatore dell’Atlantico, a quanto pare anche lui presente a Roswell dopo l’incidente.

Jiddu Krishnamurti (Madanapalle, 12 maggio 1895 – Ojiai, 18 febbraio 1986) Maestro indiano, non appartenente a nessun Stato, Religione né altra organizzazione, fu chiamato a Roswell, nel tentativo di comunicare con l’alieno.

Gertrude Schmeidler (1912 -2009) E’ probabilmente la Gertrude citata nel testo, fu importante ricercatrice nel campo parapsicologico ricoprendo cariche universitarie già dal 1942, vi sono sue numerose pubblicazioni che trattano anche di telepatia.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: