PLEIADIANI

Pleiadi Nell’ammasso delle Pleiadi esistono circa 50 sistemi stellari abitati e colonizzati dai Pleiadiani che si dividono principalmente in due grandi ceppi.

Il primo ceppo è di classico aspetto nordico, biondi e occhi chiari, derivato dagli Andromediani che a loro volta discendono dai Lyriani,  il secondo ceppo è simile alla nostra razza medio-orientale, molto scuri, derivato dallo stesso ceppo di Lyriani da cui sono poi discesi i Siriani.

Le Pleiadi che possiamo osservare oggi al telescopio, ci appaiono com’erano circa 400 anni fa, e le vediamo, comunque sempre sotto l’aspetto di terza Dimensione.

Per occuparci di come sono attualmente le Pleiadi bisogna innanzitutto dire che la vita è presente nelle dimensioni superiori alla 3°, e nella 4° in maniera specifica.

In queste dimensioni superiori le leggi dello spazio-tempo sono differenti, come anche molte altre leggi della nostra fisica.

In ogni sistema della Lega Stellare delle Pleiadi, che tra l’altro appartiene al Patto di Ferro stipulato con i Siriani ed i  Bellatrixiani, esiste più di un pianeta abitato o colonizzato. Per esempio: Evra, Lanusia, Pleias, Tedro, e molti altri.

La creazione delle città avviene sotto la superficie planetaria ed è in perfetto accordo con la natura, con l’anima del pianeta su cui la popolazione vive. Non vi è più alcun tipo di inquinamento perché nelle dimensioni superiori non si utilizza da molto tempo la tecnologia attuale, e molte azioni possono essere attuate con la semplice forza del pensiero.

Nessun essere vivente viene più sacrificato alla fame dell’uomo e la Verità assoluta data dalla piena consapevolezza dei Pleiadiani ha preso il posto delle nostre arcaiche religioni. L’architettura, la medicina, e ogni altra scienza che noi conosciamo sono molto differenti ed evolute.

Non si usano sistemi di pagamento in denaro, o di commercio, come sulla Terra: ognuno provvede equamente secondo le sue capacità evolutive al bene di tutti, essendo cosciente di essere Uno.

Ogni cittadino viene spinto a sviluppare appieno il proprio potenziale affinché possa aiutare meglio la Creazione e trovare la propria realizzazione nella felicità.

Di conseguenza, in caso di guerra, i Pleiadiani usano le armi più per difendersi che per attaccare, sebbene in passato siano stati uno fra i popoli più bellicosi delle galassia.

I Pleiadiani sono 22 milioni di anni più avanti di noi dal punto di vista spirituale/evolutivo, e circa 4,5 milioni di anni più avanti da quello di vista tecnologico.

Questa differenza è spiegata dal percorso evolutivo che le Pleiadi hanno compiuto, preferendo la crescita spirituale a quella tecnologica.

La Lega delle Pleiadi è governata da un Gran Consiglio di Maestri Pleiadiani, che a sua volta fa riferimento al Consiglio Supremo della Federazione Galattica.

Altri organi importanti di controllo sono l’Alto Comando della Milizia (La Flotta Pleiadiana è motivo di vanto, in senso positivo, per tutti i Pleiadiani), ed i vari  Sotto Consigli Planetari.  Da considerare che, nelle dimensioni superiori ogni persona riconosce la superiorità di un Maestro, ed accetta di buon grado di imparare sottostando alle sue decisione, che comunque non sono  mai mirate ad avvantaggiare un essere anziché un altro.

L’UNIONE DELLE DUE LEGHE PLEIADIANE

L’unione delle due leghe stellari delle Pleiadi è avvenuta circa 35.000 anni fa. Al tempo esistevano due “Imperi”: la Lega Stellare di Merope che comprendeva anche il sistema di Electra e la Lega stellare di Maya che comprendeva i sistemi stellari di Taygete e Sterope. I pleiadiani delle due Leghe Stellari erano di ceppo originario differente e provenivano rispettivamente da Andromeda e da Sirio. Quelli di Merope erano biondi con occhi chiari, mentre quelli di Maya avevano la pelle scura, simile ai Siriani. Un terzo ceppo, gli Annunaki, si distinse successivamente staccandosi dalla Lega Stellare di Merope. L’unione dei due ceppi e quindi delle due Leghe Stellari fu obbligatoriamente voluta e cercata già durante e subito dopo la guerra contro Sirio, per il possesso delle risorse di Gaia. I siriani vinsero la guerra riuscendo perfino a sferrare un attacco su Lanusia, capitale del vecchio impero di Merope, e costringendo i Pleiadiani alla resa. Questo accadde dai 40.000 ai 35.000 anni fa. Le due capitali cioè Lanusia su Merope e Tedro su Maya in seguito a questo attacco e alla crescente minaccia dei rettiliani, decisero di mettere da parte le loro antiche dispute, riconoscendosi parte di un unico popolo. Da allora e fino ad oggi, il grande Sole centrale delle Pleiadi nonché  la nuova capitale si trova su in pianeta nel sistema di Alcyone, un sistema con addirittura quattro soli.

Il sistema di Alcyone fu l’ultimo sistema ad essere colonizzato dai Pleiadiani, in poche parole i Pleiadiani di Alcyone vengono considerati “Il nuovo mondo” come per esempio gli Americani per gli Inglesi.

La guerraSirio-Pleiadiana caricò le Pleiadi di un amaro Karma da scontare, che attualmente i Pleiadiani stanno ancora vivendo. L’inizio della guerra fu infatti causato dall’iniziativa di un alto ufficiale delle flotta di Merope, il quale attaccò la capitale Siriana, il pianeta Nagal, decidendo di sua iniziativa che il tempo del negoziato con Sirio era finito. Ciò che ne scaturì fu una rapida ma violenta guerra, finché i Pleiadiani  rinunciarono al dominio sulla fiorenteAtlantide e alle sue preziosissime risorse. I Siriani vinta la guerra, popolarono Atlantide con la loro razza progenitrice Precetacea, originaria dalla Lyra.

Tuttavia esisteva ancora il terzo ceppo dei Pleiadiani, gli Annunaki che non avevano partecipato alla guerra, ma anzi si erano alleati alla Fratellanza Oscura di Orione. Essi costruirono la micidiale e invincibile Astronave/Pianeta Nibiru, e il loro capo Anu, venne considerato dal Consiglio Pleiadiano, un ribelle a tutti gli effetti .

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: