Da Monique Mathieu: Da una riva all’altra

Sta a voi rivolgere sempre lo sguardo in avanti per scoprire ciò che siete, per scoprire ciò che diventate, per scoprire il vostro nuovo mondo, oppure sta sempre a voi volgere lo sguardo indietro per rimpiangere ciò che siete stati e per rammaricarvi di questa nuova esistenza.

rivaDa una riva all’altra

Monique Mathieu

04/01/2013

« In questo nuovo anno e con tutto il nostro Amore vi offriamo un racconto. »

Mi mostrano un’imbarcazione sulla quale ci sono molte persone.

« Questa imbarcazione sta lasciando la sponda di un fiume per recarsi sull’altra riva, dove per i passeggeri per il momento si trova l’ignoto.  Non vedono cosa c’è dall’altra parte, vedono solo della nebbia. Vedono ciò che stanno lasciando, vale a dire la loro vita e le loro comodità, ma non vedono ancora cosa si trova davanti a loro.

In più su questa imbarcazione ci sono molte turbolenze, quelle delle energie, quelle provenienti dalle cose che devono assimilare prima di raggiungere l’altro lato del fiume. Alcuni si guardano indietro, perché è più forte di loro, per riempirsi gli occhi e il cuore con i ricordi di ciò che hanno lasciato con rimpianto. Non voltano lo sguardo verso la nuova riva, perché per il momento non intravedono nulla.

Leggi il seguito

Annunci

Pagine: 1 2

I commenti sono chiusi.