Kryon: Sulla Corea del Nord

Corea Nord

Un estratto da una canalizzazione di Kryon del 2013

Boulder, Colorado – 13 Gennaio 2013

( Kryon canalizzato da Lee Carroll )

 

. . . Per 23 anni vi abbiamo fornito informazioni nel minestrone di potenziali che leggiamo intorno a voi come i potenziali più altamente probabili che esistano. Queste cose finiscono per diventare la vostra realtà, perché sono vostra libera scelta e noi sappiamo che cosa state pensando. Noi sappiamo quali sono i potenziali, perché noi sappiamo quali sono i pregiudizi e vediamo tutta l’umanità come un intero. I potenziali sono energia e questo ci dà la capacità di proiettare il vostro futuro in base a come voi state elaborando questi potenziali. L’abbiamo fatto per tanto tempo. Ventitré anni fa vi parlammo di molte cose che potevano accadere potenzialmente e che ora sono la vostra realtà.

 

Ma adesso mi distaccherò da quello scenario e vi darò un potenziale sulla Terra che non è il più forte. Vi parlerò di un Essere Umano che ha una scelta. Questo potenziale è solo al 50 percento. Ma io vi “leggerò un potenziale” che non vi aspettavate. Riguarda un paradigma che sta cominciando a cambiare.

 

Parliamo della Corea del Nord. C’è un nuovo e giovane leader, laggiù. Il potenziale è che lui non ascolterà mai e poi mai questa canalizzazione, quindi posso parlare di lui liberamente. Egli sta affrontando un dilemma, perché è giovane e conosce le differenze nell’energia della sua terra. Egli la sente. Il lignaggio del suo defunto padre grava su di lui e tutto intorno a lui ci si aspetta che egli sia un clone di questo lignaggio. Ci si aspetta che egli porti avanti le cose che gli sono state insegnate e renda grande la Corea del Nord.

 

Ma lui sta cominciando a ripensarle. Certo, vuole essere un grande leader, essere ascoltato e visto e lasciare il suo segno nella storia della Corea del Nord. Suo padre gli mostrò che questo era molto importante. Perciò egli medita su una domanda: Che cosa rende grande un leader mondiale?

 

Rivolgiamo questa domanda a qualcuno di un paradigma terreno più vecchio, di non tanto tempo fa. Costui sarà un esperto, uno di successo. Quindi, questo è un esercizio valido, chiedere a qualcuno del passato che sa. Rivolgeremo la domanda ad un uomo che conoscete, il cui nome è Napoleone. Per noi è stato ieri e qualcuno di voi c’era.

 

Se domandaste a Napoleone “Che cosa rende grande un leader mondiale?”, egli risponderebbe “Le dimensioni dell’esercito, che area si può conquistare in modo efficiente con una data quantità di uomini e risorse; quanto apparirà importante il leader, allora, dipenderà da quanti cittadini lo chiameranno imperatore o re, le tasse che può imporre e in quanti lo temono”. Non solo questa era la realtà di Napoleone, ma aveva ragione lui, per l’energia di cui faceva parte a quel tempo. Così, Napoleone altalenò fra leader mondiale, generale e prigioniero. Egli conseguì quasi tutto ciò a cui si dedicò. La sua competenza fu evidente e voi ricordate il suo nome ancora oggi. Egli fu famoso.

 

Che cosa rende grande un leader mondiale? Quella che vi sto mostrando è la differenza fra allora e adesso. Ci sono delle scelte che questo giovane Essere Umano in evoluzione ha e che potrebbero cambiare tutto sul pianeta, se lo volesse. Suo padre direbbe a questo ragazzo che a rendere grande un leader mondiale è il potenziale del suo potere missilistico o quanto può arrivare vicino ad avere un’arma nucleare o in che modo si oppone al potere dell’Occidente o in che modo egli riesca ad aggravare e a provocare dramma come piccolo stato – facendosi notare e temere. Suo padre gli direbbe che questa è la sua eredità ed è quello che gli è stato detto per tutta la sua vita. Suo padre lo fece bene e si circondò di consiglieri che poi passò al figlio.

 

Ora, c’è una probabilità del 50 per cento che là avvenga qualcosa, ma non è un potenziale forte, cari. Ne parlo così potete guardarlo svilupparsi in una direzione o nell’altra. Perché, se il figlio seguirà le orme di suo padre, è destinato al fallimento. L’energia sulla terra lo vedrà come vecchio e sarà visto come un pazzo. Se, però, egli capirà, potrebbe diventare l’uomo più famoso del pianeta… che è realmente ciò che voleva suo padre.

 

Se Kryon dovesse consigliare quell’uomo, ecco che cosa gli direbbe. Egli potrebbe essere il più grande leader conosciuto che il mondo attuale abbia mai avuto, perché ciò che egli fa adesso sarà qualcosa che il mondo vedrà come un punto di demarcazione dopo le vecchie modalità. Non solo, ma quello che egli fa ora rimarrà per sempre nei libri di storia e, grazie alla sua giovane età, egli ha il potenziale di sopravvivere ad ogni altro leader del pianeta! Perciò avrà una notorietà più prolungata di chiunque altro.

 

Io gli direi questo: Di’ alle guardie di confine di andare a casa. Saluta il sud e inizia ad unificare la Corea del Nord e la Corea del Sud in un modo che nessun profeta del passato ha mai pronosticato. Permetti ai due paesi di essere separati, ma rendili le due parti di una più ampia famiglia Coreana, con commercio e viaggi liberi. Dai il via a delle alleanze con l’Occidente e mostra loro che fai sul serio. Lascia perdere i programmi missilistici, perché non ne avrai mai bisogno!

 

Questo porterà al popolo della Corea del Nord una ricchezza che non si sarebbe mai aspettato! Avranno un grande sostegno economico, scuole, ospedali e più rispetto che mai per il loro stupefacente leader. Il risultato sarebbero fama e gloria per il figlio, mai conseguite dal padre, qualcosa di cui il mondo parlerebbe per centinaia di anni. Farebbe alzare in piedi le Nazioni Unite ad applaudire all’ingresso del figlio alla Grande Assemblea. Io gli chiederei “Non ti piacerebbe questo?”.

 

Non sembra ovvio alla maggior parte di voi? Egli potrebbe conseguire la fama istantanea ed essere visto come colui che fece la differenza e diede inizio a qualcosa di sorprendente. Ma tenetelo d’occhio. Egli ha una scelta, ma non è semplice. Egli ha ancora i consiglieri del padre, ma uno lo ha già liquidato. Potrebbe capirlo, oppure no. C’è una probabilità del 50 per cento. Ma io vi dico che, se non lo fa, lo farà quello dopo di lui. Perché è talmente evidente.

 

Vi mostriamo questo per dirvi che questo è l’evolversi della specie Umana. È la lenta realizzazione che mettere insieme le cose è la risposta a tutto, invece di separarle o di conquistarle. Coloro che cominciano a promuovere il compromesso e iniziano a creare queste energie, che non sono mai state qui prima d’ora, saranno quelli che ricorderete. Miei cari, succederà tra i leader, in politica e negli affari. È un paradigma nuovo.

 

E, dunque, quello strumento particolare è questo: la comprensione che la realtà che credete funzioni potrebbe non farlo più. Non sapete quello che non sapete. Ma potete comunque fare progetti su cose che sono in arrivo e non conoscete, se conoscete qual è il cambiamento dell’energia.

 

È come guidare lungo una strada che, vi è stato detto, presto si allargherà e il traffico scorrerà. Voi ci credete e lo sapete e vi preparate a questo. Non sapete quando succederà e non sapete in che modo succederà, ma quando accadrà, sarete pronti e tirerete un sospiro di sollievo, dicendo “Sapevo che sarebbe successo”.

 

Perciò concludiamo con questo. Adesso potete osservare, mentre il mondo guarda che cosa fa questo ragazzo. Se è abbastanza sveglio da vedere la nuova energia nel modo in cui è in grado di fare, egli forse diverrà uno dei leader più amati del mondo. Sarà visto come più saggio della sua età, con la fama che nessun altro potrà raggiungere. Ma la vecchia energia è forte e anche il dramma e la paura sono invitanti.

 

Lentamente, ci sarà chi inizia a capire e a vedere che l’unificazione è la risposta a tutte le cose. Per quanto sia dura per i nemici unificarsi con i nemici, sarà la loro sopravvivenza, perché andare avanti come hanno fatto finora significherà morire sul nascere. La vecchia energia non sosterrà le vecchie modalità. Fateci caso. Succederà più prima che poi.

 

Chiuderemo con la stessa cosa con cui abbiamo già chiuso in precedenza. Essere Umano, non temere ciò che stai per vedere, perché la vecchia energia si agiterà e darà del filo da torcere e non se ne andrà facilmente verso il tramonto a capo chino. Combatterà. Te la do come una metafora. Lo vedrai e quando lo vedrai lo saprai. Quindi comprendilo, non temerlo.

 

Ci sarà un periodo di ricalibratura e di adattamento, mentre questa Terra entra lentamente in un’energia, come spostarsi al sole venendo dall’ombra. La città sulla collina viene lentamente rivelata.

La Nuova Gerusalemme.

 

E così è.

 

Kryon

Fonte:   http://www.stazioneceleste.it/

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: