OPERATORI LUCE

 Appartengono agli Operatori di Luce o “Semi di Stelle”anime particolari che si sono incarnate sul pianeta terra con il compito preciso di aiutarlo ad ascendere alla Luce.

Un operatore di luce è come un faro che, eretto sugli scogli, illumina la strada alle navi affinchè approdino in porti sicuri.

Sono individui che provengono da una dimensione evoluta.

I “Semi di Stelle” sono descritti come esseri evoluti provenienti da un altro pianeta, da un altro sistema solare o da un’altra galassia con la missione specifica di aiutare il pianeta Terra e i suoi abitanti ad entrare nell’Età dell’Oro alla fine del millennio. Quindi hanno il compito di aiutare il pianeta terra ad ascendere nella Luce, ad evolvere. Questi operatori di luce erano già incarnati parecchie volte in altri sistemi stellari . Molti hanno raccolto le loro prime esperienze per es. nelle Pleiadi, sulla proxima Centauri, su Arturio, Sirio o Orione.

Essi recano in sé l’intero programma energetico (il che significa, sotto l’aspetto biologico, anche genetico) della loro linea di evoluzione extraterrestre. Inoltre recano in sé anche due programmi energetici principali, ovvero quello della loro linea di discendenza angelica e della loro discendenza di Maestri Ascesi.

Queste entità si sono incarnate come gli esseri umani, e cioè nelle loro stesse identiche condizioni di isolamento e totale amnesia riguardo alla propria identità, le origini e le missioni. Ciononostante i loro geni possiedono un codice che racchiude un segnale di risveglio creato espressamente per “attivarli” ad un momento prefissato. Il risveglio può essere dolce e progressivo, ma anche drammatico e improvviso. In ogni caso la memoria ritorna in modo graduale così da permettere ai “Semi di Stelle” di assumere la responsabilità delle loro missioni in piena consapevolezza. Contemporaneamente si rafforza il legame con il loro Sé superiore, cosa che permette loro di essere guidati dalla consapevolezza interiore. Numerosi “Semi di Stelle” hanno acquisito l’abitudine di disfarsi rapidamente dei fardelli spirituali: possono sbarazzarsi degli schemi di comportamento e delle paure inibitorie in qualche anno, mentre a parecchi esseri umani occorrerebbero vite intere. Questo è dovuto al fatto che essi hanno già vissuto una missione simile su altri pianeti, vi sono abituati e, di conseguenza, possiedono le tecniche necessarie ad innalzare le coscienze.
Per loro i concetti di navi spaziali, viaggi intergalattici, fenomeni paranormali e forme di vita intelligente in altre galassie sono, ovviamente, logici e naturali.

Essi vivono sperimentando la solitudine, la separazione che sono proprie della natura umana, ma contemporaneamente hanno la sensazione di essere estranei a questo pianeta: considerano, infatti, sconcertanti e del tutto privi di logica i comportamenti e gli obiettivi perseguiti dalla nostra società.

I “Semi di Stelle” sono molto spesso restii nel coinvolgersi in istituzioni sociali come la politica, l’economia, l’assistenza medica… Anche in precocissima età tendono, infatti, ad individuare con estrema lucidità il lato nascosto di questi organismi.