Oltre la stella del nord

Da:  “Esseri interstellari – la natura della realtà”  Macroedizioni

  Gli Esseri provenienti da oltre la stella del Nord, Essi sono i Pleiadiani e gli Andromediani.

Quelli di Andromeda sono, oltre che interstellari, anche interdimensionali. Sono la mia gente. Sono molto belli. Il loro corpo ha una forma sinuosa. Sono molto alti e snelli. Sono illuminati nella luce. La loro statura va dagli 8 ai 10 piedi (da 2,45 m a 3,05 m) secondo il vostro sistema di misura, e sembrano dei giganti. Essi sono. Nella mitologia si parla di loro come “gli Dei Alati”. . . .

Essi non mangiano. Acquisiscono conoscenza. Vivono di prana. Prana è semplicemente un antico termine che significa verità; in altre parole, essi vivono di verità. Hanno teste molto grandi, ma sono di una squisita bellezza. Nel passato, quando apparivano erano chiamati Angeli. Gabriele è uno di loro. Michele è uno di loro. Questi in particolare sono gli esseri che lavorano con il Ram. Essi sono la luce bianca. La loro astronave risplende più di diecimila soli. Essi sanno penetrare il pensiero. Possono raggiungervi nel pensiero in un momento. Possono mantenere la loro posizione, in un oggetto molto grande, nella loro dimensione e allo stesso tempo guardare giù attraverso i livelli delle vibrazioni ed osservarvi. Perché, ovunque siano, vi osservano. . . .

. . . Ora potete chiedere: “perché non ci dicono semplicemente ciò che ci serve per poter operare dei cambiamenti?” Qui comincia la difficoltà lineare. Perché io non posso prendere tutti i vostri cervelli, gettarli nell’acqua, portare l’acqua all’ebollizione e bruciar via tutta la vostra ignoranza?  Perché non posso semplicemente collegarvi alla spina, accendervi e caricarvi di intelligenza?

Perché esiste un’unica grande legge, ed è la legge della “volontà di espressione”. E’ ciò che si chiama libera volontà.  Si tratta di un’antica conoscenza: voi siete fratelli e dovete evolvervi secondo la vostra volontà. Ciò viene rispettato. La libera volontà deve evolversi secondo la sua propria comprensione. E’ per questo che i vostri fratelli nello spazio se ne stanno nascosti lontano nelle nuvole. . . .

Se essi apparissero e vi invadessero, che cosa succederebbe? Avremmo una schiera di persone ignoranti che crederebbero superstiziosamente alla resurrezione di Dio che viene per salvare il mondo, che si inginocchierebbero e si getterebbero a terra. Un altro gruppo correrebbe via terrorizzato e si nasconderebbe sulle montagne. E’ proprio a causa di queste vostre bizzarre ed errate percezioni che non vi è possibile avere già ora una comunicazione globale. . . .

Estratto da: “Esseri interstellari – la natura della realtà” – Macroedizioni

Annunci

I commenti sono chiusi.