Kryon: L’Innato Rivelato

 

Il magnifico Innato

Miei cari, voglio parlarvi di un processo del vostro corpo che non è misterioso solo perché non è nelle 3D ma perché è elusivo quanto basta da non poterlo veramente definire. Tuttavia è qualcosa che vi appartiene a tal punto da essere in realtà voi.Potreste chiedere: «Come può esserci qualcosa dentro di me che io non possa conoscere veramente, Kryon?» La risposta che vi ripeto di nuovo è che il vostro DNA non funziona ancora in tutta la sua totale capacità, e questo è il punto della questione. La vostra coscienza non è ancora sincronizzata alla realtà di un certo tipo di cose che operano nel vostro corpo. Questa comprensione, comunque, vi sta infine arrivando e la ricalibrazione dell’umanità include uno Spirito evoluto dentro di voi, e di questo parleremo un poco di più in questa canalizzazione.

Innanzitutto, definiamo l’Innato. Ciò che rende l’Innato così misterioso è che non è una funzione cerebrale. Addirittura è, forse, uno dei pochi sistemi del corpo a non essere centralizzato e, per voi, questo è difficile da concepire. Questo sistema non è ancora stato scoperto, quindi non ha una definizione nella scienza medica. Nonostante ciò, è stato visto più volte.

È difficilissimo spiegare ciò che avete nel DNA. Migliaia di miliardi di molecole di DNA del corpo sono tutte quante e costantemente in comunicazione tra di loro. Ed è così che dev’essere, se considerate ciò che fa il DNA. Come fa il vostro corpo a sapere di quale cellula ha bisogno e dove? È’ l’Innato che è il responsabile di tutto questo alla vostra nascita. Si potrebbe dire che il DNA è veramente una centrale di controllo esoterica. È il campo che circonda le migliaia di miliardi di parti di DNA che si auto-riconosce come un’unica entità. Tramite questo campo tutto l’insieme del DNA opera come un unico sistema e quest’unico sistema si chiama Innato. Quindi si potrebbe dire che l’Innato è la combinazione delle cellule del DNA del vostro corpo viste come una sola cosa, quello che chiamate il corpo intelligente, l’Innato. È decentralizzato; non c’è un organo o ghiandola del corpo che sia responsabile dell’Innato. Ogni singola parte del corpo è in relazione con questo sistema intelligente.

Per quanto sia elusivo, voi sapete come trovare soluzioni fisiche attraverso l’Innato, e spesso vi servite del test muscolare, o kinesiologia. Esistono molti modi: tapping (picchiettamento), body talk (comunicazione corporea), decodificazione e altro. Tutti questi sistemi vi danno quello che potremmo chiamare il feedback del corpo intelligente, e tutto questo ha molto successo nello scoprire ciò che il corpo intelligente vuole dirvi. Coloro che esercitano questi processi sanno perfettamente di parlare con il “campo intelligente” del corpo. Questo campo rappresenta il DNA nella sua totalità, non un organo o una ghiandola, e non il cervello.

L’Innato è un sistema intelligente di back-up

La prima cosa che vogliamo dirvi sull’Innato è che è un sistema di tutto il corpo che “sa” più di quanto possa mai sapere il vostro sistema nervoso o cerebrale. L’Innato è dappertutto. È nell’unghia dell’alluce e nei capelli. L’Innato è ovunque ci sia del DNA, in ogni forma in cui il DNA esiste. È unico ed è voi.

Ora, vi ho detto che la scienza medica l’ha visto più volte, solo che non lo riconosce. Vorrei farvi un esempio. Quando un Essere Umano ha il midollo spinale reciso per via di un incidente, è per sempre. Di questo ne abbiamo già parlato, e vi abbiamo detto: “Non è strano che i nervi spinali non si ricolleghino e ricrescano?” Nel corpo ogni altra cosa è programmata per rigenerarsi, eppure le cellule di questa zona non si rigenerano bene. Un arto fratturato si ricompone, ma i nervi del midollo spinale no. Vi abbiamo anche detto che verrà il tempo in cui si rigenererà, e che tutto questo fa parte del futuro Umano evoluto. Ma parliamo di com’è adesso.

Immaginatevi questo… diciamo che conosciate o abbiate visto un paraplegico. Ecco un uomo o una donna su una poltrona che non riesce a muovere altro che la testa. Ora, ha senso per voi che la maggior parte dei nervi del midollo spinale siano danneggiati tanto da non permettere alcun movimento e ciò che dipende dai segnali del cervello interrotti continui a funzionare? I muscoli del cuore continuano a battere, anche se vi hanno detto che il battito cardiaco viene inviato dal cervello affinché i segnali si susseguano secondo lo schema corretto.

La scienza ha, riguardo al cuore, una risposta (vedi sotto), tuttavia anche la digestione continua, la riproduzione continua e la maggior parte delle funzioni al di sotto del collo non è interrotta. Eppure il cervello non sta inviando più dei segnali. Come lo spiegate? La scienza medica ha in realtà una spiegazione piuttosto buona per quanto riguarda il cuore, dato che lo vedono di continuo. Vi diranno che il cuore è autonomo, che batte di per sé grazie a speciali cellule nel nodo senoatriale. Questa è la loro descrizione dell’Innato! E vedono al lavoro anche un profondo sistema di back-up.

È il sistema di back-up all’interno del campo del DNA che vi tiene in vita. Il campo del DNA del vostro corpo si collega davvero con il cervello, e i segnali vengono inviati ancora in modo quantico [wireless]. Il nodo senoatriale è un’antenna nervosa che continua a “raccogliere” le trasmissioni provenienti dal cervello attraverso il campo. È così bravo a farlo che anche se il cervello è morto, “ricorda” quegli schemi per alcuni istanti, come una batteria di back-up. Questo è il potere dell’Innato.

Ricordate che il campo quantico del vostro DNA è collegato costantemente con tutto il corpo, anche se il midollo spinale è reciso. Il cervello continua a inviare segnali, il campo del DNA li riceve e li manda ai muscoli del cuore, ai processi digestivi… a tutto, tranne che ai muscoli delle altre zone. Vi chiedo di osservare attentamente questa stranezza del corpo riguardo a un danno al midollo spinale, e capirete che ho ragione. Questa è la prova concreta di questo fenomeno.

L’Innato, il corpo intelligente, vi terrà in vita anche se i collegamenti al cervello sono interrotti. L’Innato è intelligente, molto più di quel che chiamate l’organo della sopravvivenza, il cervello. Il cervello è un potente computer di sopravvivenza ed esistenza. Vi dà la capacità di essere qui, ma non è intelligente. Non sa neppure dirvi se avete una malattia terribile nel sangue. L’Innato invece sì.

 

L’unicità dell’Innato

È ora il momento che voi pensiate al DNA come a un’unica cosa, non a migliaia di miliardi di cose. La scienza neppure riconosce che il DNA comunica con se stesso, eppure deve farlo se il vostro corpo risolve le cose come fa. Il bello di ciò che vi stiamo insegnando è che il corpo fisico, quello che è controllato dal cervello, sta iniziando a costruire un ponte verso l’Innato. Questo ponte si manifesterà attraverso l’intuizione e alla fine avverrà che sarete voi stessi i vostri medici intuitivi! Non solo saprete cosa sta succedendo nel vostro corpo, ma comprenderete anche molto di più l’energia della vostra Akasha.

L’Innato ha un programma tutto suo; è programmato per qualcosa che dovreste conoscere poiché, in questa nuova energia, è il momento di riscrivere quel programma.

 

Il programma di sopravvivenza

Se il cervello Umano è programmato per la sopravvivenza fisica, l’Innato è programmato per la sopravvivenza spirituale. Potreste chiedere: «Qual è la differenza?» La sopravvivenza fisica è la capacità di fuggire dalla tigre che vi insegue, e di trovare cibo e riparo. Vi dà la logica di risolvere queste cose e conservarvi in vita. La sopravvivenza spirituale è qualcosa di molto diverso e molto esoterico. È un tipo di sopravvivenza di gran lunga più ampio. Spinge l’umanità verso l’evoluzione spirituale e aumenta il livello di operatività del vostro DNA. Ora mi spiego.

L’Innato sa ciò che gli antichi sapevano. Conosce il grande piano; ricordate, è collegato al Sé Superiore. Sa per quanto tempo l’umanità deve stare su questo pianeta prima di non poter più prendere decisioni per l’avanzamento del pianeta. L’Innato questo lo sa; il vostro DNA lo sa. Qual è la prima direttiva dell’Innato? È quella di fare tutto il possibile per voi, darvi più occasioni di libera scelta, permettervi che avvenga un risveglio, quindi, permettere all’umanità di attraversare il ponte della sopravvivenza ed entrare nello stato di pianeta asceso. Questa è la prima direttiva.

La sopravvivenza spirituale rappresenta la potenziale evoluzione della Terra, e tutto quanto è progettato intorno a questo. L’Innato è progettato per spingervi avanti nella consapevolezza spirituale in ogni modo possibile entro il sistema della libera scelta. Questo è il compito dell’Innato. Vedete il grande piano in tutto questo? Avete un sistema di guida interiore che vi aiuta a orientarvi nel vostro potenziale.

In questo processo, anche l’Innato attraversa il ponte insieme alla chimica del corpo in modi diversissimi. L’Innato è il responsabile delle guarigioni spontanee. Ora sapete da dove vengono. Pensavate forse che venissero dal cervello? Come può un Umano avere una malattia che sparisce da un giorno all’altro? Com’è possibile che il corpo fisico possa ripulirsi nel giro di una notte da qualcosa così fuori equilibrio? Come può un tessuto ricrescere così velocemente da produrre una guarigione quasi da un giorno all’altro? Vi ho detto delle cose che negli ospedali si vedono continuamente. I pazienti erano stati radiografati, controllati e analizzati chimicamente. Non c’è modo, dicono, che ciò possa accadere normalmente. Per coloro che sono spirituali, deve essere un miracolo! Per le menti scientifiche resta inspiegabile. Il bello è, invece, che è spiegabile. È il miracolo dell’Innato! È il vostro corpo che vi tiene in vita. È un profondo e miracoloso sistema di back-up.

Questo è il potere che voi avete. Quando l’Innato inizierà infine a costruire il ponte al sé corporeo, l’Essere Umano come lo conoscete oggi sparirà. Quello che prenderà il suo posto avrà una vita molto più lunga, sarà in grado di auto-ripararsi e perfino di far ricrescere gli arti. È così che è stato progettato, miei cari, e questo per voi comincerà ad avere senso.

 

Il programma dell’Innato nella vecchia energia

Ora che sapete cos’è l’Innato, parliamo del programma dell’Innato che viene dal passato. Nel libro di Kryon I Tempi Finali (1993) parlai di una cosa di cui è responsabile l’Innato. Dissi: “È arrivato il momento di rilasciare il karma”. Il karma è l’energia che portate con voi come risultato di esperienze di vite passate, portate attraverso il velo nella reincarnazione. È l’energia di un lavoro incompleto. Questo è il karma. È reale ed era necessario in una più vecchia energia.

È nel DNA e l’Innato lo governa. Quindi, quando vi dissi di rilasciare il karma, vi dissi che dovevate parlare al vostro corpo e parlare alle vostre cellule. Quando lo fate, dite: «Ho chiuso con l’energia del passato. Lascio andare il mio vecchio karma e vado avanti.» Queste furono le primissime istruzioni che aveste da me riguardo a un processo che attraversa il ponte dal sé corporeo all’Innato. E vi dicemmo di usare il puro intento.

 

Il cambiamento cellulare non è automatico

Il puro intento si rivolge alle vostre cellule in modo così puro che il corpo lo riconosce come vero e agisce in base ad esso. È così che viene rilasciato il karma. Vi riconosce come il capo, come dovrebbe essere, e agisce. Ora, voglio che vediate cosa non è stato espressamente detto in tutti gli anni precedenti e che ora è tempo di svelare. Voglio che questa cosa abbia per voi senso, così presenteremo, innanzitutto, la sua logicità. Qualunque sia il programma che possa avere il corpo, è governato dalla libera scelta. Voi potete scegliere se obbedire alle istruzioni di sopravvivenza del cervello oppure no. Avete la libera scelta di credere se questo messaggio è vero oppure no. Quindi, le scelte esoteriche in questa nuova energia non avverranno automaticamente dal vostro corpo. Libera scelta significa che siete invitati a usare la vostra consapevolezza divina per indirizzare l’Innato a trasferirsi nella nuova energia. Ha senso per voi che debba farlo da sé? La risposta è: no. L’Innato attende un indirizzamento, e il vostro cambiamento di coscienza non è programmato all’interno del vostro DNA. Ecco che cos’è la libera scelta.

Ascoltate, ora, perché è questo l’argomento di oggi. L’Innato, per quanto intelligente, continuerà a fare sempre come in passato finché non riceve nuove istruzioni. Dovete riprogrammare l’Innato, perché è condizionato dalla vecchia energia. Sta operando insieme a voi allo stesso modo da quando siete un Umano. È progettato per fare certe cose in un certo modo, ed è ora di cambiarlo. La chiave per cambiarlo è la vostra coscienza. È sempre stato così e lo sarà sempre. Occorre la vostra libera scelta per deprogrammare quel che io chiamo il set d’istruzioni dell’Innato. Quindi rilasciare il karma fu la prima istruzione nella nuova energia che vi ho dato, e ora ce n’è un’altra.

Riprogrammate subito l’Innato nel vostro corpo! Questa riprogrammazione avviene attraverso il vostro intento cosciente, e non è difficile. La vostra coscienza, attraverso il puro intento, governa il cambiamento del corpo. Avete sempre saputo che potete cambiare la vostra chimica e guarire il corpo, quindi parlare all’Innato è la chiave. Ora diventa più complicato, e fra poco vi dirò cos’è il vecchio programma.

 

Il vostro potere

Ecco come fare: dovete parlare all’Innato come al vostro migliore amico, come se ci fosse un Essere Umano seduto davanti a voi. Avrete, quindi, una conversazione con il vostro migliore amico. Ripeterete, dunque, le stesse parole di continuo? La risposta è: no. Riconoscete al vostro migliore amico di avere l’intelligenza di ascoltare e capire. È questa la credibilità che dovete avere verso l’Innato. L’Innato è il vostro corpo intelligente ed è ora tempo di riprogrammare ciò che egli pensa sia la vostra sopravvivenza spirituale. Questo perché l’Innato non ha attraversato la linea di demarcazione dell’energia insieme a voi. La vostra coscienza è entrata in questa nuova energia, ma non la vostra vecchia struttura cellulare originale. La ricalibrazione, miei cari, non è automatica.

Vecchia anima, ci sono alcune cose che dovresti capire. Non trovi interessante che l’Innato sappia tutto delle tue vite passate, e tu no? Come può essere così in un sistema efficiente? Non vorresti saperne di più? Quale energia hai acquisito in una vita passata, ti sei guadagnato, e che potresti usare di nuovo oggi? Ne abbiamo già parlato. Si estrae dall’Akasha tramite la libera scelta della coscienza e parlando all’Innato. Test muscolare, tapping, body talk, decodificazioni, affermazioni… qualunque cosa facciate e che aggiri la logica corporea del cervello Umano lavora con l’Innato. Dovete pensate in modo diverso nella vostra realtà per realizzare pienamente questo potenziale. Siete abituati alla quantità, alla ripetizione e altri concetti lineari per cambiare le cose dentro di voi. Ora non più.

Allora, parliamo di ciò che dovete riprogrammare, che è il tema più importante dell’Innato.

 

Riprogrammare il corpo

Uno – Rilasciate il karma. Lo ripetiamo, questo è il numero uno. Cos’è che continua a vessarvi, miei cari, che è il tallone di Achille della vostra personalità? Cosa c’è là che proprio non capite? Ve lo dirò: è l’energia del passato e non è più necessaria per il futuro. Sbarazzatevene. L’Innato farà quello che gli direte di fare. Se la vedrà come logica spirituale, coopererà, perché sta ascoltando con voi questa canalizzazione! L’Innato sa quel che voi sapete, e voi siete l’attivatore della coscienza che cambierà il vostro Innato.

Due – Cambiate la prima direttiva dell’Innato. Che cosa è progettato a fare che non ha più alcun senso? Ve lo dirò subito, ed è una delle rivelazioni più importanti ad oggi. Carissimi, c’è un sistema chiamato reincarnazione che, al momento, è il motore dell’avanzamento spirituale sul pianeta. Per esempio, durante una vita imparate determinate cose e morite; poi rinascete sul pianeta e nel vostro DNA e nella vostra Akasha resta la saggezza della vita passata. Ogni vita vi dona maggiore saggezza e avete la libera scelta di utilizzarla o no, tuttavia arriva con voi alla nascita come nuovo potenziale.

Un’anima vecchia porta con sé molta più saggezza di un’anima giovane. Questo lo capite, vero? Voi, come vecchia anima, ci siete già stati e lo avete già fatto. Avete visto i novellini del pianeta? Non riescono a raccapezzarsi su nulla! Ogni singola vita appronta una biblioteca di saggezza per voi seduti qui oggi. Voi sapete di essere una vecchia anima. Ora, indovinate: cosa fa l’Innato?

 

Il vecchio programma dell’Innato

Ecco cosa l’Innato ha imparato a fare, cosa richiedeva il vecchio sistema. Siete pronti? Morire. Per laurearvi, acquisire saggezza e procedere a una coscienza spirituale più elevata nella vita successiva, vi serve una vita breve e produttiva. Poi vi reincarnate con quella saggezza. Più i cicli di apprendimento sono veloci, maggiore è il potenziale per il pianeta di risvegliarsi a una più elevata vibrazione-evoluzione spirituale. Cominciate a vedere dove porta questo? L’Innato, per suo programma, vi darà una vita breve! Che sistema! È importante che ne comprendiate la logica. In una coscienza più vecchia, ciò diventava il “meccanismo dell’evoluzione”. Il riciclo delle vecchie anime era la chiave. Che abbiano esperienza e saggezza, poi che si riciclino di nuovo sul pianeta così che questa saggezza possa essere utilizzata.

È importante ricordare che la vecchia energia non permetteva veramente che la saggezza acquisita nella vita corrente si realizzasse (venisse usata) nella griglia planetaria. Ciò avveniva solo attraverso la rinascita, e con un DNA che funziona solo a un terzo del suo potenziale.

Improvvisamente, nel 2012, avete varcato la soglia (misurata dalla precessione degli equinozi) e siete giunti al livello di coscienza di cui parlavano le antiche profezie. Miei cari, ecco perché io sono qui! Voi avete la capacità, per la prima volta, di fare ciò che noi vedevamo possibile 25 anni fa, quando arrivai. Il vostro DNA sta cominciando a evolvere.

Voglio che tutti voi iniziate a dire all’Innato che non avete più bisogno di attraversare la morte per trasferire la saggezza che avete. Ora c’è un nuovo processo che è diverso da quello che avevate in passato. Non soltanto la vostra saggezza attuale può passare nelle griglie planetaria oggi, ma anche tutto ciò che avete imparato sin dall’inizio può venire applicato. Tutta la vostra saggezza e conoscenza nell’Akasha è d’un tratto accessibile in tempo reale all’energia della Terra.

Non dovete più reincarnarvi in fretta. Potete, invece, rimanere qui e farlo mentre l’efficienza del vostro DNA inizia ad aumentare. Quando arriverete al 36% (consideratene la numerologia), il processo sarà completo. Allora avrete la capacità di restare davvero a lungo! Carissimi, l’Innato questo non lo sa. Per migliaia di anni ha fatto progredire il potenziale della crescita spirituale di questo pianeta dandovi delle vite brevi. L’Innato deve sapere questo, e siete voi quelli che glielo dicono. Una vita più lunga è la chiave per l’evoluzione del pianeta!

Non è logico, miei cari, che potreste realizzare di più su questo pianeta se non doveste rinascere e ripercorrere la crescita di nuovo? Restate!

Saranno in molti su questa Terra a dire: «Che sciocchezza. Si nasce in un modo e così si resta.» Questo è solo il vecchio modo tradizionale di pensare. Potete riprogrammare quasi tutto nel vostro corpo! Molti di voi sanno di aver cambiato completamente la propria personalità, forse addirittura la propria natura Umana! Avete cambiato anche la struttura del corpo. Tra chi sta leggendo c’è chi ha smesso di invecchiare, ed è di questo che si tratta… è la prova che queste cose sono vere.

La chiave per fermare l’invecchiamento come lo conoscete oggi è riprogrammare l’Innato. Il corpo è progettato per invecchiare, anche contro il buon senso! Le cellule del vostro corpo sono progettate per ringiovanire, e non lo stanno facendo bene. Capite? È il lavoro dell’Innato che modifica questo, ma per farlo ha bisogno di un segnale. Questa è la libera scelta, e voi siete i soli a poterlo fare… non un facilitatore o un guaritore, non un canalizzatore. VOI dovete imparare a comunicare con l’Innato.

Dite all’Innato: «Non devo più morire per manifestare lo sviluppo spirituale.» Potete farlo quasi in ogni modo che volete. Imparate come costruire affermazioni positive. Entrate in contatto con il corpo attraverso ogni processo che vi si presenta. Siete pronti per comunicare con il corpo intelligente.

Ora, il bello di questo è che “non dovete convincere l’Innato di nulla”. Lo sa! Sta aspettando questa chiamata! Non appena vede i progressi che avete fatto nella vostra coscienza, la cosa è fatta. Lo avete sentito? L’Innato sa chi siete! Dopo tutto, è il corpo intelligente. Ma non lo sa fin tanto che voi non lo chiamate.

L’Innato è pronto a cooperare non appena vede una nuova via evoluta di sviluppo spirituale. La conseguenza è che potete vivere una vita molto più lunga. Alcuni dicono: “Non sono certo di volerlo!» Se dite così, allora state intrattenendovi nel vecchio paradigma dove vecchiaia significa problemi di salute. Non necessariamente! Quindi, ecco quel che viene dopo: restare sani mentre non invecchiate. [Kryon sorride] Ringiovanire non è complicato! È possibile. C’è amore? Sì. È una cosa nuova? Sì. E sa anche quanto basta per lavorare bene.

Carissimi, vi ho appena dato un attributo che non ho mai potuto dare all’umanità, e voi lo avete sentito per la prima volta questa sera. Per avere questa informazione dovevate prima attraversare l’energia del 2012, passare il 2013 ed entrare nel 2014. È giunto il tempo di conoscere la verità. Voi avete molto più controllo di quanto vi è stato insegnato. Ecco quanto siete potenti. State per vederlo, e poi ci crederete. Invero, tutti voi siete unici, e non tutti voi sarete in grado di risvegliare l’Innato con la stessa forza. Questo perché ognuno di voi è un individuo su un suo unico sentiero spirituale. Miei cari, io vi conosco!

Vecchie anime di questo pianeta, risvegliatevi! Risvegliatevi a questo nuovo processo e a un nuovo tipo di vita. Potete raddoppiare gli anni di vita, e anche di più! Non abbiate paura di ciò che vedete intorno a voi. Ci sarà chi non sarà d’accordo con nulla di tutto questo, e la conseguenza sarà che non lo faranno. Non lo capiscono. Un po’ per volta, poiché non invecchierete molto, la differenza tra voi e loro potrà davvero spaventarli. Non durerà per sempre, perché verrà il momento in cui tutta l’umanità saprà che ciò che insegno questa sera è vero.

E così è.

Kryon

Fonte: http://www.stazioneceleste.it

Annunci

Pagine: 1 2

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: